Come nascono VERAMENTE i bambini? Non è Colpa della Cicogna!

Si parla già della seconda ristampa e non appena si inizia a leggere il libro di Pietro Clementi “Non è Colpa della Cicogna” il motivo appare chiaro: scorre via.

Veloce, leggero, intrigante, questo libro diventa un’immediata compagnia per il lettore che senza rendersene conto si ritrova seduto in prima fila a teatro.

Ma a proposito di inizio, partiamo con ordine. 

LEGGI ANCHE: 10 libri di Natale

Non è Colpa della Cicogna: il libro per tutta la famiglia

Dai 7 ai 99 anni è l’indicazione che si trova in copertina e sicuramente come esperienza da vivere insieme ai proprio figli, questa merita molto.

Non è colpa della Cicogna d’altronde non è semplicemente un libro, ma un racconto teatrale che pone i protagonisti Pietro e Alice ovvero padre e figlia di fronte al tanto temuto momento: “Papà, mi parli del concepimento? Mi vuoi dire come nascono VERAMENTE i bambini?”. 

Il racconto non è edulcorato, al contrario ironico e delicato al fine di mettere in scena e raccontare in modo sincero e onesto come nascono i bambini. 

Senza malizia, ma con amore. Senza troppa scientificità, ma con realismo. 

E allora si affronta tutto il percorso nel mentre il lettore “osserva”. 

L’iniziale imbarazzo, il tentativo di fuga (la chiamata alla mamma è uno splendido tentativo, fallito), la ricerca di aiuto dagli altri adulti presenti… Ma alla fine questa domanda non trova scampo. 

Serve la risposta. 

LEGGI ANCHE: 7 libri per la buonanotte per i bambini

Libro e teatro 

I riferimenti al teatro quando si parla di Non è colpa della Cicogna sono la base da cui partire per diverse ragioni.

  1. L’autore Pietro Clementi è, cita la sua biografia,  “autore teatrale, scrittore, compositore, regista e attore. Ha prodotto più di cinquanta spettacoli per bambini in cui il pubblico è coinvolto sul piano fisico, vocale ed emotivo”.
    Non solo. “Nel 2015 ha fondato la Compagnia Un Teatro da Favola, che con le sue rappresentazioni per le famiglie ha battuto tutti i record di presenze a Roma e Milano” il che è una piccola garanzia che chi scrive, sa parlare ai più piccoli.

  2. Non è colpa della Cicogna è ambientato in teatro e proprio il protagonista Pietro si ritrova ad accogliere la domanda della figlia Alice nel mentre è su un palcoscenico.
    A quel punto mettere in scena la risposta sarà la sua trovata dettata dall’amore paterno e dalla magia del teatro “dove tutto è possibile”. 

Come nascono VERAMENTE i bambini? 

A leggere Non è Colpa della Cicogna, la risposta pare quasi semplice. 

“Bambini, vi racconteremo una favola che si ripete tutti i giorni, in tutte le città di tutto il mondo. Una favola i cui protagonisti non sono una principessa e un principe, ma un uomo e una donna come tanti. Come me e come mia moglie Elena, come tutti i papà e tutte le mamme che sono qui in questo teatro e a casa. Bambini, vi racconteremo una favola dove il “lieto fine” siete voi” (da Non è Colpa della Cicogna, Pietro Clementi).

Quanta poesia c’è in questa frase?
“Il lieto fine siete voi”, sono riuscita a commuovermi pur essendo un libro divertente e profondamente allegro, oltre che rapido e veloce con dialoghi incalzanti.
Ma sempre di amore si parla. 

Il libro a questo punto unisce la fantasia del racconto al realismo dei dettagli.
Quanto è personale viene messo in scena rapendo i lettori che sono a questo punto sempre più curiosi di vedere come verrà trattato il tanto temuto tema del concepimento. 

Dal primo incontro, al primo appuntamento… alla spiegazione tanto attesa: come nascono i bambini.

E sapete l’assurdo? A leggere le parole d Pietro in Non è Colpa della Cicogna viene da chiedersi: tutto qui? Era così semplice spiegarlo?
Ma che davvero siamo scappati, arrossati, ci siamo impauriti quando nel dire la verità in questi termini è evidente che parliamo della cosa più naturale del mondo? 

Punti di forza del libro

  • Le immagini
    Unite alle parole le immagini aiutano la narrazione con un approccio scanzonato e divertente.
  • Narrazione teatrale
    L’immedesimazione è totale e pare di leggere una scenografia ben orchestrata. 
  • Spontaneità
    Ogni parola scorre in modo naturale e spontaneo. 
  • Come nascono veramente i bambini?
    Finalmente un modo per non aver più paura di questa domanda pur con un elemento essenziale da sottolineare: il libro non è mai volgare.
    E mai troppo scientifico o distaccato… 

Un libro sinceramente consigliato per tutta la famiglia! 

Pietro Clementi – Non è colpa della cicogna
118 pagg.
14×21 cm, brossura
euro 9.90
ISBN 9788836240227
Collana UAO – Gallucci Editore

ORA IN LIBRERIA.


*Post in collaborazione con Un Teatro da Favola

Author

Giornalista e blogger, in sintesi quando non parlo, scrivo. Ho creato un mio blog di viaggi chiamato Fringeintravel perché amo andare. Fosse per me sarei sempre in mezzo alla natura, ma la realtà è che vivo a Milano, scrivo di moda, benessere, viaggi e senza piastra per i capelli non mi muovo! La contraddizione fa parte di me… E quella citazione "Non si è mai tanto sinceri come quando si è incoerenti" è decisamente la mia preferita.