Le città più nevose d'Europa per una vacanza con i bambini | Mammeacrobate

Adoro la neve. L’inverno in città è grigio e lungo ma quando arriva quella leggera spolverata di neve ad imbiancare case e giardini anche Milano sembra più magica. E se per noi adulti è difficile resistere al fascino di un manto bianco e silenzioso, ai bambini crea una vera e propria euforia. State pensando a delle vacanze per tutta la famiglia proprio per godere della neve? Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, ha stilato una classifica delle città dove nevica di più in Europa con worldweatheronline.com. Weekend innevato assicurato! Scopriamole insieme.

Helsinki, Finlandia, 17 giorni di neve al mese

Un weekend in Finlandia? Oh sì, Helsinki è la città giusta per gli amanti della neve. Si piazza infatti sul podio per la quantità di giorni al mese in cui nevica, ben 17! E tra un caffè caldo nei bar della città, una passeggiata sul Mar Baltico ghiacciato e una visita al Design Museum, non può mancare un giro su una pulkka, ovvero lo slittino tipico che si acquista a 10 euro. Per concludere la giornata, se si può, per mamma e papà ci vuole un salto in sauna e poi una cena a base di carne di renna (ma non ditelo ai bambini!).

Credits: Flickr Ninara

LEGGI ANCHE: Passeggiate all’aperto: come proteggere i bambini dal freddo?

Tallinn, Estonia, 16 giorni di neve al mese

Capitale dell’Estonia, Tallinn è molto affascinante e romantica in inverno. I voli dall’Italia sono anche particolarmente economici! Si aggiudica la seconda posizione nella nostra classifica. Passeggiare nella parte vecchia è molto piacevole, visitando la Cattedrale e gli angoli più nascosti e folkloristici. Ma splendido per le famiglie è anche il villaggio vichingo Viikingite Küla, a 45 minuti dalla città, dove cimentarsi con attività varie, dal tiro con l’arco alla pesca della trota.

Credits: Flickr Guillaume Speurt

Vilnius, Lituania, 15 giorni di neve al mese

Vilnius è la capitale della Lituania. La sua architettura barocca la rende davvero incredibile. La parte medievale della città è stata dichiarata Patrimonio UNESCO nel 1994. Tra arte e caffè, non perdetevi Liepkalnis, dove si possono fare tantissimi sport legati alla neve senza dover lasciare Vilnius. L’ideale per un momento di svago con i bambini.

Credits: Mantas Volunge vicius

Turku, Finlandia, 14 giorni di neve al mese

La città più antica della Finlandia. Famosa per il suo castello e per l’atmosfera magica che si vive quando i fiocchi trasformano il panorama. Si passeggia tra le graziose stradine fino a raggiungere la foce del fiume Aura. Per farlo si possono anche indossare i pattini! In inverno infatti il fiume è completamente ghiacciato e ci si può camminare o pattinare sopra per attraversare la città.

Credits: Panguipulli

Oslo, Norvegia, 14 giorni di neve al mese

Oslo, capitale della Norvegia, si trova nella costa meridionale del Paese ed è una delle rare città europee ad essere così vicina a spazi verdi e foreste. Perfetta dunque per chi ama la neve! A 25 minuti da Oslo si trova anche un parco invernale con più di 18 piste da sci, il Museo dello Sci più antico e, lungo la strada, l’Holmenkollen, la pista da salto più alta del mondo.

Credits: Alejandro Arce Herrero

LEGGI ANCHE: 5 luoghi magici dove portare i bambini in inverno

Kiev, Ucraina, 13 giorni di neve al mese

Rinomata per gli edifici religiosi e i musei di storia, Kiev è la capitale dell’Ucraina. Qui si pattina sul fiume Dniepr, che attraversa la città e si gioca a palle di neve in uno zoo fatto di mosaici di animali a Pejzazna Alley.

Credits: Jorge Lascar

Kaunas, Lituania, 13 giorni di neve al mese

Situata nel sud della Lituania, sorge tra i fiumi Neris e Niemen e ha un fantastico castello medievale, chiamato Kauno Pilis, che spunta nella neve con il suo colore arancione vivo.

Credits: Valerij Gvozd

E voi quale vorreste visitare insieme ai vostri bambini?

Author

Innamorata della vita, dei viaggi, della buona cucina. Smanettona, amo i social e la condivisione, più offline che online: le lunghe tavolate, le domeniche in famiglia, la risate esagerate. Freelance per vocazione, lavoro sul web dal 2009, nel 2013 divento co-founder di PaperProject.it. Nel 2016 realizzo il mio più grande sogno: diventare la mamma di Giacomo.