Storia di Natale #19: Il Lupo Buono e una filastrocca | Mammeacrobate

Calendario dell’Avvento di Mamme Acrobate, ecco la storia di Natale del 19 dicembre che potrai leggere insieme al tuo bambino! 

Il Lupo Buono

Tanto e tanto tempo fa in un paese lontano viveva un piccolo lupo. Era timido e vegetariano. Aveva paura di tutto: del buio, dell’uomo nero, dei fantasmi, delle strade asfaltate, del fuoco, dell’acqua e anche del coniglietto pasquale. 

Essendo però così buono nessuno aveva paura di Lui e aveva tanti amici che erano sempre pronti a giocare con Lui.

Purtroppo il lupo buono divenne presto orfano di padre. Mamma Lupa dopo un po’ si risposò con un altro Lupo, anch’egli vedevo, che aveva già un figlio: il famosissimo Lupo Cattivo.

Lupo Buono era terrorizzato da Lui. E da quando erano diventati fratellastri nessun bambino volle più giocare con Lui.

Cappuccetto Rosso aveva raccontato in giro che Lupo Cattivo aveva mangiato Lei e la nonna e adesso anche Lupo Buono avrebbe cominciato a comportarsi con il fratellastro.

A poco a poco restò solo. A nulla falsero i tentativi che fece per dimostrare a tutti che era sempre il solito lupo buono.

Una notte, alla vigilia di Natale, nel villaggio dove vivevano tutti i suoi amici scoppiò un terribile incendio che cominciò a devastare tutte le case. Gli animali del bosco scapparono tutti in direzione del fiume. Lo stesso fece la Famiglia Lupo.

Lupo Buono però pensò che tutti i suoi amici erano in pericolo, affrontò la sua paura del fuoco e salvò tutti gli abitanti del villaggio.

Il mattino seguente tutto il villaggio si scusò con il Lupo Buono e per la sera del giorno di Natale organizzarono una grande festa in Suo onore.

E per ringraziarlo della sua generosità gli chiesero di restare a vivere per sempre nel villaggio. Lupo Buono ringraziò tutti ma rifiutò l’invito di restare per sempre lì. La sua casa era nel bosco ed era lì che voleva vivere anche perché doveva difendere i suoi amici animali dalle angherie del lupo cattivo.

Storia scritta da Gemma, blogger di Baby-a-bordo.blogspot.com

 E oggi vi lasciamo anche una filastrocca di Natale scritta da Sonia F.


Sempre  sotto il tetto sta
a pensar a chi lo sa.

Forse al cielo
forse al mare.

Forse al piccolo grande altare
dove un giorno ha lasciato
chi mai hai dimenticato.

Povera rondine solitaria
cerca sole nel suo cuore.

Cerca luce
e tanto amore.

Vola in alto rondine bella
guarda in cielo la Tua Stella.

Nella notte di Natale incontrerai
chi ancora non hai visto mai.

Vola in alto rondine bella
cerca in cielo la Tua Stella.

LEGGI I NOSTRI ARTICOLI DEDICATI AL NATALE

Diritto d’autore: alexraths / 123RF Archivio Fotografico

 

 


Author

Digital Lover e socialmediaholic, da sempre web addicted e dal 2007 anche mamma (acrobata) di Arianna e dal 2012 di Micol. Mammeacrobate è la mia terza creatura! Qualcosa di me la trovi anche qui www.manuelacervetti.com