10 ricette di polpette da cucinare per i bambini

Che cosa cucinare per i propri bambini? Non è facile accontentare tutti i palati… provate con le polpette, piatto classico ma versatile, gustoso e che piace sia a grandi sia a piccini. Giocate con la fantasia e preparate le polpette di carne o di pesce, ma anche di verdura.

L’ingrediente più importante? Il divertimento!

Polpette di carne

Un grande classico della cucina italiana sono le polpette di carne a base di macinato e tanti ingredienti sfiziosi, da cucinare fritte, al forno o al sugo. Per rendere felici i bambini potrete servirle con della tenera insalata fresca, patate al forno, patate fritte o del purè, a seconda delle loro preferenze. Se fate polpette fritte o al forno potete preparare anche un sugo di accompagnamento che sia al pomodoro, con i funghi o altro!

Polpette di verdure

È dovere dei genitori insegnare ai bambini a mangiare sano, che certamente non è sinonimo di cibi poco appetitosi o ultra leggeri. I bambini devono crescere bene e per farlo devono seguire una dieta varia ed equilibrata. Qualche consiglio? Provate a cucinare le polpette di verdura a base di zucchine, fagiolini, carote e patate. Se volete potete sostituire sostituire qualcuna delle verdure proposte con quelle più gradite o a disposizione in casa. Sarà, inoltre, un buon modo per far mangiare della verdura ai bambini.

Polpette di legumi

Un’ottima soluzione per far mangiare ai bambini i legumi sono proprio le polpette. Tra i gusti più amati ci sono sicuramente le lenticchie, che basterà lessare con della carota e unire il composto a una patata e i ceci, anche questi lessati e schiacciati per creare ottimi falafel. Le polpette di fagioli potete invece proporle con accostamenti più originali: con la quinoa o con il sesamo, per esempio.

Polpette di formaggio

Se le polpette sono filanti il successo è assicurato! Scegliete il formaggio che preferite: mozzarella, provolone, scamorza, caciocavallo, stracchino. Anche con la ricotta sono deliziose perché risultano morbide e leggere.

Polpette di pane

Avete del pane raffermo del giorno prima che vi avanza? Preparate le polpette di pane con la mollica immersa nel latte e con l’impasto composto da un uovo, formaggio e prezzemolo. Potete farle ripiene con quello che preferite oppure accompagnarle con una salsa.

Polpette di quinoa e curcuma

Per avvicinare i più piccoli a nuovi sapori e proporre una ricetta insolita, proviamo anche queste polpette. La quinoa è versatile e ha un gusto molto buono. Andrà aggiunta, una volta cotta, a un composto fatto di carota, zucchina, sedano, cipolla rossa e curcuma. Segue il classico procedimento con l’aggiunta dell’uovo, formaggio e pane grattugiato.

Polpette di pesce

Invitanti e gustose sono le delicate polpette di pesce, altro alimento molto importante nella dieta dei bambini. Potrete cucinarle sia fritte (più golose) o al forno (versione più leggera). Mi raccomando, nella preparazione coinvolgete i bambini, che si divertiranno un mondo (attenzione: rimuovere eventuali lische)!

Polpette di zucchine e ricotta

Veloci da realizzare, leggere e gustose da mangiare sono le polpette di zucchine e ricotta. La ricotta è un formaggio delicato che si sposerà alla perfezione con le zucchine, ma potrete sostituire queste ultime con un’altra verdura, magari più gradita ai bambini!

Polpette di pollo e patate

Le polpette di pollo e patate sono una variante di quelle classiche di carne bovina. L’aggiunta delle patate servirà per farle amare ancor di più dai bambini. Saranno così un incrocio fra le classiche polpette e le crocchette di patate!

Polpette dolci

Per chi adora le polpette ma non sa rinunciare al dolce può prepararle, appunto, dolci. Basterà frullare una banana e impastarla con ricotta, zucchero, qualche goccia di limone e mandorle sminuzzate (che prima si possono tostare nel forno). Dopo aver creato le polpette passatele nel riso soffiato o nei fiocchi di mais e tenetele in frigo per 1 ora prima di gustarle.

Buon appetito!

Diritto d’autore : Desislava Vasileva

Author

Amo viaggiare, la natura, scoprire cose nuove e mettermi in gioco! Penso che una nota gentile possa fare la differenza e che un sorriso sia il migliore biglietto da visita... che dire di me? Laureata in Scienze Naturali, sono approdata per caso al mondo della comunicazione. Che cosa mi rende felice? La semplicità della vita: una brioche con la Nutella, una maglietta a pois, gli amici autentici, la famiglia che è sempre lì ad aspettarti.