Bambini e tablet: cosa c’è da sapere?

I bambini sono oggigiorno sempre più a contatto con i nuovi media. La sicurezza dei più piccoli con le nuove tecnologie è un tema estremamente importante. Il comparatore prezzo internazionale idealo ha pubblicato una guida all’acquisto del tablet per bambini indirizzata a noi genitori con numerosi pareri degli esperti e consigli utili per proteggere i giovani user. Vediamoli insieme!


La vita in famiglia con i tablet

I dispositivi elettronici, come ad esempio i tablet, sono entrati a far parte stabilmente della nostra quotidianità, inserendosi all’interno di vari contesti, come la scuola, lo svago ed il lavoro. Anche i bambini sono stati investiti in pieno da questo cambiamento e il mercato propone tantissime opzioni fatte su misura proprio per loro, come tablet per gli utenti più giovani dotati di caratteristiche particolari e funzionalità dedicate. Un recente studio, pubblicato su un magazine pediatrico e intitolato Medico e Bambino, afferma che il 38% degli utilizzatori “baby” ha già sperimentato i device elettronici per eseguire operazioni come guardare video o utilizzare app e che, considerando la fascia d’età attorno agli 8 anni, questa percentuale sale al 72%. Spesso i bambini di quest’età sanno addirittura adoperare meglio degli adulti i dispositivi come tablet e smartphone ed è perciò necessario che proprio gli adulti si curino della sicurezza dei propri figli nell’ambito digitale.


Tecnologia e utilizzo consapevole

Impedire ai bimbi di entrare in contatto con i tablet è un’impresa a dir poco impossibile, sia perché in casa è molto probabile che questi device vengano utilizzati, sia perché persino all’interno del programma scolastico è previsto il loro impiego. Queste affermazioni, secondo l’opinione della Società Italiana di Pediatria, si traducono in un 44% di contatti per i tablet ed in un 51% per ciò che concerne gli smartphone, ecco perciò che il primo passo da compiere è quello di educare il bambino o la bambina ad un utilizzo consapevole. Inoltre, come detto, il mercato offre delle opzioni pensate proprio per un pubblico più giovane, con tablet per bambini dotati di schermi più piccoli, icone più grandi e colorate, struttura resistente agli urti, custodia esterna aggiuntiva e materiali meno scivolosi, utili ad evitare fastidiose cadute a terra. Inoltre tali tablet offrono all’utente una grafica più colorata, un notevole risparmio di denaro e prestazioni tecnologicamente minori, in questo modo il genitore è in grado di monitorare l’uso del device da parte dei propri bambini e può stare un po’ più tranquillo. Altri aspetti a cui fare particolare attenzione sono quello relativo alla risoluzione dello schermo, poiché è bene che presentino delle immagini chiare e non tremolanti al fine di preservare la vista dei più piccoli, e quello che riguarda invece la presenza di app pre-installate, spesso difficili da rimuovere e che perciò verranno per forza di cose utilizzate dai bambini.

Trucchi e consigli da seguire

In conclusione è bene elencare una serie di dritte che saranno utili a noi genitori e che ci consentiranno di soddisfare la curiosità dei nostri figli verso i tablet, ma sempre con un occhio alla loro sicurezza.

  1. Uno dei primi passi da fare è quello di basare la propria scelta sulle recensioni di altri padri e madri di famiglia, che magari hanno già avuto a che fare con quel determinato device.
  2. Fatto ciò è bene informarsi su ciò che caratterizza il tablet, dalla mera parte strutturale, quindi la presenza di una custodia, di uno schermo resistente e di una cornice robusta, a quella delle prestazioni, le quali devono essere appunto a misura di bambino.
  3. La fluidità delle app può e deve essere delle migliori, tuttavia la presenza di un programma di protezione, pre-installato o inserito successivamente, è in pratica obbligatorio. In tal modo risulta più semplice tenere traccia dell’utilizzo da parte dei bambini e si possono limitare le funzioni più “pericolose” come quelle che riguardano la navigazione in rete. Il blocco della connessione verso pagine internet specifiche è una delle opzioni che questi programmi di monitoraggio consentono.
  4. Infine, per ogni età il giusto contenuto! Abituiamoli a scegliere insieme a noi genitori i video e le app più adatte a loro.

Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.