5 tipologie di persone di cui faremmo volentieri a meno…

Ci sono giorni in cui mi sveglio e mi sento un po’ Biancaneve. Piena di joie de vivre, pronta ad affrontare la giornata con il sorriso e risoluta a non permettere che gli imprevisti rovinino il mio buonumore.

Ce ne sono altri però, in cui scendo dal letto con il piede sbagliato e già dalle prime ore del mattino “sento” che il mio umore non sarà d’aiuto ad affrontare i mille impegni e le corse contro il tempo. Forse in quei giorni più che come la dolce donzella di cui sopra, assomiglio alla cara vecchia matrigna.

Ecco, puntualmente in queste giornate,  capitano cose o incontro persone che diventano motivi di fastidio capaci di irritarmi come non mai e…altro che Biancaneve e la matrigna, il paragone più calzante sarebbe con l’incredibile Hulk.

Qualche esempio?

Ecco le 5 categorie di persone che mi infastidiscono di più.

Il megafono

7 del mattino. Metropolitana affollata. Uno tra i viaggiatori ha deciso di chiamare tutti i numeri della sua rubrica per un saluto mattutino. Ma non lo fa a bassa voce come la buona educazione imporrerebbe. NO. Lui o lei al posto della voce ha un vero e proprio megafono in grado di traforare i timpani e nel giro di poco tutto il vagone conoscerà i particolari della sua vita. Anche il guidatore, peccato che tu e l’urlatore siate nell’ultima carrozza. E ho detto tutto.

Lo spione

Sempre in metropolitana. Sei riuscita ad accaparrarti l’unico posto libero perché vuoi approfittare per mandare delle mail URGENTISSIME. Tiri fuori il tablet cercando di concentrarti sul da fare, ma ti accorgi che il tuo vicino impiccione continua, con sguardo traverso, a osservare il tuo schermo. Vorresti suggerirgli di ripassarsi il concetto di privacy…o nelle giornate peggiori di urlargli: “La vuoi scrivere tu questa benedetta mail??”

Il furbetto

In fila in banca, in posta o al supermercato (dove tu ti eri illuso di sbrigartela in 5/10 minuti) c’è sempre il solito furbetto che, accampando le scuse più varie, prova a passarti avanti senza la benché minima vergogna. E ti verrebbe voglia di mettere in atto strategie di sbarramento che farebbero impallidire il miglior giocatore di football. Della serie “Di qui non si passa!! È chiaro il messaggio?”

Il ladro di parcheggi

Chi vive in città sa che la ricerca del parcheggio è tra quelle attività che farebbe perdere la pazienza anche ai santi. Sei riuscita – non sai neanche come – a portare tutti i figli a scuola in orario. Arrivi nei pressi dell’ufficio e mentre sei lì che giri da ormai mezz’ora – maledicendoti perché hai deciso di prendere l’auto – finalmente la fortuna ti assiste. Qualcuno sta uscendo. Peccato però che fai appena in tempo a fare manovra per raggiungere quella che per te è una vera oasi nel deserto, che un amabile automobilista lo ha già fregato, anche se sa perfettamente che c’eri prima tu!

Miss perfettina

I tuoi figli hanno deciso di scambiare il giorno con la notte e tu non hai chiuso occhio. Arrivi al lavoro già distrutta con un unico pensiero: la fine della giornata. Hai dei capelli che persino Pierino Porcospino sembra più in ordine di te e non sei neanche sicura di aver abbinato i colori dei vestiti. Hai appena fatto in tempo a sederti alla scrivania che la vedi arrivare. LEI. Miss perfettina, sempre così elegante che sembra uscita dalla copertina di Vogue. Cerchi di nasconderti dietro lo schermo, ma il suo radar ti ha già intercettato. “Ma ciaoooo tesoro, come stai? Ti vedo un filino sbattuta…”. Troppo tardi. Colpita e affondata.

Cosa faccio in queste circostanze? Passato il nervoso iniziale e il prurito da orticaria, fortunatamente Biancaneve riprende il potere e la calma torna in me.

Già le vere avversità non mancano, non vale davvero la pena di prendersela per questi piccoli contrattempi quotidiani e spesso la migliore arma di difesa è una buona dose di ironia! Non trovate?

Post in collaborazione con la linea Tantum Rosa di Angelini, leader nell’area salute e benessere, produttore e distributore in tutto il mondo di prodotti  per la cura quotidiana efficaci, affidabili e di elevata qualità.

Oggi, dedico la mia attenzione alla linea Tantum Rosa Secchezza – composta dal detergente (200ml) – ideale per le donne soggette a secchezza intima e che necessitano di un’igiene intima quotidiana particolarmente idratante e delicata. La sua formula è studiata per ridurre il rischio di insorgenza di reazioni allergiche ed è privo di Parabeni e SLES, nonché Nichel Tested e con una tollerabilità dermatologicamente testata. Arricchito da sostanze idratanti ed emollienti come Trimetilglicina, nota per la sua azione idratante; Estratto di Calendula ad azione lenitiva; Olio di Enotera, noto per la sua azione antipruriginosa, aiuta a proteggere le parti intime dalla disidratazione e ci rende più sicure nell’affrontare giornate piene e sempre di corsa che contraddistinguono noi donne.

photo credit: bialasiewicz / 123RF Archivio Fotografico

 

Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.