7 attività da fare a casa con gli adolescenti | Mammeacrobate

Adolescenza? Aiuto! È il momento di transizione per i nostri ragazzi che da bambini si avviano verso l’età adulta. Ma è anche il momento per loro di scoprire se stessi e le proprie potenzialità. Noi genitori possiamo fare molto per stimolarli e coinvolgerli in particolari attività da fare a casa, proponendole sicuramente con positività e come occasioni per diventare più responsabili, competenti e indipendenti e coltivare la propria autostima.

Pianificare le giornate

Da adolescente una delle cose che mi veniva ripetuta spesso era “C’è un tempo per ogni cosa”. E se all’inizio era una frase che non sopportavo, pensandoci e ripensandoci ho cercato di prenderne il lato positivo e ho iniziato ad organizzarmi e alternarne attività di dovere ad attività di piacere. Consigliate ai vostri ragazzi di pianificare le giornate. Con una buona programmazione riusciranno a gestire meglio il tempo libero a casa e coltivare le proprie passioni.

Fare le faccende domestiche

“Non resterai a casa per sempre, magari vorrai frequentare l’università o un master in un’altra città e quindi dovrai responsabilizzarti e occuparti di te stesso”. Dite che è un buon modo per convincere i nostri ragazzi a riordinare, pulire la stanza, stirare, fare il bucato, cucinare? Iniziamo a chiedere loro di aiutarci con piccoli incarichi come preparare gli ingredienti per una ricetta, mettere il bucato in lavatrice… così si assumeranno delle responsabilità e piano piano impareranno come svolgere le faccende domestiche.

Fare attività fisica

Fare attività fisica significa prendersi cura di se stessi. Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) gli adolescenti dovrebbero svolgere ogni giorno un’ora di allenamento per promuovere e mantenere uno stato di buona salute. Sono tante ormai le attività che si possono seguire su piattaforme come Youtube: dallo yoga alla ginnastica con la musica agli esercizi con oggetti di uso quotidiano (come bottiglie d’acqua in alternativa ai pesi). Trasformiamo la nostra casa in palestra per un’ora, diamo il buon esempio e incoraggiamoli a fare l’esercizio fisico, magari insieme. Basterà trovare i tutorial più adatti e iniziare. Buon allenamento!

Apprendere un’abilità

Gli adolescenti assorbono e imparano qualsiasi informazione. Perché non approfittarne, sfruttare le ore libere a casa e impegnarsi per sviluppare un’abilità che appassiona? Chi ama scrivere potrà provare ad aprire un blog, chi è interessato alla grafica potrà seguire videocorsi, chi trascorre il tempo libero disegnando potrà provare a realizzare un fumetto, chi è incuriosito dalla musica potrà strimpellare una chitarra, studiare le note musicali… Chissà se poi si appassioneranno così tanto da coltivare questa abilità anche fuori dalle mura di casa!

Imparare una lingua straniera con film e serie tv

Chi più dei ragazzi segue film e soprattutto serie tv? Consigliamo loro di guardarle in lingua con i sottotitoli. È un ottimo modo per esercitare le proprie capacità di ascolto, sviluppare il vocabolario e apprendere le espressioni. Si potrebbe guardare prima con i sottotitoli in italiano e dopo con i sottotitoli in versione originale. Impareranno la lingua senza accorgersene!

Imparare basi di primo soccorso

Insegnare agli adolescenti basi di primo soccorso è un modo per sensibilizzarli, aiutarli a costruire la fiducia e mostrare come comportarsi durante le situazioni di emergenza. Ogni ragazzo dovrebbe sapere che il numero di emergenza è 112 e che tutti possediamo un kit a casa di pronto soccorso. Mostriamo loro dove si trova e presentiamo ogni oggetto spiegando a cosa serve.

Trascorrere del tempo in famiglia

Più crescono e più è difficile trascorrere del tempo insieme. La maggior parte dei ragazzi escono dalla loro “tana” solo per consumare i pasti pronti a scappare dopo l’ultimo boccone. Cerchiamo di proporre attività stimolanti da fare tutti insieme in base alle loro passioni: un film, una sfida in un gioco da tavola o con le carte, un pranzo o un dolce da cucinare… Sarà l’occasione per dialogare, confrontarsi e interagire con discrezione.