La Pavlova, dolce estivo con meringa e frutta fresca

Ho scoperto questo dolce buonissimo durante il mio week end in Trentino, fa sorridere questa cosa perché la Pavlova, di cui voglio lasciarvi la ricetta, è un dolce estivo ma di origine australiano, non trentina.

Fu inventata da un pasticcere australiano nel 1926 in onore di una ballerina, tale Anna Matveyevna Pavlova. Fatto sta, però, che io l’ho assaggiato la prima volta solo recentemente in un ristorante di Poia (TN) e mi ha talmente conquistata che non ho potuto non chiedere la ricetta e riproporla qui.

La Pavlova è un dolce davvero semplice da preparare, a base di meringa con panna montata e frutta fresca, di tutti i tipi e gusti. Io ho adorato quella con le fragole ma mi cimenterò a realizzare anche la Pavlova con frutti di bosco e alle pesche.

La parte “difficile” della ricetta della Pavlova è la meringa, che ha una particolarità: è croccante all’esterno ma molto morbida, tipo marsh-mallow, all’interno.

Ecco la ricetta grazie alla quale riuscirete a farla proprio così.

Ingredienti

6 uova, solo gli albumi

250 gr. zucchero

1 cucchiaio aceto di mele

2 gr. cremor tartaro

15 gr. maizena

sale q.b.

1 cucchiaino estratto di vaniglia

Procedimento

Utilizzare uova a temperatura ambiente.

Separare i tuorli e utilizzare solo gli albumi.

In una ciotola versare i 6 albumi e montarli a neve con una frusta (a mano o frusta elettrica), aggiungere poi il cremor tartao e l’estratto di vaniglia.

In un altro recipiente mescolare insieme lo zucchero con la maizena, successivamente incorporarli nel composto montato a neve continuando a montare con la frusta, e per ultimo aggiungere anche il cucchiaio di aceto di mele.

Una volta montato tutto insieme, su una teglia ricoperta di carta forno spennellare il composto dandogli una forma rotonda come una base di torta oppure creando diverse basi rotonde più piccole, a seconda della forma che vorremo dare alla Pavlova.

Cuocere in forno a 120° per 1 ora e mezza.

Decorazione

Questa è la parte più divertente e fantasiosa. La decorazione della Pavlova è a vostra scelta.

Un volta tolta dal forno, lasciare raffreddare la base di meringa. Successivamente ricoprirla di uno strato di panna montata (può andare bene anche quella vegetale) e decorare con pezzetti di frutta, a vostra scelta!

Anche la forma da dare alla Pavlova è molto soggettiva, potete anche ricomporla in bicchieri o coppette, posizionando sul fondo alcuni pezzi di meringa e procedendo poi con l’aggiunta della panna montata e della frutta. In questo modo avrete un comodo dolce monoporzionato!

Il segreto

Per realizzare una perfetta meringa da Pavlova fondamentale è l’aggiunta nel composto del cremor tartaro. Inoltre, per una cottura ottimale è necessario preriscaldare il forno al suo massimo, 250°, abbassando a 150° quando si inforna.

 

Ora ditemi, vi ho ingolosito a sufficienza??

 

Pavlova con fragole e lamponi
Pavlova con fragole e lamponi

 

photo credit: Giles Colborne via photopin cc

photo credit: mealmakeovermoms via photopin cc

 

Author

Digital Lover e socialmediaholic, da sempre web addicted e dal 2007 anche mamma (acrobata) di Arianna e dal 2012 di Micol. Mammeacrobate è la mia terza creatura! Qualcosa di me la trovi anche qui www.manuelacervetti.com