Approfondimenti su ciclo ecologico nella lavastoviglie - Mammeacrobate

Nel post Il ciclo ecologico nella lavastoviglie, Valeria chiedeva nei commenti: solitamente cosa lo rende tale? un minore utilizzo di acqua, una temperatura meno elevata? Perché quando lo utilizzo, la mia lavastoviglie va avanti ad oltranza prodigandosi in cicli lunghissimi (e nella mia mente poco incline a comprendere gli oscuri meccanismi del consumo elettrico, quindi, viene percepito come un salasso alla Centrale Enel).
Sono giunta alla conclusione che sia un compromesso, ma sono proprio curiosa di saperne di più!

Di seguito la risposta da parte di Giovanni Beretta del Centro Progettazione Lavastoviglie Electrolux di Solaro.

 

Il ciclo ecologico è tale perché consente di lavare al meglio, asciugare al meglio, col minore utilizzo di energia e di acqua possibili.
Il ciclo ecologico è progettato per raggiungere questa miglior combinazione possibile di risultati e la raggiunge davvero! Non si tratta di un compromesso.

Risulta ovvio che, non solo per una lavastoviglie, utilizzare più energia consente di lavare meglio oppure di asciugare meglio ed anche che utilizzare più acqua consente di lavare meglio; dovendo ottimizzare tutti i quattro parametri assieme l’unica variabile con cui “giocare” è quella del tempo.

Riusciamo a lavare con uguale efficacia ma con energia inferiore raggiungendo temperature un po’ più basse ma lavando più a lungo e riusciamo a lavare con uguale efficacia ma con meno acqua lavando più a lungo. Questa è la ragione principale al di là di piccoli addizionali artifici che consentono ulteriori ottimizzazioni molto fini.

Il risultato finale, che correttamente per l’utente può apparire non del tutto ovvio, è che così facendo la lavastoviglie consuma poca energia sia perché raggiunge temperature non molto elevate sia perché utilizzando un po’ meno acqua necessita di meno energia per scaldare tale acqua; la conseguenza di tutto sta nel fatto che il ciclo durerà più di un ciclo normale ma questa cosa è comune per tutti i produttori.

Noi per esempio abbiamo introdotto in alcuni modelli di lavastoviglie anche il tasto GREEN che riduce la temperatura nella fase di asciugatura e conseguentemente il consumo di energia di circa il 25%. Al premere del tasto il corrispondente LED si accende.

Come indicato sul libretto di istruzioni, i piatti possono essere umidi alla fine del ciclo quando si apre la porta della lavastoviglie. Noi raccomandiamo in tal caso di tenere la porta leggermente aperta in maniera da far asciugare le stoviglie.

 

 

Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.