Ricky Zoom cartone animato: perché ci piace - Mamme Acrobate

Dalle nostre parti non si parla d’altro da mesi, Isabel la più piccola di casa sembra aver sviluppato una reale passione e noi abbiamo deciso di condividere e di spiegarvi perché siamo lieti di questa passione.

Alla scoperta di Ricky Zoom, il cartone della piccola moto da soccorso su Rai Yoyo, in questo caso vi avevamo raccontato chi è Ricky Zoom (una piccola moto da soccorso), come vive le sue giornate (con i Moto Amici) e dove poter visionare il cartone animato (sia su Rai Yoyo che in streaming su RaiPlay oppure su YouTube). 

Questa volta vogliamo invece raccontarvi perché ci piace! 

Perché siamo contente che Isabel ne sia appassionata e perché pensiamo possa essere un’esperienza televisiva formativa e appagante anche per i piccoli di casa vostra. 

L’età migliore è dai 3 ai 5 anni, ma come sappiamo spesso i cartoni animati piacciono a tutta la famiglia. 

I motivi per cui ci piace Ricky Zoom

Partiamo da un elemento importante e mai scontato: quanto guardano i nostri figli interessa anche noi, soprattutto se parliamo di età prescolare. La formazione è ancora lunga e mai e poi mai potremmo permetterci di far passare sui televisori o sugli IPAD trasmissioni poco formative o di scarso valore o peggio, con caratteristiche ambigue. 

Per questo Ricky Zoom ci piace. 

1. I valori sono alla base del cartone animato!

Su questo non abbiate dubbi: i valori non vanno cercati, al contrario sono ben chiari. E sono valori che noi ci sentiamo di sposare appieno. 

FAMIGLIA
In primis il valore della famiglia.
Onnipresente e ben radicato. I genitori non sono “invisibili” al contrario rientrano tra i personaggi protagonisti dei cartoni e sono ben caratterizzati.
Troviamo quindi Hank e Helen Zoom, i genitori di Ricky sono i capi delle moto da soccorso, coraggiosi e sempre pronti a intervenire per aiutare la cittadina di Wheelford. Anche per questo Ricky li ammira molto, ma a casa hanno caratteristica diverse che li rendono più “familiari”. 

Ma non sono i soli. Ci sono i Rumbler, i genitori di DJ che da un lato si distinguono per il loro lavoro di costruttori della maggior parte dei palazzi della città, ma restano poi un papà buono e amorevole che insegna l’onestà al figlio e una mamma intelligente e molto abile nelle progettazioni. 

E i Whizzbang? Sono i genitori di Scootio e oltre all’amore per i gadget condiviso con la figlia, si prodigano per la natura cercando di rendere la città più sostenibile a partire dal riciclaggio… Capite perché diciamo che i valori in Ricky Zoom sono molto radicati? 

AMICIZIA
Naturalmente gli amici ci sono e sono importanti, ma fin dalla prima puntata si coglie di come questi amici siano una seconda famiglia.
Ricky vive, esperisce e cresce con loro. 

2. Diversità e inclusione, due valori importanti e presenti

Ad oggi crediamo fortemente che il valore della diversità debba essere presente e insegnato ai nostri figli.
Una diversità che non allontana, non spaventa bensì insegna, educa e migliora o completa. Una diversità inclusiva.

Ricky è un personaggio positivo, ama andare veloce, è un giocherellone ma è sempre molto leale. Loop ama divertirsi, fare le rampe, mangiare la pizza e ha un atteggiamento spensierato nei confronti della vita. Scootio invece è sempre piena di idee e non ho mai paura di dire la sua. E Dj? Ha un cuore grande, farebbe qualsiasi cosa per i suoi amici. C’è anche Toot che è la più piccolina, la più vivace e quella che Ricky adora, pur con il fatto che non ha piacere sia sempre intorno. Altro elemento di diversità quotidiano e reale.

 
Ricky Zoom racconta aspetti diversi dell’amicizia. I Moto Amici sono diversi tra di loro come avviene nella realtà, ma sono tutti fortemente uniti e complementari tra di loro. Si confrontano! E unendo le forze affrontano ogni avventura. 

Appare quindi naturale identificarsi con uno dei personaggi, sia per i genitori, sia per i piccoli.
Questo confronto/incontro porta i bambini a sviluppare fiducia in se stessi e negli amici, forte elemento di crescita. 

3. La novità delle moto

Si tratta dell’unico cartone animato per bambini piccoli che vede come protagoniste delle moto e quindi tutta una mobilità unica e originale. Ci sono salti, ci sono acrobazie, rampe e tecnologie all’avanguardia nuovissime che stimolano e intrigano la fantasia dei più piccoli da sempre affascinati da questi temi. 

4. Spirito di comunità

Ci piace molto questo concetto di aiutarsi a vicenda, di creare comunità e la città delle moto è una comunità molto unita e compatta dove le avventure sono condivise. Si impara il concetto che da soli non si va tanto lontano…
E i proverbi è sempre bene rivederli in versione 3.0. 

5. Sicurezza e libertà

Se da un lato il cartone Ricky Zoom porta sullo schermo un mondo sicuro e riconoscibile, dall’altro la moto, la velocità e le sue acrobazie trasmettono l’importante senso di libertà. 

6. Ogni episodio impartisce una lezione morale!

… Che se provassimo a dire noi a nostri piccoli sappiamo già che non sortirebbe lo stesso effetto, mentre attraverso le immagini, i colori, e le avventure di Ricky e dei Moto Amici i bambini imparano realmente senza neppure rendersene conto. Al contrario, spesso l’entusiasmo è totale a fine episodio e quindi: “Ne mettiamo un altro?”. 

Buon Ricky Zoom a tutti. 

* Post in collaborazione con Ricky Zoom

Author

Giornalista e blogger, in sintesi quando non parlo, scrivo. Ho creato un mio blog di viaggi chiamato Fringeintravel perché amo andare. Fosse per me sarei sempre in mezzo alla natura, ma la realtà è che vivo a Milano, scrivo di moda, benessere, viaggi e senza piastra per i capelli non mi muovo! La contraddizione fa parte di me… E quella citazione "Non si è mai tanto sinceri come quando si è incoerenti" è decisamente la mia preferita.