Malta con bambini: itinerario e consigli | Mammeacrobate

Siete alla ricerca di un luogo per fare vacanze variegate e divertenti? Adatte a tutta la famiglia sì, ma non per questo noiose o ripetitive? E ancora, magari cercate un posto in cui andare tutto l’anno e non solo in estate?
Bene, Malta è uno dei posti che risponde a tutte queste necessità e ora vi racconto!

Malta con i bambini
Le Gallarie di Malta

MALTA CON I BAMBINI

Malta è il più piccolo Paese Europeo ed è formata da 3 isole: Malta, appunto, l’isola più grande e più popolata; Gozo, con i suoi 30 mila abitanti e infine Comino, che di abitanti ne conta 3, e tutti della stessa famiglia… In totale questa Nazione non raggiunge i 500 mila abitanti totali, ma nonostante le dimensioni ridotte, queste isole presentano una vera e propria meraviglia per i visitatori.
Storia! Secolare, millenaria, dai tempi preistorici fino alla grandezza del XVII con arte e dipinti (ricordiamo che qui si trovano 2 delle tele più belle di Caravaggio, il nostro Caravaggio) e ancora natura, mare, spiaggia e villaggi di grande bellezza e fascino… Vi ho già confuso le idee?
Facciamo allora un itinerario capace di condurvi per mano nella visita di Malta, una vera meraviglia da non perdere.

LEGGI ANCHE: COSTIERA AMALFITANA CON BAMBINI

Malta con i bambini

ITINERARIO MALTA CON BAMBINI

Partiamo subito con le informazioni pratiche: come arrivare a Malta?
Malta è un’isola e quindi gli unici mezzi possibili sono l’aereo o il catamarano se arrivate dalla Sicilia.
Parlando di aereo, mezzo più semplice in questo caso, i costi sono decisamente family friendly: tante le occasioni low cost dal momento che anche Ryanair collega Malta con Bologna, Milano e via dicendo… E i prezzi si aggirano sui 30/40 euro a testa andata a ritorno (ovviamente in certe stagioni, in altre no).
Il consiglio è sempre lo stesso: prenotate con largo anticipo e se potete evitate l’altissima stagione per risparmiare.

TAPPA 1: MALTA (SEMPRE, TUTTO L’ANNO)

Pietra miliare del Mediterraneo, nel secolo le popolazioni che si sono susseguite su questa isola lasciando le loro testimonianze sono davvero numerose, ma lungi da me annoiarvi con un racconto storico dettagliato (che non saprei neppure fare, diciamolo).
Parliamo di come queste testimonianze siano invece dei monumenti o degli scenari imperdibili quando si visita un paese capace di unire la cultura araba a quella mediterranea per dar vita a un mix unico.

Le cose da vedere a Malta con bambini (o senza) sono davvero tante!
C’è solo da scegliere. Alcune perle imperdibili per voi, adulti, ma che se presentate nel giusto modo saranno interessanti anche per i più piccoli (forse).

1. Ipogeo di Hal Saflieni
Uno dei più importanti siti archeologici di Malta e del mondo stesso essendo di fatto Patrimonio Unesco, questo ipogeo è una necropoli scoperta solo nel 1902 che risale (si crede) al 3600 – 3000 a.C.
Importante: serve prenotare con largo anticipo perché permettono solo l’entrata a 10 persone all’ora.
Si tratta però di una visita affascinante se si pensa all’antichità del luogo e che spesso piace anche ai più piccoli essendo di fatto un luogo avvolto ancora nel mistero.

2. Le tre città: Vittoriosa, Senglea e Cospicua
Scorci suggestivi, viette, gallarie, scenari vista mare… Queste tre città sono ancora poco frequentate rispetto a La Valletta nonostante siano altrettanto splendide. Il modo migliore per visitarle è passeggiare senza una meta precisa per poi godersi le vedute su La Valletta che resta (per me) fascino puro.
Possibile inoltre interessare maggiormente i più piccoli prendendo il traghetto che collega la Valletta alle tre città… Se non ameranno la passeggiata, almeno si divertiranno sul traghetto.

