Alla scoperta di Ricky Zoom, il cartone della piccola moto da soccorso

Conoscete il cartone animato Ricky Zoom?
Avete avuto modo di vederne la prima serie e volete già passare alla seconda in arrivo a dicembre? O non vi dice niente il nome e la sua buffa faccina? 

Nel caso non lo conosciate ancora o siate curiosi di saperne di più vi raccontiamo tutto noi visto che a quanto pare dalle nostre parti, impazza. Anche i vostri piccoli lo ameranno.

LEGGI ANCHE: Ricky Zoom, perchè ci piace

Ricky Zoom: la piccola moto da soccorso

Il cartone animato ha come protagonista Ricky Zoom ovvero una piccola moto da soccorso che cresce, impara e si confronta in varie avventure con i suoi Moto Amici proprio al fine di diventare una brava moto da soccorso. 

Ricky e i Moto Amici vivono quindi le loro vite in una città a misura di moto dove al posto che dal dentista si va a cambiare le gomme! Ma la scuola, precisiamo, c’è anche lì.

La città si chiama Wheelford ed è pensata e ideata per le motociclette, da qui una prima dimensione originale. A questo vanno poi aggiunte l’energia e l’allegria dei protagonisti che riescono a coinvolgere e appassionare i giovani telespettatori (e anche i genitori? Ma forse lo fanno solo per i figli).

Cosa aspettarsi da questo cartone? 

Ricky Zoom è un cartone piacevole, leggero, capace di educare e appassionare al contempo, che piacerà ai vostri piccoli, tanto quanto a voi stessi. 

La prima puntata (vi raccontiamo solo questa) presenta Ricky e i Moto Amici in una modalità molto spontanea, allegra e rassicurante, viene voglia di aver amici così all’istante. 

I valori sono trasmessi nel linguaggio nelle moto. 

Nel primo episodio ad esempio Ricky deve cambiare le gomme, ma ne ha una gran paura… Solo che questo suo tardare lo metterà in difficoltà e solo grazie agli amici capirà la lezione. 

Oltre però agli aspetti di contenuto importante anche quanto riguarda l’aspetto fantastico: gli accessori e le trovate tecnologiche delle moto sono bellissime. Affascinanti e non eccessive, ma di impatto.

Cosa dicono i piccoli di casa? Perché gli piace? 

Abbiamo chiesto però ai nostri piccoli di casa una recensione.
Una loro critica. Ci sembrava doveroso no? E quindi eccovi le loro recensioni. 

“È divertente perché Ricky Zoom e i suoi Moto Amici fanno sempre tante acrobazie e poi in ogni puntata c’è missione o un’avventura che devono affrontare e lo fanno sempre tutti insieme, come un gruppo o una famiglia. Si aiutano tra di loro e così riescono a risolvere per il meglio ogni imprevisto”. (Micol, 5 anni).

“A me piacciono le moto blu, rossa e anche verde”. (Isabel, 2 anni).

Ci fate sapere cosa ne pensano i vostri critici di casa? 🙂 

A chi si rivolge Ricky Zoom? 

Il cartone animato di Ricky Zoom è pensato per i più piccoli, principalmente dai 3 ai 5 anni. Parla il loro linguaggio e agevola la loro interazione.
Guardando la nostra Isabel, la duenne, possiamo confermare che è perfetto per lei. 

Ma di contro sappiamo che un cartone è un cartone e non sempre l’età è un limite quindi da noi va per la maggiore anche in fascia più adulta!

Dove e quando guardarlo? 

Questo probabilmente uno dei lati positivi che permette a tutta la famiglia di appassionarsi: Ricky Zoom si vede su Rai Yoyo e su RaiPlay oppure su Youtube in streaming e quindi all’ora che si vuole, in compagnia di chi si vuole… e soprattutto tutte le volte in cui si vuole.

Avete già presente no? Ecco.

* Post in collaborazione con Ricky Zoom

Author

Giornalista e blogger, in sintesi quando non parlo, scrivo. Ho creato un mio blog di viaggi chiamato Fringeintravel perché amo andare. Fosse per me sarei sempre in mezzo alla natura, ma la realtà è che vivo a Milano, scrivo di moda, benessere, viaggi e senza piastra per i capelli non mi muovo! La contraddizione fa parte di me… E quella citazione "Non si è mai tanto sinceri come quando si è incoerenti" è decisamente la mia preferita.