50 sfumature di grigio per la cameretta dei bambini

Nelle ultime settimane di gravidanza le future mamme vengono assalite da uno strano quanto incontrollabile impulso che ha un nome ben preciso: la sindrome del nido.

Cos’è la sindrome del nido?

Anche se la parola “sindrome” forse mette un po’ di ansia in realtà, ammettiamolo, ci siamo passate proprio tutte! Verso l’ultimo trimestre di gravidanza, infatti, si accende nella futura mamma un irrefrenabile desiderio di pulire la casa, preparare la cameretta del bimbo in arrivo, tinteggiare le pareti, scegliere arredi e accessori utili, organizzare gli spazi, comprare il corredino, sistemare cassetti e armadi, predisporre ogni angolo domestico all’arrivo imminente di un piccolo nuovo coinquilino.

Io ad esempio con la prima figlia ricordo un cambio degli armadi epocale, che solo l’aiuto provvidenziale e la pazienza di mia sorella resero possibile senza grossi danni!

Cosa fare?

Poco si può fare in realtà per fronteggiare questo strano fenomeno, complici gli ormoni e la poca predisposizione femminile a controllare taluni impulsi, l’unica cosa saggia (soprattutto per mariti e compagni) è assecondare la futura puerpera e offrirsi di portarla a fare shopping oppure armarsi di molta pazienza e iniziare a tinteggiar casa!

(messaggi del tutto di parte, come non potrebbe essere altrimenti?)

Poche e semplici regole per chi si trova accanto ad una donna in piena sindrome del nido:

  1. Lei ha un solo e unico obiettivo: rivoluzionare casa. Arrendetevi subito e assecondatela
  2. Non ponetele limiti, se non proprio necessari (l’armadio a 6 ante per il neonato anche no, magari servirà più avanti)
  3. Per dipingere le pareti della cameretta usate vernici ad acqua, atossiche e inodori come ad esempio la collezione di pitture ecologiche, 100% naturali e senza solventi realizzate da Noukie’s disponibili in 9 colori (Violette, Ocean, Bluebell, Coton, Amande, Eglantine, Daisy, Bamboo, Edelweiss), perfettamente abbinabili alle collezioni dei prodotti e degli arredi del brand.
  4. Prediligete colori chiari e rilassanti come il giallo o il verde o i classici rosa e azzurro e abbinateli a colori neutri (bianco o grigio)
  5. Pensate anche alla sicurezza del futuro bebè scegliendo arredi e accessori a norma o corredini in tessuti naturali, lavabili e certificati

Noi, che ci siamo passate, vogliamo essere di aiuto alle molte amiche in dolce attesa che ci seguono e per questo abbiamo realizzato una gallery di ben 50 accessori e complementi di arredo ideali per l’organizzazione della cameretta del bebè secondo il colore del momento: le 50 sfumature di grigio!

Un colore neutro, elegante, che si abbina bene con altri colori e utilizzabile sia per una femminuccia che per un maschietto. Corredino, lenzuola, copertine, sacchi nanna, giostrine, peluche, doudou, porta pigiamini, tutto l’occorrente per rendere accogliente la cameretta del bebè.
Vi piace quello che abbiamo selezionato per voi?

5o sfumature di grigio per la cameretta by Noukie’s

 

Articolo sponsorizzato in collaborazione con il brand Noukie’s

Author

Digital Lover e socialmediaholic, da sempre web addicted e dal 2007 anche mamma (acrobata) di Arianna e dal 2012 di Micol. Mammeacrobate è la mia terza creatura! Qualcosa di me la trovi anche qui www.manuelacervetti.com