Il matrimonio tanto atteso: mia figlia si è sposata!

Il matrimonio tanto atteso è stato celebrato. Lo so, sono molto di parte, ma devo dirvi che è stata una giornata veramente indimenticabile.

Francesca e Marco si sono impegnati tanto perché la cerimonia in Chiesa e la festa che è seguita fosse un po’ a loro immagine: partecipata intensamente, allegra, in amicizia con gli amici e con il Signore.

Ho visto compiere gesti particolari (magliette di calcio portate dai ragazzi della squadra allenata da Marco, una Bibbia da custodire nella casa degli sposi, la casetta di tappi – per loro tanto significativa – da portare all’altare e, infine, un rito delle sabbie che abbiamo condiviso io e Linda (l’altra mamma) con il sacerdote Padre Mario.

Nell’omelia sono state dette parole importanti, ma incoraggianti. Padre Giuseppe ha ricordato quanto detto da papa Francesco alle giovani coppie:

  • chiedete permesso
  • dite grazie
  • chiedete scusa

Non sempre è facile, ma spesso non ci viene neanche in mente di chiedere permesso prima di fare qualcosa, dire grazie dopo che abbiamo ricevuto qualcosa e chiedere scusa se abbiamo sbagliato.

Riconoscendo che gli sposi ora sono una cosa sola, riconosciamo che non devono agire separatamente ma sempre in coppia.

È stato ricordato anche un antico proverbio che recita “Quando punti il dito per condannare, tre dita rimangono puntate verso di te”. E quindi un invito a fare attenzione prima di giudicare perché quelle tre dita rimangono comunque rivolte verso te stesso.

La festa che è seguita è stata quanto di più allegro abbia mai visto ad un matrimonio. Vi basti il commento della mia mamma novantaquattrenne: “mi sembra che stiano esagerando con il divertimento!”

Ma lei, si sa, si aspettava un matrimonio classico: ecco, questo non lo era. Era una vera festa!

Vorrei aggiungere una frase di Antoine De Saint-Exupery “Amore non è guardarsi a vicenda è guardare insieme nella stessa direzione”.

Francesca e Marco si sono guardati molto nel giorno del loro matrimonio, penso per rassicurarsi a vicenda del loro amore. Adesso possono continuare guardando insieme nella stessa direzione.

Buona vita mia piccola Franny assieme al tuo Marco (che terrò sempre sotto controllo!).

Author