Mal d'auto nei bambini: 9 consigli per affrontarlo

Luglio è agli sgoccioli e per molti è iniziato il countdown ufficiale! Ormai non vediamo l’ora che i giorni passino in fretta e le vacanze, tanto sognate per tutto l’anno, finalmente arrivino!

Mare  o montagna? Cosa avete scelto quest’anno? Qualunque sia la meta, se per raggiungerla userete l’auto, c’è un aspetto da tenere in considerazione, soprattutto se si viaggia con i bambini: il mal d’auto.

Se già, infatti, viaggiare per i bambini, in particolar modo se si tratta di lunghi tragitti, non è tra le attività più divertenti e amate, il viaggio può diventare ancor meno piacevole quando si soffre di mal d’auto.

Si tratta di un disturbo comune, che può riguardare i bambini ma anche gli adulti ma che, con qualche piccolo accorgimento, possiamo ridurre, rendendo più sereno il viaggio.

Per aiutare genitori e bambini, l’Osservatorio Chicco ha pensato a Bimbi a Bordo, una carinissima guida, utile per chi si deve mettere in viaggio con i bambini, con consigli sulla sicurezza, su come intrattenere i più piccoli e altri suggerimenti formato famiglia.

Vediamone qualcuno, insieme ad altri messi in pratica da noi…

Mal d’auto nei bambini: cosa fare?

1. ascoltare i loro bisogni: spesso quelli che leggiamo come “capricci” sono richieste di attenzione, un modo per esternare un malessere o delle necessità particolari che, in viaggio (ma non solo), non mancano mai;

2. offrire ai bambini pasti asciutti, leggeri e non troppo elaborati. Se hanno fame durante il viaggio, il consiglio è  di preferire cibi secchi, come biscotti, cracker e grissini, che possono aiutare un po’;

3. guidare piano (questo sempre, non solo in caso di mal d’auto!) affrontando lentamente le curve;

4. tirare giù spesso i finestrini per arieggiare l’abitacolo ed eliminare eventuali odori che possono disturbare i passeggeri;

5. distrarli con giochi, canzoni, racconti o  stimolarli a guardare un punto fisso all’esterno, per ridurre la sensazione di fastidio;

6. se il malessere è continuo, l’ideale è fermarsi spesso con brevi soste che daranno sollievo a tutti, non solo a chi soffre di mal d’auto;

7. se la nausea è particolarmente forte, l’opzione migliore, soprattutto se il viaggio è lungo, è quella di approfittare delle ore notturne, in modo che possano dormire e avvertire meno i fastidi del tragitto.

8. offrire della menta: sotto forma di infuso, caramelle o semplicemente una fogliolina da tenere in bocca (solo per i bambini più grandi) può aiutare ad alleviare un po’ la nausea;

9. portare con sé sempre gli appositi sacchettini nel caso dovessero rimettere. Se ciò accadesse, parola d’ordine: calma! Spesso siamo noi ad agitarci e di conseguenza a trasmetterla ai più piccoli. “Sono cose che possono succedere, non ti preoccupare” rassicurandoli e coccolandoli un po’ andrà meglio!

Infine, due regole valide per chi si mette in viaggio, che si soffra di mal d’auto o meno: cinture sempre allacciate e bambini sempre nel seggiolino auto! Il primo passo per un viaggio sereno è la sicurezza di grandi e piccoli!

I vostri bambini soffrono di mal d’auto? Avete altri consigli?

Fonti e immagine cover: Bimbi a bordo – Trucchi e suggerimenti per viaggiare felici, Osservatorio Chicco

Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.