Maschere di Carnevale da stampare e colorare | Mammeacrobate

Che ci piacciono i lavoretti creativi non è una novità e lo confessiamo, ogni festività o ricorrenza è buona per proporre un qualche laboratorio artistico ai nostri malcapitati pargoli. Niente da dire, loro accettano sempre con entusiasmo, ma non sappiamo se per un’ereditata passione o, se piuttosto, mossi a pietà, non vogliono privarci del nostro momento crafting: biglietto e regali di ogni tipo per la festa del papà, dei nonni, vari ed eventuali, conigli pasquali, palline per l’albero di Natale…la lista rischia di essere lunga.

Adesso poi che si avvicina il Carnevale, stiamo già pensando al costume da preparare. La cosa bella è che basta davvero poco per “travestirsi”, anche solo del trucco e una maschera ed è già festa! I più fantasiosi potranno inventare il proprio costume, ma per chi ha bisogno di qualche spunto, sono molte le idee dal web.

Ad esempio, noi che una sbirciatina l’abbiamo data, abbiamo scoperto il sito di disegni da colorare disegnidacolorare.it, un sito dove trovare tantissime immagini da scaricare, suddiviso in varie sezioni, una delle quali proprio dedicata al carnevale: tanti modelli che possiamo stampare e colorare con i nostri bambini o che possiamo usare come base per creare delle originali maschere handmade.

 

Tra le tante proposte abbiamo scelto questo simpatico gufo, che abbiamo stampato direttamente su un cartoncino, per rendere la maschera più rigida e resistente – ma si può anche stamparlo su carta e incollarlo alla fine.

 

 

Si può colorare con pennarelli, tempere, acquerelli, pastelli o quello che si preferisce, ma per dargli un tocco in più si può utilizzare la carta velina. Essendo trasparente, se sovrapposta al modello del gufo, si possono ricalcare le piume per avere l’esatta misura di ognuna, tagliarle e incollarle con la colla stick una a una sul modello, come in un puzzle. 

Per renderlo ancora più originale si possono usare colori diversi per ogni piuma e applicare sul bordo uno strato di colla glitter in gel – che si può trovare in cartoleria o al supermercato .

 

Un’altra maschera molto carina è quella del sole sorridente, che si può decorare con la farina gialla, per un effetto a rilievo. Basterà stendere sulla maschera della colla vinilica con il pennello e riempire gli spazi con la farina gialla – tralasciando occhi bocca e guance che si possono colorare con i pennarelli – facendo attenzione a non coprire i bordi neri…un lavoro di precisione!

 

 

 

O ancora, i più avventurosi potranno cimentarsi con un temibile pirata, colorandone il viso con gli acquarelli e decorando il cappello con la carta crespa nera.

 

Basterà strappare dei pezzetti di carta crespa e appallottolarli, stendere della colla vinilica sul modello e incollare una a una le palline, stando attenti a non lasciare spazi bianchi e a non coprire il teschio. Anche la benda sull’occhio potrà essere di carta crespa…e per l’orecchino, un po’ di carta stagnola e voilà!

 

E per finire, due buchi ai lati, un elastico…il gioco è fatto!

 

 

photo credit: 21263342@N06 via compfight cc

 

Author

Digital Lover e socialmediaholic, da sempre web addicted e dal 2007 anche mamma (acrobata) di Arianna e dal 2012 di Micol. Mammeacrobate è la mia terza creatura! Qualcosa di me la trovi anche qui www.manuelacervetti.com