3. Il mercato del Pesce di Marsaxlokk

Antico villaggio di pescatori che offre uno scorcio sulla vita maltese di un tempo nonostante oggi, diciamolo, sia decisamente un luogo amato dai turisti… ma l’atmosfera resta ancora pittoresca. Per questo il mercato del pesce domenicale rende ancora di più l’anima originale di questo villaggio e concludere con una bella mangiata di pesce vista a mare una tappa quasi obbligata.

TAPPA 2: MALTA CON BAMBINI

Pensiamo ora ai più piccoli: dove andare a Malta con bambini?

1. Villaggio Popeye, Mellieha
Un villaggio dedicato a Popeye, un villaggio costruito nel corso delle riprese del film con Robbin Williams “Popeye” (appunto) e lasciato intatto… Sappiate che i bambini lo amano proprio per la particolarità del posto. Qui si può non solo visitare il villaggio, ma assistere anche a spettacoli e vivere quello che di fatto oggi è un Parco a Tema molto amato.

2. Playmobil Fun Park
E qui in tanti (di voi però) vorranno andare a tutti i costi!
A Malta è presente una delle più grandi fabbriche della Playmobil e si può andare a curiosare dal momento che hanno creato una zona aperta al pubblico sia interna che un’area parco giochi esterna.

3. Splash&Fun Park
Un parco acquatico non può mancare e questo è uno dei noti seppur ritenuto piccolo rispetto a quelli nostrani della riviera Adriatica, ma i più piccoli apprezzano ugualmente!

LEGGI ANCHE: Le più belle case sugli alberi dove dormire con i bambini

Malta con i bambini
La Valletta

TAPPA 3: LA VALLETTA (SEMPRE, TUTTO L’ANNO)

Capitale della cultura per il 2018, la Valletta è una meraviglia assoluta sempre. Tutti gli anni e tutto l’anno, vi allerto subito: sono rimasta molto colpita da questa città e difficilmente riuscirò a parlarvene con oggettività ma di fatto ci si innamora molto facilmente di Valletta, tappa obbligata senza dubbio.

Qui le cose da vedere e fare sono tante! Passeggiare a caso, ammirare le gallarie, prendersi un caffè nei tavolini all’aperto in pieno inverno con una giornata di sole e 18 gradi, andare a vedere la Porta della città di Renzo Piano… Ma alcune cose ve le segnalo con chiarezza.

1. Casa Rocca Piccola
Una casa aristocratica (ancora oggi) che mostra come vivevano i Cavalieri di Malta e i nobili della città. Da ricordare che La Valletta fu una città “Per gentiluomini e costruita da gentiluomini” a sottolineare l’alto tenore di vita di questa capitale.
Ma un dettaglio che piacerà molto ai più piccoli di casa: qui si trova un pappagallo gigantesco, avvicinabile e che spesso parla… Facile che restino più rapiti da lui che dalla ricchezza del luogo.

Malta con i bambini
Il Pappagallo presente nella Casa

2. Co-Cattedrale di Saint John
Meraviglia assoluta, una delle chiese più belle che abbia mai visto, una sorpresa spettacolare… Questo luogo merita tutta la vostra attenzione, se amate l’arte e la sua storia, qui resterete sopraffatti dalla bellezza.
Per non parlare del fatto che qui, si trovano due opere di Caravaggio tra le più belle del maestro il che aggiunge specialità su specialità.
Si paga l’ingresso, ma quanto vi attende merita.

La cattedrale Saint John

TAPPA 4: GOZO (SEMPRE, TUTTO L’ANNO)

Gozo è l’isola di medie dimensioni di Malta, vivono circa 30 mila abitanti fissi ma nel weekend i maltesi (dell’isola di Malta) si spostano in massa spesso perché Gozo preserva ancora la dimensione originaria, l’atmosfera di un tempo e la natura qui è ancora presente, c’è di fatti meno urbanizzazione (per ora).
Gozo è raggiungibile solo in traghetto e qui si può scegliere se godersi il mare (in estate), o visitare l’isola con i suoi templi megalitici e la bellissima capitale Victoria in onore della Regina Elisabetta, ma chiamata ancora da tutti gli abitanti del luogo con il suo vecchio nome ovvero Rabat.
Non sottovalutate Gozo che merita senza dubbio anche due giorni, certi di non annoiarvi.
Volendo qui si possono anche organizzare escursioni, arrampicate o snorkelling e kayak, per i più sportivi.
Per i più pigri: spiagge, mare e gite alla scoperta di alcune grotte bellissime (in estate).


