Le 7 aziende più eco-friendly in Italia secondo Carrefour | Mammeacrobate

Da quando siamo mamme sempre più spesso ci capita di ritrovarci a riflettere sulla qualità del mondo in cui noi – e soprattutto i nostri figli – viviamo, a che influenza i nostri comportamenti avranno su di loro, a qual è l’impatto che le nostre scelte quotidiane hanno sull’ambiente che li circonda.


Questo vale ad esempio anche per i nostri acquisti, che orientati in una direzione o in un’altra hanno sempre e comunque un impatto, su vari versanti.  Per questo ci piace pensare che, anche si sente parlare più frequentemente di casi negativi, di comportamenti non virtuosi in ottica green,  in realtà siano molte le aziende che dimostrano un’attenzione particolare verso l’ambiente, attraverso  politiche di Responsabilità Sociale d’impresa che puntano alla sostenibilità.

Una cura che passa dalla consapevolezza che ognuno di noi a vari livelli, deve contribuire alla salvaguardia di questa “casa comune”.  Lo stesso senso di responsabilità che su fronti diversi cerchiamo di trasmettere ai nostri figli, no?

Tra queste ci sono le 7 aziende italiane selezionate tra 651 fornitori di Carrefour Italia per il progetto La Grande Sfida dei Fornitori per il Clima. 7 aziende che si sono aggiudicate speciali riconoscimenti proprio grazie al loro impegno in ottica eco-friendly.

Carrefour, infatti, ha dato alle aziende fornitrici la possibilità di presentare progetti, investimenti e innovazioni a livello di sostenibilità ambientale e Fedabo, società leader nella consulenza per l’energia, ne ha vagliato l’efficacia e la portata innovativa in rapporto ai settori di appartenenza, stilando una classifica delle 7 aziende virtuose, ognuna eccellente in uno specifico ambito.

ambiente-carrefour-logo


Ecco le 7 finaliste de La Grande Sfida dei Fornitori per il Clima e i relativi premi di categoria:

  • Premio Riduzione e valorizzazione energetica dei rifiuti: Avi.Coop S.c.a. (Amadori) a San Vittore di Cesena, dotatasi di un impianto per valorizzare le biomasse e produrre biogas da trasformare poi in energia elettrica e termica.
  • Premio riduzione emissioni in atmosfera: Compagnia Italiana Sali CIS S.p.A di Porto Viro – Rovigo, attiva nella lavorazione del sale marino dal 2013 ha avviato un nuovo impianto che ha permesso la riduzione delle emissione polveri in atmosfera e dei consumi energetici.
  • Premio speciale sostenibilità per la piccola impresa: Dial S.r.l. di Pergine Valsugana – Trento, piccola impresa trentina attiva nella lavorazione dei funghi e di prodotti derivati. Da diversi anni ha intrapreso un percorso per il raggiungimento dell’autosufficienza energetica con pannelli fotovoltaici e numerosi interventi volti a sfruttare al massimo il recupero energetico ed idrico per ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività.
  • Premio agricoltura sostenibile: GIAS S.p.A di Mongrassano Scalo – Cosenza, si occupa della produzione di alimenti precotti e surgelati a base di vegetali, cereali, legumi, carne, pesce, condimenti. Dal 2014 porta avanti un progetto di sostenibilità ambientale e valorizzazione della biodiversità nella produzione agricola delle proprie materie prime.
  • Premio logistica sostenibile: Lucart S.p.A., sito produttivo di Borgo a Mozzano – Lucca, con un imponente progetto di mobilità sostenibile sulla tratta dal porto di Livorno allo stabilimento trasferendo oltre 2500 transiti da gomma a rotaia, riducendo del 75% le emissioni di CO2 e l’inquinamento acustico.
  • Premio mobilità sostenibile: Poly Pool S.p.A. di Ponte Selva di Parre – Bergamo, propone un progetto di mobilità aziendale che utilizza veicoli elettrici di cui si incentiva l’uso anche presso i dipendenti permettendone l’utilizzo nei week end.
  • Premio efficienza energetica: VMC S.r.l. di Gottolengo – Brescia è attiva nella ideazione, progettazione, tessitura, finitura di calze e collant in fibre sintetiche e naturali. Dal 2014 ha effettuato lavori di efficientamento energetico che consentiranno un risparmio di circa il 25 – 30%.

E la vincitrice? Decretata da una giuria di speciali esperti è Avi.Coop S.c.a (Amadori), che il 19 e il 20 novembre volerà a Parigi per partecipare ad uno speciale evento organizzato dal Gruppo Carrefour, partner della conferenza delle Nazioni Unite sul clima, COP21.

Quale migliore occasione migliore per pensare a un futuro un po’ più “verde”?

Post sponsorizzato

photo credit: pixabay


Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.