Vi spiego perché non so dirvi chi c’è per primo nella mia vita, i miei figli, mio marito o magari me stessa?

1

Ecco ho scritto tutto nel titolo.
Leggo, anche distrattamente perché ho poco tempo (la chiave di tante cose), questi articoli che periodicamente girano online, per strappare click a tutti noi.
L’ultimo è questa lettera Vi spiego perché mio marito verrà sempre prima dei miei figli. Neanche vi metto il link. E’ la solita filippica sulla mamma etichettata poi come “bad mother” di turno, che si fa paladina dell’egoismo delle donne e che apre il dibattito tra mamme indipendenti e mamme chiocce.

Posso dire una cosa? Quanta invidia!

Quanto invidia per chi è capace di dire IO SONO QUESTA MAMMA QUI. Ed è capace ogni giorno di comportarsi in maniera coerente nei confronti di se stessa e di tutti quelli che stanno intorno.
Io ogni giorno compio delle scelte.
Scegliere se fermarmi fino a tardi al lavoro. Se andare in vacanza in giro per l’Europa in camper o piazzarmi in un campeggio nella riviera adriatica. Accucciarmi in un angolo nel letto perché la piccola si sdraia in orizzontale. O stare seduta con lei dietro in auto perché da sola sclera. Non uscire con la mia migliore amica perché il grande ha l’otite. E così via.
Mille microscelte che mi fanno essere un po’ egoista con tutti e un po’ con nessuno.
Quante volte sono scelte sbagliate? Non le conto nemmeno. L’importante è salvare capra e cavoli. E non sempre ci sono riuscita (vd divorzio alle spalle).

Non vi so dire chi viene per primo, non so scegliere tra i miei figli, mio marito, me stessa, anche se a volto sono costretta a farlo. Mi costringe il mio cuore a scegliere, a dare di più, una volta qua, una volta là.

PS: Magari fosse più FACILE. Scrivere questo post e poterlo intitolare “Ora vi spiego perché prima di tutti nella mia famiglia ci sono io!” 🙂


Autore del post

Sono una – quasi – donna con un bambino di sei anni e una seconda cosina appena nata. Più tante, troppe, passioni: dall’uncinetto alla illuminotecnica! Non è facile coltivarle tutte e infatti non lo faccio, ma internet mi aiuta a sopperire alla mancanza di tempo e di energie: tutto quello che mi piace lo trovo in rete ed è in rete che trovate me, Castagnamatta.