3 parchi USA per gli amanti della natura da far vedere ai bambini

Fa bene sognare, fa bene pensare alle cose belle, fa un gran bene progettare… E per questo siamo dell’idea che faccia anche bene continuare a parlare di viaggi.
Continuare a sognarli.  E continuare a pensare: “Dove andiamo quando sarà possibile tornare a viaggiare?”. 

Se il 2020 è un anno che ci ha tolto tanto, possiamo però in una visione ottimistica dire che ci ha anche insegnato molto: la passione per la natura e lo stare all’aria aperta, senza dubbio. 

Per questo abbiamo pensato di iniziare a sognare insieme a voi dove andare con i bambini non appena sarà possibile. E lo facciamo in grande.

Grand Canyon

Parchi Stati Uniti

Per anni e anni si è parlato solo dell’aspetto cittadino e metropolitano degli Stati Uniti, ma è ormai cosa assodata che se parliamo di Parchi Naturali, qui si trovano alcune delle meraviglie migliori al mondo. Senza se e senza ma.

Preparate il passaporto e il visto necessario per entrare in America che si va (almeno nell’immaginazione). 

Yosemite

Cosa sapere? 

ESTA
Per entrare negli Stati Uniti è necessario avere il visto o meglio fare l’ Esta Usa l’acronimo di “Electronic System for Travel Authorization” (Sistema Elettronico di Autorizzazione al Viaggio) che permette di accedere nel Paese. 

Possibile farlo in modo indipendente, ma se avete poco tempo o non siete pratici affidarsi a una agenzia privata e specializzata in visti può essere un’idea valida. 

Spesso ci si ritrova a dover pensare a tante ma tante cose prima di una partenza, il visto non è una di quelle di cui preoccuparsi. Solo ricordate che va fatto.

Grand Canyon

ASSICURAZIONE
Altra cosa importante da sapere: fate un’assicurazione di viaggio che copra dei massimali molto alti.

Negli Stati Uniti la sanità è privata, bene avere un’ottima assicurazione dai massimali elevati e che anticipi i soldi in caso di necessità (onde evitare di dover anticipare migliaia di euro voi). 

Parco Yellowstone

INFORMAZIONE
I Parchi negli Stati Uniti sono sottoposti a un’organizzazione egregia ma serve sempre tenere presente che parliamo di ambienti naturali e che richiedono come tali accortezze maggiori.

Come la crema protettiva per l’estate o l’acqua quando fate escursioni. 
Prendete con voi sempre una guida e non avventuratevi mai fuori dai sentieri. Oltre per un aspetto di tutela dell’ambiente i pericoli possono essere numerosi (perdere la via, incontrare animali selvaggi e tante altre cose). Sintesi: massima accortezza, siamo nella natura. 

Quali parchi USA scegliere? 

Ci sarebbe l’imbarazzo delle scelta, ma se parliamo di un primo viaggio con la famiglia questi sono i 3 Parchi a nostro parere imperdibili. 

1. Grand Canyon

Abbiamo visto tutti le foto eppure tanta meraviglia va vista dal vivo. Questa grandissima gola creata dal fiume Colorado nell’Arizona settentrionale è considerata una delle cose più belle al mondo. Si tratta di una profonda gola scavata dal fiume, ma sono le dimensioni che qui lasciano esterrefatti: 446 chilometri circa, profondità fino a 1.857 metri e con una larghezza variabile dai 500 metri fino ai 29 chilometri.

Alcuni punti panoramici ritenuti di assoluta meraviglia:

Grand Canyon Skywalk, una passerella panoramica a forma di ferro di cavallo;
Havasu Falls, cascate color smeraldo;
Toroweap Point, da qui si può ammirare in posizione privilegiata il Canyon.

2. Parco Yosemite

Uno dei più grandi ed estesi al mondo, situato in California è quasi impossibile da visitare tutto in una volta. Famoso per le sue imponenti pareti di granito e per le sue cascate, il Parco Yosemite è un sito Patrimonio dell’Unesco e ogni anno (fuori dall’era covid) ospita 4milioni di visitatori. Speriamo di tornare a vederli!

Alcuni punti panoramici imperdibili: 

El Capitan e Half Dome le due cime più imponenti e affascinanti da ammirare. 
Tioga Pass Road la strada panoramica
Yosemite Falls le cascate più alte dell’America Settentrionale. 

Yosemite

3. Parco Yellowstone

Questo invece uno dei più antichi al mondo: fu qui infatti che nacque il primo Parco negli Stati Uniti, e non solo. Sempre qui la natura è maestosa, varia e a tratti bizzarra.
Immenso anche questo, il Parco Yellowstone “sconfina” in 3 differenti Stati

Grand Prismatic Spring è la famosa “piscina” variopinta e vista in tante foto. In realtà si tratta di una sorgente che riprende i colori dell’arcobaleno. Da restare senza parole. 
Upper Geyser Basin è un’altra attrazione imperdibile: qui si trova un gran numero di geyser. 
Mammoth Hot Springs le cascate pietrificate del Parco di Yellowstone. 


Naturalmente questi sono solo dei cenni. Se parliamo di natura la meraviglia è in ogni angolo. Ci sono poi gli animali, la convivenza con essi, il valore del rispetto dell’ambiente… 

Potrebbe essere una delle vacanze più belle sia per voi che per i bambini, ma al contempo una delle più formative. 

Sogniamo e speriamo di poter partire presto. 

Author

Giornalista e blogger, in sintesi quando non parlo, scrivo. Ho creato un mio blog di viaggi chiamato Fringeintravel perché amo andare. Fosse per me sarei sempre in mezzo alla natura, ma la realtà è che vivo a Milano, scrivo di moda, benessere, viaggi e senza piastra per i capelli non mi muovo! La contraddizione fa parte di me… E quella citazione "Non si è mai tanto sinceri come quando si è incoerenti" è decisamente la mia preferita.