Cosa fare questo week end di ottobre?

A quanto pare, io vi avviso nel caso in cui vi fosse sfuggito, siamo entrati di diritto nella stagione… autunnale (direte voi)? No. Vi correggo, nella stagione del FOLIAGE!

E prima l’ho letto sul mio giornale della montagna, e poi l’ho letto su un articolo di viaggi e poi su un altro e alla fine ho capito che niente, le foglie che cadono e colorano i terreni non sono più semplici foglie che cadono, ma sono il foliage. E ora informo anche voi (che magari lo sapete da tempo immemore, ma fa nulla).

A maggior ragione quindi, questo week end è un momento ottimo per concedersi una gita fuori porta e non so se sia per via del foliage, o per via dell’ottobre che è ancora un buon momento per stare all’aria aperta, fatto sta che di feste e iniziative ce ne sono veramente diverse di grande interesse.

Eccovi quindi alcune idee e proposte per uscire di casa questo weekend (11/12 ottobre 2014).

1. Trentino – “Pomaria 2014”, la festa delle mele (Casez di Sanzeno – Trento)

Semplicemente la festa delle mele più nota e attesa del nostro Bel Paese arriva alla sua decima edizione. Qui si festeggia il raccolto delle mele tra sapori, odori e fiabe magiche, con uno spazio dedicato ai più piccoli. Sul sito trovate il programma e gli organizzatori hanno informato che la festa si terrà con qualunque condizione meteo (se il tempo prevede pioggia qualche ombrello e via) ma vi anticipo che si parla di mercatini, ristorazione, possibilità di cimentarsi in prove culinarie per poi assaggiare e soprattutto numerose iniziative per i bambini che potranno anche costruire da soli una bella cassetta per le mele.

2. Lombardia – Cantine aperte a Morbegno (Morbegno – Sondrio)

In Lombardia è diventata una tradizione nota e decisamente amata. A circa un’ora e 30 da Milano, le cantine di Morbegno aprono al pubblico con la possibilità di numerosi percorsi e diversi itinerari e, soprattutto, numerosi e prelibati vini da assaggiare. Il paese si popola di iniziative dal momento che richiama molti visitatori, e se anche non siete amanti del vino, tenete presente che ci sono numero anche leccornie varie da assaggiare.

3. Lombardia – Festa dei Crotti (Albavilla – Como)

Anche qui si beve e si mangia. I Crotti (ovvero delle cavità naturali tipiche delle Alpi e della Valchiavenna diventati ormai sinonimo anche di cibo e vino buono visto che vengono usati per conservare il cibo) sono diventati noti ai più grazie alla festa di Chiavenna che si tiene a settembre, ma siccome ormai quella magari l’avete persa… Si puà passare da Albavilla per vedere i 10 Crotti che il paese mostra ai suoi visitatori con l’immancabile corredo di cibo, ristorazione e buon bere!

4. Piemonte – Fiera internazionale del tartufo (Alba – Cuneo)

Non solo un simbolo, ma una vera e propria icona nostrana: si festeggia il tartufo. La fiera è alla sua 84 esima edizione e se prendete lo splendore delle Langhe e ci aggiungete un tripudio di sapore simile, difficilmente potrete fallire in questa scelta. Oltre a momenti con degustazioni di piatti cucinati da chef, potrete anche studiare e (ebbene sì) imparare ad analizzare il tartufo. Se no girare tra un cortile e un altro e assaggiare è pur sempre una grande attività.

photo credit: trincio via photopin cc
photo credit: trincio via photopin cc

5. Emilia Romagna – Gran Galà del Tortel Dols (Colorno – Parma)

(Ma non è ancora possibile lo sdoppiamento? Ma quante iniziative strepitose ci sono questo weekend?) Ambientato nella splendida cornice di Giardino Ducale in provincia di Parma questo weekend si terrà una due giorni dedicata al tipico primo piatto della Bassa Parmense, un tortello preparato con vino cotto e mostarda di frutti antichi (mele cotogne, pere nobili e cocomero bianco)… Io vi dico solo che li ho mangiati di recente, no beh, ci penso ancora!

6. Lazio – Festa Medievale (Civitella San Paolo – Roma)

Ambientata nel borgo medievale di Civitella San Paolo, la festa medievale vi potertà indietro nel passato (questo l’intento). Dame, popolani e viandanti mascherati, ma anche taverne e botteghe pronte a servire vivande e del buon vino per le “gole arse”… A concludere la rievocazione storica i fuochi d’artificio domenica sera, e sappiamo già quanto piacciano sempre ai più piccoli (ma non solo a loro).

7. Marche – Castagnata in piazza (Rione Porta Marina – Fermo)

Una castagnata non si può non fare a ottobre, soprattutto per chi è nella zona. Nel pieno della piazza (ma ci sono anche spazi al chiuso quindi in caso di maltempo siete tutelati) si vendono dolci di castagne, mentre per pra di pranzo è possibile degustare il piatto tipico “Vincigrassi”. Attività di animazione e una festa di rione gli altri ingredienti di questa domenica.

8. Campania – Sagra dei Funghi (Cusano Mutri – Benevento)

Considerato uno dei borghi più belli d’Italia, a Cusano Mutri la festa del fungo prevede aree di ristorazione, stand gastronomici e un percorso tra botteghe e cantine con prodotti tipici e ancora spettacoli, spazi culturali e per i più piccoli? Palo-Lab con il parco geopaleontologico della non lontana Pietraroja, la patria del cucciolo di dinosauro Ciro (a quanto riportano le fonti, che io il dinosauro Ciro non è che lo conosca molto bene!).

Posso dirvi che a forza di scrivere e leggere di quanto l’Italia offre già solo questo weekend mi sento male? (Ho appena finito di cenare, non credo di arrivare a fine serata senza qualche aggiunta)…

Comunque se volete segnalare qualche iniziativa prossima e ventura, scrivete qui: info@mammeacrobate.com

E buon weekend!

Author

Giornalista e blogger, in sintesi quando non parlo, scrivo. Ho creato un mio blog di viaggi chiamato Fringeintravel perché amo andare. Fosse per me sarei sempre in mezzo alla natura, ma la realtà è che vivo a Milano, scrivo di moda, benessere, viaggi e senza piastra per i capelli non mi muovo! La contraddizione fa parte di me… E quella citazione "Non si è mai tanto sinceri come quando si è incoerenti" è decisamente la mia preferita.