5 ricette per il pranzo di Natale dei bambini

0

Il Natale è la festa da passare in famiglia per eccellenza, tutti insieme, attorno a una tavola imbandita, brindando all’affetto e alle cose belle! Lo spumante e il vino buono per il brindisi è già in fresco, l’occorrente per le lasagne c’è, stavate pensando di proporre cotechino e lenticchie, ma… per i più piccoli? Di solito, ai bambini non piace stare a tavola a lungo, soprattutto non piacciono i piatti elaborati e molto saporiti. Perché non proporre un menu ad hoc, magari da preparare insieme, divertendosi in cucina? Idee originali e semplici da realizzare, di modo che anche i vostri figli possano mettere le mani in pasta! Indossate il grembiule e… pronti a infornare!

LEGGI ANCHE: Mercatini di Natale più belli d’Italia

Pranzo di Natale con i bambini: facce da tartina

Le tartine di solito sono l’antipasto per eccellenza: facili, veloci e soprattutto buone! Per i piccini, perché non decorarle a mo’ di faccia? Procuratevi del pancarrè e tanti ingredienti a vostra scelta, o meglio a scelta dei vostri bambini, come capperi, sottaceti, insalata, salmone, pomodori, carote, uova di lompo… Tostate il pancarrè e ritagliatelo con un coppapasta, di modo che assuma una forma tonda. Poi lasciate che i vostri bambini lo decorino secondo la loro fantasia: i capperi come occhietti, i pomodori come bocca, l’insalata al posto dei capelli… Le mangeranno ancora con più gusto!

Ricette di Natale per bambini: i grissini di Natale

Sulla tavola natalizia non possono mancare i grissini, per stuzzicare l’appetito. Di solito, poi, sono molto amati dai bambini per la loro croccantezza. Per prepararli, occorre impastare la farina con l’acqua, cui dovete aggiungere il lievito e un cucchiaio d’olio. Dopo aver creato una palla e averla lasciata riposare per un’ora, create i grissini, staccando un pezzetto di pasta alla volta e modellandola a forma di stella, di alberello, di cuoricino… In questo potrete farvi aiutare dai vostri piccoli elfi! Poi, infornate a 180° per 20 minuti… et voilà, con pronti! Se volete, potete decorarli con dei nastrini colorati.

La renna Rudolph: il secondo per il pranzo dei bambini

La renna di Babbo Natale è uno dei personaggi natalizi più amati da grandi e piccini: riproponetela in tavola come secondo piatto. La ricetta base è un gattò di patate: riducete in purè le patate, con grana, latte e uova. Poi, adagiate la purea negli stampini, guarnendola con prosciutto e formaggio Emmenthal, alternando gli ingredienti a strati. Infornate per 30 minuti a 180°. Una volta pronti, capovolgete il gattò e decoratelo insieme ai vostri bambini: per fare le corna, utilizzate i mini bretzel, per fare il naso, tagliate a metà un piccolo pomodorino e per fare la bocca, utilizzate un pezzettino di carota o l’aceto balsamico. Siamo certe che spopolerà anche tra gli adulti!

I biscotti di Natale: la merenda dei bambini

I biscotti di Natale sono un must: da servire con il caffè oppure per la merenda sotto l’albero, sono semplicissimi da preparare. Per ottenere l’impasto, basta frullare nel mixer farina, zucchero a velo, burro e un cucchiaino di spezie miste. Una volta sbriciolato, unite al composto un uovo, di modo da creare una palla compatta da lasciare riposare per 30 minuti. Poi, stendetela e incidete con le formine, tanti biscotti a forma di stella, di albero, di renna, di cuore. Infornate a 180° per 15 minuti e spennellateli con la glassa a base di zucchero a velo, albume e limone. Serviteli in un cestino al centro della tavola: andranno a ruba in un secondo.

Gli omini di panpepato per l’albero di Natale

I gingerbread men sono amatissimi dai bambini, che prima di mangiarli, ci giocano un po’, inventando teatrini e storie buffe. Il procedimento per prepararli è lo stesso dei biscotti di Natale, solo che dovete ricordarvi prima di infornarli, di praticare un forellino per fare passare il nastrino. Una volta sfornati, vanno decorati con la glassa reale, a base di zucchero a velo, limone e albume: aggiungete qualche goccia di colorante alimentare, per decorare i biscottini in modo originale. 

 

Diritto d’autore : Anna Om 


Autore del post

Linguista per necessità, giornalista per passione e per mestiere, scrivo per vivere e vivo per scrivere, soprattutto. Ho un fidanzato adorabile, due gatte, un cane e due blog, con cui mi tengo affaccendata nel tempo libero. Perché di parole non ne ho mai abbastanza. Amo mangiare, non tanto cucinare, ma sono così carina e coccolosa che trovo sempre qualcuno disposto a farlo per me.