20 cose da fare in casa quando i bambini sono convalescenti | Mammeacrobate

È arrivato l’autunno e iniziano i primi malanni di stagione. A esserne colpiti per primi sono i più piccoli della famiglia. Quando i bambini sono convalescenti, scatta nella mente di ogni genitore la classica domanda: “Che cosa faccio adesso?”.
Keep calm &… divertimento! Ebbene sì, perché i bambini sono dei vulcani carichi di energia e amano divertirsi in qualunque situazione. Certo, una volta sfebbrati, potranno essere un po’ sottotono, ma non mancheranno di ravvivare la casa con le loro risate e il loro ‘contagioso’ modo di fare.


Alcuni suggerimenti? Eccoli serviti!

1. Giocare con i colori

Armiamoci di fogli, pennarelli, pastelli, tempere e chi più ne ha più ne metta! Facciamo tanti disegni divertenti, usando anche le mani e le spugnette per creare simpatiche forme. Con le forbici (mi raccomando, che siano con la punta arrotondata) ritagliamole e appendiamole con del filo per rendere la stanza del bambino ancora più magica.

2. Cucinare insieme

Una delle cose che piace di più ai bambini è imitare i grandi. Perché non coinvolgerli in cucina preparando insieme qualche dolce facile? Vedremo spuntare un bel sorriso… oltre che un po’ di farina in giro!

3. Leggere con i bambini

Nella società 2.0, dove tutto è alla portata di tutti, si tende a dimenticare l’importanza dei libri e della lettura perché è più comodo e facile accontentare i bambini con uno schermo video! Rendiamo la convalescenza più piacevole con la lettura di una bella favola, riscoprendo così insieme quelle abitudini che un tempo scaldavano il cuore.

4. Baby giardinaggio

Se siamo appassionati di piante e giardinaggio, possiamo approfittare della convalescenza per insegnare un po’ di pollice verde ai bambini! Ma come? Basta veramente poco. Prendiamo delle piantine aromatiche, della terra, un po’ di concime e dei barattoli. Riempiamoli con terra, concime e poi invasiamo le piantine. Abbiamo creato un orto ‘fai da te’ da tenere in casa!

5. Lavoretti stagionali

Ogni stagione offre le giuste condizioni per dei lavoretti da fare con i bambini. Qualche suggerimento? In primavera prepariamo ghirlande di fiori, in autunno proviamo a intagliare la classica zucca di Halloween, per Carnevale non possono mancare le maschere festose… Diamo libero sfogo alla fantasia!

6. I graffiti dei bambini

Prendiamo pastelli a cera e un foglio di carta (meglio se leggermente spesso). Aiutiamo i piccoli artisti a colorare il foglio sovrapponendo più colori. Poi con uno stuzzicadenti, una matita o una penna incidiamo la superficie colorata creando così i disegni suggeriti dalla nostra fantasia… e il graffito è pronto!

bambini in casa fare puzzle
Puzzle – mania!

7. La pasta per modellare

DAS, Pongo, pasta di sale, pasta di mais o Didò. Il risultato è sempre lo stesso: i bambini si divertiranno un mondo a modellare la pasta realizzando tante simpatiche forme (attenzione però a non lasciar loro mettere le mani in bocca).

8. Puzzle-mania

A chi non piace il puzzle? Soprattutto se occupa un pomeriggio intero, alla ricerca del pezzo mancante. Incorniciamolo insieme dopo e appendiamolo poi nella sua stanza: ciò lo renderà felice e orgoglioso del suo lavoro!

9. Guardare insieme i ‘classici’

Se la TV spesso è considerata poco educativa, perché non provare a ribaltare la situazione insegnando ai figli il giusto approccio? Facciamo scoprire loro i cartoni animati tradizionali, partendo dai classici Disney… magari avvolti da una calda coperta in compagnia di una golosa cioccolata (alla quale non si può proprio dire di no!).

10. Collage che passione!

I collage si possono fare con ogni materiale: dalle foglie secche raccolte in giardino, alle castagne, ai fiori e ai pezzi di giornale. Divertiamoci con i bambini a incollare sui fogli quello ciò che più  piace. Materiale: colla vinilica diluita con acqua, fogli, forbici dalla punta arrotondata e tanta fantasia!

11. I giochi in scatola

I giochi in scatola sono educativi e divertenti. Facciamo sbizzarrire la fantasia dei bambini con il gioco più adatto alla loro età!


12. La merenda del campione

Impariamo a dare ai figli cibi sani, ma non dimentichiamo che qualche strappo alla regola non può far altro che bene! Se il loro stomaco non è sottosopra e sono già in via di guarigione, prepariamo per loro una golosa merenda, che stimoli l’appetito e mangiamola insieme. Possiamo inventarci un pic nic in cameretta per l’occasione! Ciò creerà un clima di sana complicità!

13. Foto-mania!

Come rivivere gli splendidi momenti trascorsi con i bambini? Recuperiamo le foto fatte insieme e appendiamole a mo’ di ghirlanda con del filo oppure incorniciamole con telai realizzati in cartone o, ancora, incolliamole in un album (va bene anche un quaderno).

14. Caccia al tesoro

Nascondiamo qualche giocattolo e, fornendo ai bimbi gli indizi giusti, aiutiamoli nella ricerca. Alla fine del gioco dovrà esserci una simpatica ricompensa!

bambini casa giocare lego
Giocare con i Lego

15. Il gioco dell’oca

Creiamo il nostro gioco dell’oca inventando un tabellone personalizzato e ricavando le pedine dai tappi di sughero!

16. Ballare a ritmo

Per un pomeriggio trasformiamo i figli in  “star”: proviamo a insegnare loro qualche passo di danza. La musica e il divertimento li faranno sicuramente sentire meglio!

17. I  mattoncini Lego

Chi non ha mai giocato almeno una volta con l’intramontabile Lego? Realizziamo con i bambini le costruzioni più svariate.

18. La visita dei nonni

I nonni sono come dei secondi genitori e devono partecipare attivamente alla vita dei bambini. Quando i piccoli non stanno bene, una delle migliori cure sarà la visita dei nonni, gli “angeli del focolare”.

19. “La bella lavanderina che lava i fazzoletti…”

Facciamo diventare la musica parte integrante dell’educazione dei figli cantando loro le canzoni che più abbiamo nel cuore. Se non siamo dotati di un’ugola d’oro possiamo ricorrere a CD, cassette per bambini o ai classici cartoni animati…

20. Coccole e dolcezza

Non dimentichiamo che la cosa più bella che possiamo fare è passare del tempo con i figli. Gli ingredienti principali per rendere speciali questi momenti sono: coccole, amore e dolcezza. Parole come “ti voglio bene!” dovrebbero essere dette quotidianamente ai propri bambini, senza darle mai per scontate!

 

Copertina
Diritto d’autore: 123kikovic / 123RF Archivio Fotografico

Puzzle – mania
Diritto d’autore: 123kikovic / 123RF Archivio Fotografico

Giocare con i Lego
Diritto d’autore: tomsickova / 123RF Archivio Fotografico


Author

Amo viaggiare, la natura, scoprire cose nuove e mettermi in gioco! Penso che una nota gentile possa fare la differenza e che un sorriso sia il migliore biglietto da visita... che dire di me? Laureata in Scienze Naturali, sono approdata per caso al mondo della comunicazione. Che cosa mi rende felice? La semplicità della vita: una brioche con la Nutella, una maglietta a pois, gli amici autentici, la famiglia che è sempre lì ad aspettarti.