5 luoghi magici dove portare i bambini in inverno

0

L’inverno sta arrivando, ma questo non ferma di certo la voglia di giocare dei nostri piccoli, che sono iperattivi e giocherelloni più che mai, ora che non possono sfogarsi all’aperto.
Ecco qui, in vostro soccorso, qualche idea per stare insieme divertendosi, anche quando le temperature sono pericolosamente intorno allo zero!

Tra la neve all’Alpe Devero

Una delle magie invernali è sicuramente la neve. Un luogo dove ogni anno se ne può trovare in abbondanza si trova in Piemonte, nel Verbano-Cusio-Ossola, in particolare all’Alpe Devero che si presenta come un luogo fiabesco in cui giocare e ciaspolare insieme.
È un posto di montagna facilmente raggiungibile in auto. Accanto al parcheggio si apre il piccolo borgo immerso in un’ampia vallata dove poter mangiare e divertirsi a palle di neve.
La cosa più interessante è fare la breve camminata che porta al Lago delle Streghe, piccolo e colorato di un bel verde smeraldo, circondato da casette caratteristiche e fiumiciattoli. Non molto lontano da qui c’è il Lago Devero, ammirabile dalla sua alta diga.
Un’occasione unica per far vivere ai bambini la bellezza della natura, in totale sicurezza e libertà.

alpe devero

Visita alla Grotta di Babbo Natale

A Ornavasso, nei pressi del Lago Maggiore (ancora Piemonte) da 8 anni c’è una bellissima iniziativa: la grotta di Babbo Natale.
Tanti spettacoli, animazioni e sfilate, con l’arrivo di Babbo Natale con le renne vere nel Parco, un’area di 20 mila metri quadrati, con vista sul Lago Maggiore e sul Lago di Mergozzo e circondata dai boschi.
C’è ache la possibilità di visitare la casa di Babbo Natale e scattare insieme una foto ricordo, perché in fondo è questo che rende il Natale più magico, guardare tutto con stupore e meravigliarsi di ciò che ci circonda.
Se poi avete bisogno di organizzare anche il pernottamento, su Hometogo ci sono diverse case ed appartamenti disponibili proprio nelle vicinanze della Grotta di Babbo Natale. Perché quando ci si sposta con i bambini è sempre importante pensare alla comodità e accorciare il più possibile le distanze J 

grotta babbo natale a ornavasso

Un giorno alle Terme per bambini

Se non vi piace stare al freddo, e lo posso capire, a Chianciano Terme (Toscana) si trovano le Piscine Termali Theia che assomigliano un po’ alle piscine comunali con grandi vasche interne ed esterne e tanti idromassaggi, ma offrono pacchetti benessere per tutti i gusti. Ciò che le rende speciali è una intera area a misura bimbo, con tante cure adatte ai più piccoli e oltre ai giochi e pareti colorate si trovano mini docce, mini piscine e mini saune!
Pensateci se volete passare una giornata in totale relax facendo del bene alla vostra pelle e divertendovi con i vostri figli.

terme con bambini

Alla scoperta di Volandia

Ci sono bimbi a cui non interessa stare a contatto con la natura e nemmeno rilassarsi in piscina, che fare per stuzzicare la loro curiosità? Voglio proporvi Volandia, nei pressi dell’aeroporto di Malpensa, parco e museo del volo.
Tanti padiglioni dove i piccoli (ma anche i grandi) possono scoprire con i propri occhi pianeti e stelle, le forme di volo, eliche e officine, simulatori e collezioni e possono svagarsi in aree giochi al chiuso o all’aperto.

Credits: pagina Facebook

Tra i ghiacci sulla punta del Monte Bianco

Voglio concludere offrendo un altro spunto naturalistico e invernale per eccellenza, visto che è totalmente ricoperto dai ghiacci.
Sto parlando della punta Helbronner sul Monte Bianco in Val d’Aosta, accessibile dalla funivia SkyWay che con le sue cabine vetrate ci porta a quasi 4000 metri di altitudine regalando uno scenario panoramico che normalmente è difficile vedere.
L’unica accortezza da avere è coprirsi bene e non uscire dalle aree di sicurezza, perché oltre il cancello si apre un ghiacciaio secolare, tanto bello quanto pericoloso. La cosa più emozionante è passeggiare sulla terrazza e ammirare i ghiacci dall’alto, riempiendo gli occhi dei bimbi di meraviglia e stupore.

monte bianco ghiacciaio


Autore del post

Mi chiamo Marika, mezza lombarda e mezzo folletto dei boschi. Leggo molto, parlo troppo.
Innamorata della montagna e camminatrice compulsiva, mai ferma nello stesso posto a lungo.
Ho creato il blog ed il canale youtube MY LIFE IN TREK per offrire spunti e dritte sui viaggi nella natura o in posti curiosi.
Adoro la fotografia ed il buon cibo.