Paesi Baschi : 10 cose da vedere con i Bambini | Mammeacrobate

Vacanze nei Paesi Baschi in Spagna, ci avete mai pensato?
I Paesi Baschi possono essere un’ottima idea di vacanza con i bambini sia se si hanno pochi giorni, sia se (meglio ancora) si ha a disposizione una settimana intera o più.

Il motivo principale: grandissima varietà!
Dall’oceano alle montagne, dai musei alle città d’arte, attività all’aperto e attività al chiuso, le cose da fare non mancano.

I Paesi Baschi sono oggi una provincia autonoma della Spagna che ha lasciato alla spalle il passato turbolento e gode di uno splendido periodo che ha riportato il turismo in cima ai pensieri di città quali San Sebastian, Bilbao o Vitoria Gasteiz stessa, il capoluogo. 

Ecco una piccola guida sulle cose da vedere con i bambini nei Paesi Baschi.

San Sebastian

Perché visitare i Paesi Baschi con i bambini? 

Le ragioni per visitare i Paesi Baschi in famiglia sono tantissime! Eccovene alcune.

  • Hotel Mirò Servizi offerti
    I Paesi Baschi sono una regione autonoma della Spagna con un’ottima offerta per il turismo. Qui si trovano belle strutture in cui dormire a prezzi validi, soprattutto se fuori alta stagione, ottimi ristoranti e tantissime attività che includano anche i più piccoli!

>> Dove dormire a Bilbao? Consigliato l’Hotel Mirò (bellissimo)

  • Bellezza naturale
    Dall’Oceano alla montagna, nei Paesi Baschi si ha una grandissima varietà di paesaggi e di ambienti naturale ideale quando si cerca una vacanza variegata.

  • Facili da raggiungere
    Sia in auto che in aereo, a seconda delle vostre preferenze.
  • Cultura e arte
    Siamo in Spagna e la storia non manca di certo! Le città offrono musei, cattedrali, palazzi e all’arte si unisce la cultura e il divertimento.

  • Perché anche in caso di maltempo le cose da fare non mancano
    La Spagna del nord è nota per la sua piovosità, soprattutto nel corso delle mezze stagioni… ma proprio per questa abitudine alla pioggia, gli abitanti dei Paesi Baschi non intendono rinunciare in alcun modo alla classica movida spagnola. Ragion per cui organizzano tante attività anche al chiuso, di modo che non ci si annoi mai.
  • Ottimo cibo 
    Si dice che qui ci sia la cucina migliore di tutta la Spagna e le numerose stelle Michelin vinte a San Sebastian, hanno fatto di questa città la più “stellata” d’Europa. Non male quando si parla di vacanze no? 

Come arrivare?

Arrivare nei Paesi Baschi è piuttosto semplice. Tanti i voli aerei possibili, ma vi vado a dire le soluzioni migliori a seconda del budget. 

IN AUTO 

Alle volte partire direttamente da casa con l’auto, quando si hanno numerosi bagagli, è una grande comodità… Certo laddove i più piccoli non soffrono l’auto. 

In questo caso arrivare nei Paesi Baschi da Milano comporta circa 13 ore di auto (1.280 km) quindi potrebbe essere un viaggio piacevole con tappa lungo la Costa Azzurra in Francia per esempio. O in altri splendidi luoghi che si incontrano lungo il tragitto da visitare. 

IN AEREO

Bilbao
Bilbao è uno scalo internazionale con numerosi voli. Si raggiunge facilmente dai principali aeroporti e ha come costo medio fuori dall’alta stagione € 150 a testa.
Se si vuole però risparmiare un po’…

Santander
Un’alternativa peri voli può essere Santander, città della Cantabria che dista però solo un’ora di auto da Bilbao.
Qui vola Ryanair e i prezzi si possono abbassare notevolemente (io ho pagato € 30 andata e ritorno). Arrivati nel piccolo aeroporto si può prendere un’auto a noleggio per girare tutti i Paesi Baschi oppure gli efficienti mezzi pubblici. Il treno collega tutte le città principali dei Paesi Baschi.

Vitoria Gaistez
Ci sono due voli diretti a settimana con partenza da Bergamo. Un modo in più per raggiungere i Paesi Baschi.

Bilbao

10 cose da vedere nei Paesi Baschi con i bambini

Spiaggia San Sebastian

Bahia de la Concha è la spiaggia più importante di San Sebastian che si affaccia sull’Oceano Atlantico. Larga 40 metri è ritenuta una delle spiagge più belle d’Europa. Qui si possono iniziare i più piccoli agli sport acquatici o semplicemente godersi il bellissimo ambiente visto che lo spazio non manca di certo. 

