10 cose indispensabili per andare al mare con i bambini

Ci siamo, è fine luglio ormai e anche se il meteo sembra non darne conto, siamo in piena estate. Molte famiglie sono già in vacanza, altre lo saranno a breve. Ma per partire tranquilli e trascorrere al mare, in spiaggia o in piscina, intere giornate con i propri bambini, serve fare una check list di quelle cose assolutamente indispensabili se vogliamo goderci il sole e il mare in totale sicurezza e tranquillità.

Ecco quindi una lista delle cose indispensabili per andare in spiaggia con i bambini al seguito:

  1. Crema solare

La crema solare deve essere un must, da utilizzare sempre, anche per un pomeriggio al parco, non per forza solo in spiaggia o in piscina. Il consiglio della dermatologa è di preferire creme solari con filtri fisici e protezione 50+ o totale. Nel caso di bambini al di sotto dei 3 anni è sempre bene evitare di sostare in spiaggia o in piscina nelle ore più calde ovvero tra le 12 e le 16.

  1. Cappellino

Ci vuole, anzi è davvero indispensabile soprattutto per i bambini più piccoli. Il cappellino può essere a bandana o ancor meglio con la visiera per proteggere dai raggi del sole anche parte del viso. Da privilegiare, come sempre, tessuti naturali come il fresco cotone.

  1. Occhialini da sole

Gli occhi dei bambini, come per gli adulti, vanno protetti da riverberi di luce, raggi UV, sabbia e vento. È quindi essenziale munirsi di occhialini da sole anche per i più piccoli, che siano di qualità, con lenti in grado di proteggere dai raggi UV, della giusta misura e nel caso di bimbi molto piccoli esistono in commercio anche gli occhialini con un cinturino che da lato a lato passando dietro la testa assicura che l’occhiale resti sempre in posizione con facilità.

  1. Costume da bagno e copricostume

Ce ne sono davvero di ogni tipo, interi, pezzo unico, bikini per le bimbe, a mutandina, boxer o pantaloncino per i maschietti, l’importante è che siano fatti con tessuti di qualità, comodi e che asciughino in fretta, ancor meglio se in grado di trattenere i raggi UVA e UVB o essere resistenti al cloro della piscina, come i costumi Archimède. Infine, ricordate di portare dietro anche un copricostume o una magliettina da mettere indosso nelle ore più calde.

  1. Braccioli o salvagente

Se i vostri bimbi sono molto piccoli o non hanno ancora imparato a nuotare meglio essere prudenti e attrezzarsi con salvagenti o braccioli. In alternativa si può optare per i costumini con salvagente incorporato e amovibile come quelli proposti da Archimède, conformi alla norma di sicurezza europea CE13138-1, per bambini da 6 mesi a 5 anni e realizzati con fantasie colorate e alla moda.

  1. Ciabattine o scarpine antiscivolo

Per camminare sicuri su sabbia, sassolini o scogli meglio avere ai piedi delle ciabatte o scarpe antiscivolo.

  1. Borraccia con acqua fresca

D’estate i bambini devono bere molto, specie se per diverse ore rimarranno a giocare sotto al sole. Consigliatissimo quindi portar sempre con sé una borraccia con acqua fresca e un bel tappo che protegga da sabbia e acqua di mare.

  1. Ombrellone o tendina parasole

Il sole fa bene, specie alle ossa, ma al mare o in piscina è bene avere a disposizione anche delle zone d’ombra dove far riposare i bambini al riparo sotto a un ombrellone o in una tendina parasole. È bene sapere però che la protezione dal sole non sarà mai totale perché i raggi filtrano e rimbalzano arrivando anche fin sotto l’ombrellone. Attenzione quindi nelle ore più calde e ricordate sempre anche di spalmare la crema protettiva.

  1. Lunchbox con frutta fresca

Uva, albicocche, banane, pere, avocado, pesche, già lavate e tagliate a pezzetti sono uno spuntino ideale e sano per grandi e soprattutto bambini.

   10. Giochi da mare

Secchielli, palette e formine, aquiloni, bocce, rastrelli, palle e palline, non dimenticate assolutamente di portare con voi i suoi giochi preferiti, in caso contrario non avrete nemmeno un minuto per rilassarvi serenamente sulla sdraio!

 

photo credits: 123rf 

Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.