Cinque cose da sapere prima di ristrutturare casa

0

Ebbene sì, dopo mesi di intensissima ristrutturazione di casa non potevo non cogliere l’occasione e darvi qualche dritta sull’argomento. D’altronde ormai mi sento molto afferrata in materia, mi sembra quasi come se questi mesi fossero stati un corso accelerato per imparare tutte quelle cose che prima non potevo certo sapere. Né immaginare, a volte.

Sì perché solo quando “ci sei dentro” ti rendi conto di cosa significhi davvero una frase che fino a quel momento, ingenuamente, vivevi con felicità e orgoglio, ovvero: “RISTRUTTURIAMO CASA!”

Ecco perché ora vi dirò le 5 cose che ho imparato durante la ristrutturazione della mia casa, magari saranno utili anche a voi!

Si sa quando si inizia ma non quando tutto finirà

Questo è poco ma sicuro, ci saranno sicuramente degli imprevisti, l’importante è prenderne coscienza da subito, bisogna giocare d’anticipo, quindi non ci provate nemmeno lontanamente a definire una data entro la quale la casa sarà pronta, datemi retta!

Imprevisti? All’ordine del giorno!

Si pensa di poter calcolare il tempo della ristrutturazione in modo pragmatico ma non si tiene conto di tutti quegli astri che si devono allineare affinché tutto proceda senza intoppi. La data di consegna delle piastrelle si dovrà allineare con l’immediata disponibilità dell’impresa, l’arrivo dell’idraulico, dell’elettricista e mille altre figure che manco sapevi esistessero.

Un preventivo per tutto!

Spesso non si mettono in preventivo, e per preventivo intendo anche quello economico, tutte quelle piccole cosine accessorie che si dovranno cambiare, un esempio sono le prese della corrente, che in casa mia solo quelle sono arrivate ad un numero che mai e poi mai avrei pensato. Un altro esempio sono le corde delle tapparelle, eh sì anche quelle verranno cambiate ma chi mai le aveva notate prima?

Mai essere superficiali!

Nel momento in cui si decide di rifare un bagno, o come nel mio caso i bagni, si DEVONO necessariamente rifare tutte le tubazioni, questa è considerata la regola base per fare il cosiddetto “bel lavoro”. Non si può rischiare che dopo poco tempo tempo si possa rompere qualche tubo e che il tuo meraviglioso bagno nuovo debba essere improvvisamente spaccato (il solo pensiero mi fa sentire male!). Meglio quindi non peccare di superficialità… Anche il portafoglio ne risentirà.

Questione di feeling? No, di budget

Bisogna da subito mettere in preventivo che qualsiasi ipotizzabile budget, che con tanta minuzia e convinzione avrete definito insieme al consorte (stando anche larghi per fare un po’ gli sgargianti), non sarà MAI quello preventivato, è un calcolo matematicamente impossibile, sono ormai giunta a questa conclusione. Ed è bene che lo sappiate fin da ora.

Ti potrebbe interessare anche >> 5 idee per decorare le pareti di casa!

Il lieto fine

C’è da dire, però, che una volta che tutto va al proprio posto, la casa prende forma e pian piano assume l’immagine che da mesi ti stavi immaginando, la soddisfazione e felicità che proverai saranno enormi perché saprai che sei stato proprio tu a crearla così. E se devo essere sincera fino in fondo, proverai anche tanto entusiasmo all’idea che il tuo cellulare finalmente non squillerà più mille volte al giorno mentre sei al lavoro o dal parrucchiere (sfido chiunque a capirci qualcosa con il casco per il colore in testa) per consulti di muratori, elettricisti, idraulici, imbianchini, parquettisti e chi più ne ha più ne metta.
Sarà finalmente tutto finito e non resterà altro che godersi la meravigliosa e tanto desiderata casa nuova.

 

Diritto d’autore: vicnt / 123RF Archivio Fotografico


Autore del post

Sono un’educatrice con la passione per il mio lavoro, amo occuparmi di educazione e trasmettere la voglia di leggerezza e libertà ai più piccoli, mi piace pensare che in questo modo potranno essere adulti più felici.
Ho sempre fatto tante cose insieme, insomma, non sono capace di star ferma! Mi affascina sperimentare continuamente e fare in modo che ogni giorno sia diverso dall’altro con nuovi stimoli e obiettivi da raggiungere. La routine mi annoia, infatti chi mi conosce sa che sono sempre in pista!