Funicular Monte Igueldo

Avete mai preso una funiculare? Già questa per molti può essere un’esperienza, ma in questo caso alla fine della salita c’è il Parco Giochi del Monte Igueldo incluso nel biglietto della funiculare… quale migliore sorpresa?
Per gli adulti, una delle viste più belle dall’alto di San Sebastian. Per i più piccoli la possibilità di divertirsi. 

Ciclabile San Sebastian

Andare in bicicletta tutti insieme a San Sebastian è una buona idea! Di recente è stata creata una pista ciclabile lunga 25 km che consente una passeggiata serena, adatta a tutti e particolarmente scenografica visto che si passa lungo la costa. I più piccoli nel mentre restano impegnati in una attività sportiva e il divertimento è garantito per tutti.

Se invece avete figli più pigri e restii allo sport… 

Acquarium

Questa attrazione non può annoiare nessuno! Non a caso è una delle più visitate della città con 300 mila visitatori all’anno grazie al mondo magico in cui si immerge il visitatore.
Se di per sé i bambini amano poter vedere e conoscere gli animali, in questo Acquario si percorre un tunnel che immerge letteralmente tutti nel mondo blu. Una vista a 360 gradi.
Tante le varietà di pesci, ma quanto resta magico è il passaggio nel blu… Attenzione: i vostri figli potrebbero restare a bocca aperta, letteralmente! 

Ponte Bilbao

Avete mai visto un ponte che si muove e traporta lui le persone o le auto? Qui vedrete il primo ponte trasportatore al mondo, non a caso Patrimonio Unesco. 

Leggermente fuori da Bilbao, il ponte Vizcaya collega le due parti del fiume nel bel villaggio di Portugalete. Si presta molto bene come esperienza unica e diversa e rimane collocato in una bell’area anche da vivere e girare. 

Museo Marítimo Ría de Bilbao

Il bello di questo museo è che è interattivo, agevola la conoscenza di grandi e piccini e presenta la storia marittima di Bilbao e dei Paesi Baschi, argomenti sempre molto affascinanti per i più. 

Si possono ammirare costruzioni navali delle compagnie di navigazione di Bilbao e modelli di navi o ancora cose più tecniche come il sistema di salvataggio marittimo… Una vera immersione nella vita portuale e nella sua cultura. 

Esterno Museo Guggenheim 

Se l’interno è indubbiamente un capolavoro assoluto indiscutibile, l’esterno oltre ad essere altrettanto spettacolare, rischia di piacere molto (e di più) ai bambini. 

La prima attrazione da non perdere è Puppy! Un cane gigantesco alto 13 metri e composto da 70 mila fiori che rappresenta un cucciolo di West Highland White Terrier.
Creato in quanto opera d’arte contemporanea dall’artista Jeff Koons, si presta molto bene alla mostra anche per i più piccoli… ma ancora più scenografico e suggestivo il gioco di fontane con l’installazione dell’artista Yves Klein. 

E se ancora non sono soddisfatti, potete portarli a vedere anche il Ragno di Louise Bourgeois, gigantesco. 

Museo Archeologico Bilbao

Una vera e propria immersione nella storia antica partendo dai fossili di 430.000 anni fa. Il museo è diviso su due piani e al piano superiore si trovano elementi intriganti quali riproduzioni di antichi villaggi fortificati, statue, sculture e… un teschio trapanato del X secolo.

Anillo verde Vitoria Gaistez

Un insieme di parchi che va a creare un grande anello verde e permette ai visitatori di godersi la natura nel bel mezzo della città. Non a caso Vitoria Gaistez, capoluogo dei Paesi Baschi, è stata eletta nel 2012 capitale verde d’Europa.
Qui è possibile fare lunghi giri in bicicletta, mezzo consigliato, da soli o attraverso visite guidate. Si trovano dei noleggi biciclette all’interno del parco.

Museo delle Marionette a Tolosa

Inaugurato nel 2009, qui si trovano pupazzi in arrivo da tutte la parti del mondo. Presente una collezione permanente e diverse mostre nel corso dell’anno, è aperto 7 giorni su 7 e in alcuni casi vengono organizzate attività che includono anche i bambini.
La fantasia regna sovrana e difficilmente i bambini non restano incantati.

Author

Giornalista e blogger, in sintesi quando non parlo, scrivo. Ho creato un mio blog di viaggi chiamato Fringeintravel perché amo andare. Fosse per me sarei sempre in mezzo alla natura, ma la realtà è che vivo a Milano, scrivo di moda, benessere, viaggi e senza piastra per i capelli non mi muovo! La contraddizione fa parte di me… E quella citazione "Non si è mai tanto sinceri come quando si è incoerenti" è decisamente la mia preferita.