Trekking con bambini: 10 facili e suggestive passeggiate da fare con i bambini in Italia

0

La bella stagione è l’occasione giusta per passare le giornate in famiglia, all’aria aperta, godendo dei raggi del sole e della natura, tornata rigogliosa dopo l’inverno. Approfittando delle giornate più lunghe, perché non dirigersi in un parco naturalistico e fare un’escursione insieme ai bambini? L’Italia abbonda di parchi e riserve naturali, ricche di percorsi pedonabili anche alla portata dei più piccini. Così ne potrete approfittare per respirare un po’ d’aria buona, lontano dalla città, e di fare un po’ di moto, sgranchendo le gambe.

Qui 10 passeggiate da non perdere, da Nord a Sud: indossate le scarpe da trekking, preparate lo zaino con i panini e via… all’avventura!

Rifugio Bezzi – Valgrisenche (Val d’Aosta)

Su un agevole sentiero, dopo due ore di camminata, si giunge al Rifugio Bezzi, ai piedi di grandi ghiacciai, come quello della Grande Traversière, quello delle Plattes des Chamois e quello della Grande Sassière. Durante il cammino, è possibile ammirare paesaggi mozzafiato, fatti di cascate e torrenti.

Foto: Touring Club

Lago di Comabbio – Varese (Lombardia)

Il Lago di Comabbio è un piccolo laghetto, in provincia di Varese, preziosa riserva naturalistica a tutela ambientale. Intorno al suo perimetro si snoda un percorso, perlopiù pianeggiante, di circa 12 km, da svolgere in circa due orette, una parte del quale è proprio a bordo lago e consente di osservare da vicino la fauna lacustre. 

Foto: Varese Guida

Sentiero del Ponale – Valle di Ledro (Trentino)

Una passeggiata facile, dalla montagna al lago, che vi farà partire dalla Valle di Ledro, in Trentino, arrivando fino al Lago di Garda. Un itinerario di circa 1, 5 km (solo andata), tutto in discesa all’andata e in salita al ritorno. Ma ne vale la pena: quando arrivate al cospetto del Lago di Garda, vi si apriranno davanti agli occhi dei paesaggi mozzafiato!

Foto: VallediLedro.com

Lago di Lavarone – Alpe Cimbra (Trentino)

Acque blu cobalto, verde e montagne tutto intorno: il Lago di Lavarone è un piccolo zaffiro incastonato ai piedi dell’Alpe Cimbra. Per goderne appieno la bellezza e la pace, si può percorrerne il perimetro: il dislivello è nullo e in mezz’ora si può fare. Partendo dal Lido Marzari, tornerete al punto di partenza, dopo aver ammirato piccolo scorci che parlano di Storia, qui dove secoli fa, durante la Belle Epoque, su queste rive, si dava appuntamento per le vacanze l’aristocrazia viennese.  

Foto: AlpeCimbra.it

Lago d’Idro – Bondone (Trentino)

Una belle passeggiata su un percorso ad anello nella Riserva Naturale del Lago d’Idro, un piccolo laghetto alpino, circondato da monti boscosi, situato a cavallo tra la provincia di Brescia e Trento. L’itinerario pianeggiante la rende agibile a tutti, grandi e piccini, e soprattutto per questi ultimi sarà divertente osservare le diverse specie, vegetali e animali, che popolano la variegata fauna dell’ambiente lacustre.

Foto: LagodIdro.it

Rifugio Riella – Lago di Como (Lombardia)

Un percorso abbastanza semplice da fare, sia con bambini che camminano dai 4-5 anni, sia con quelli più piccoli nello zaino. Si snoda in due tappe: si parte da Alpe del Vice Ré, dove c’è un ampio parcheggio a pagamento, e si cammina, oltrepassando il Rifugio Cacciatori, fino alla Capanna Mara, dove ci si può fermare per pranzo. La vista però diventa ancor più bella salendo al Rifugio Riella, dove si apre lo sguardo sul Lago di Como e su tutta la zona. Intorno si trovano ampi prati dove fare un pic nic o riposare. 

Il sentiero Azzurro – Cinque Terre (Liguria)

Un’escursione a picco sul mare, tra i borghi più belli d’Italia e la natura più rigogliosa: questo è il sentiero Azzurro, che prende il nome dal mare sottostante, un percorso di circa 12 km che si snoda tra le Cinque Terre. I tratti che si possono percorrere sono tra Corniglia e Vernazza e tra Vernazza e Monterosso al Mare (o viceversa, circa tre ore di cammino).

Foto: TouringClub

Alpi Apuane – Versilia (Toscana)

Le Alpi Apuane sono un comprensorio roccioso sul confine tra la Toscana, l’Emilia e la Liguria. A un passo c’è il mare, ma l’entroterra offre paesaggi di rara bellezza, da esplorare con escursioni in famiglia. Da visitare la grotta Antro del Corchia, con le sue gallerie e pozzi sotterranei, e le miniere, che illustrano con ricostruzioni di scene di lavoro, il lavoro dei minatori, secoli fa. 

Foto: AlpiApuane.com

Gran Sasso – Abruzzo

Il Parco del Gran Sasso offre molte cose da fare: escursioni in alpeggio, per vedere da vicino la transumanza dei pascoli, trekking sui percorsi abitati da lupi e orsi, visite a musei minerari. Con i bambini vi consigliamo la visita alle Grotte di Stiffe, tra stalattiti e stalagmiti e il fiume sotterraneo, e un bagno nelle limpide acque del Lago di Sinizzo, a San Demetrio né Vestini. 

Foto: GranSassoLagaPark.it

Aspromonte – Calabria

Il parco dell’Aspromonte offre paesaggi e scorci indimenticabili, con vette oltre i 2000 metri, immerse nella natura più selvaggia. Tanti sono i percorsi disponibili per le famiglie, ma forse il più indicato è il sentiero dell’acqua in località Sediare, che si snoda in una riserva naturale, tra pozze d’acqua e torrenti, con tratti in mezzo a faggeti e boschi di abeti. 

Foto: AspromonteWild.it


Autore del post

Innamorata della vita, dei viaggi, della buona cucina. Smanettona, amo i social e la condivisione, più offline che online: le lunghe tavolate, le domeniche in famiglia, la risate esagerate. Freelance per vocazione, lavoro sul web dal 2009, nel 2013 divento co-founder di PaperProject.it. Nel 2016 realizzo il mio più grande sogno: diventare la mamma di Giacomo.