Malta con i bambini
Gozo

TAPPA 5: COMINO (IN ESTATE)

Comino è un’isoletta minuscola, abitata da 3 persone e un tempo usata come rifugio per pirati e contrabbandieri (storia che i vostri figli ameranno senza dubbio). Oggi però è visitata e frequentata grazie alla Blue Lagoon, un’insenatura dall’acqua cristallina e azzurra e il fondale di sabbia bianca, una meraviglia da cartolina in sintesi.
Il problema è solo uno: in estate questo luogo diventa decisamente affollato… Meglio sempre evitare l’alta stagione o scegliere orari diversi (mattina molto presto o orario del tramonto).

CONSIGLI SU COME VISITARE MALTA CON BAMBINI

Eccovi alcuni consigli sul come visitare Malta con bambini.

1. Andare in bassa stagione
Malta è decisamente una meta turistica amata e presa d’assalto da persone di ogni provenienza. D’estate si rischia davvero di restare spesso imbottigliati nel traffico e se questo aspetto infastidisce voi, pensate la gioia dei più piccoli che dopo 2 minuti di auto: “Quando arriviamo?”.

2. Attenti al traffico
Nonostante Malta sia piccola, il traffico è qui all’ordine del giorno. Tanti i maltesi che usano la macchina e tante le situazioni di traffico.

3. Comprare acqua in bottiglietta
Per quanto l’acqua a Malta venga desalinizzata e sia potabile, il gusto non è dei migliori. Quindi organizzatevi magari per avere sempre le vostre bottiglie d’acqua, ma senza avvisare prima i piccoli di casa… Vediamo se si accorgono del gusto poco usuale quando si lavano i denti. Male non fa eh, solo ha un gusto diverso.

Malta con i bambini

4. Non avvicinarsi troppo alle scogliere
Consiglio che può essere ritenuto scontato? In realtà no visto che purtroppo di incidenti ce ne sono e riguardano adulti soprattutto… Ma quando non si nasce al mare è difficile capirne i pericoli (mi diceva una guida), ma di fatto le scogliere possono essere insidiose non solo per la sporgenza, ma anche per le onde che in caso di maltempo possono letteralmente “rapire” chi si avvicina troppo al mare.
Da tenere quindi molto bene le distanza in caso di pioggia o maltempo.

5. Come spostarsi?
Il mezzo più comodo è senza dubbio il noleggio dell’auto solo ricordate che si guida a sinistra essendo Malta un ex colonia inglese.
Diversamente si possono serenamente usare gli autobus. La rete di autobus a Malta è ottima e capillare, ovviamente il rischio del traffico non manca mai… e la comodità qui è (come dire) passata.
Ci sono se no anche tanti servizi di taxi o auto private piuttosto economiche (15/20 euro a tratta).
A voi l’ardua scelta.

6. Dove dormire?
Tantissime le strutture ottime e adatte a una Malta con bambini, ma dal momento che noi abbiamo provato un nuovo hotel a Kappara vi consigliamo questo:


URBAN VALLEY RESORT
Bellissimo resort con area giochi bambini, due piscine esterne, spa e piscina interna. Una zona leggermente isolata dal caos, ma in 20 minuti a piedi siete a Sliema o 5 minuti in auto.
Bellissime stanze e massima pulizia, c’è anche ristorante e snack bar… Diciamo che le comodità non mancano davvero.




Author

Giornalista e blogger, in sintesi quando non parlo, scrivo. Ho creato un mio blog di viaggi chiamato Fringeintravel perché amo andare. Fosse per me sarei sempre in mezzo alla natura, ma la realtà è che vivo a Milano, scrivo di moda, benessere, viaggi e senza piastra per i capelli non mi muovo! La contraddizione fa parte di me… E quella citazione "Non si è mai tanto sinceri come quando si è incoerenti" è decisamente la mia preferita.