5 consigli per scegliere biancheria e lenzuola per il letto del neonato

Quando arriva il momento di allestire la zona notte nella camera del nostro bambino si prova una grande emozione e si percepisce un grande senso di responsabilità.

Occorre fare mente locale e scegliere con cura assoluta ogni dettaglio, a cominciare dalle lenzuola per lettino.

La pelle di bambini e neonati, infatti, è estremamente delicata inoltre essi hanno un rapporto con il tepore molto differente rispetto agli adulti. La qualità dei tessuti e delle colorazioni è un elemento molto importante, perché il rischio di irritazioni è altissimo così come quello dei colpi di caldo (in agguato specie per i neonati).

Per scegliere la biancheria si comincia tenendo in considerazione le dimensioni del lettino, perché a differenza di come pensano in tanti, le sue dimensioni non sono standard e di solito un bambino crescendo ne passa almeno tre: la culla, il lettino con le sponde e quello singolo.

Per fortuna non c’è pericolo di sbagliarsi, perché sulle confezioni sono sempre riportate le dimensioni per le quali la copertina è adatta e anche le fasce di età.

LEGGI ANCHE: Come togliere il ciuccio? Consigli pratici

Lenzuola e copertine

Le copertine per il lettino sono quelle che effettivamente tengono caldo il bambino mentre dorme e possono essere in cotone oppure in lana o tessuti misti, a seconda della stagione. Molto spesso in commercio si trovano i set completi e coordinati, con tanto di lenzuola per il lettino e federe per i cuscini.

Tessuti

Le lenzuola migliori sono quelle di cotone, un materiale ipoallergenico e morbido che evita gli arrossamenti anche alle pelli più sensibili. Permette di fare passaggi in lavatrice molto frequenti ad alta temperatura. Ancor meglio le lenzuola per il lettino in cotone biologico, perché non ci sono residui di sostanze chimiche nelle loro fibre, che potrebbero risultare dannosi per la salute o irritanti per la pelle.

Lenzuola invernali

Per l’inverno le cose si fanno un po’ più complicate perché le lenzuola per il lettino in cotone possono essere un po’ fredde. In molti pensano che quelle in flanella siano più adatte, in realtà queste ultime andrebbero assolutamente evitate, specie nel caso di bambini molto piccoli che hanno ancora una termoregolazione poco sviluppata. Un riscaldamento eccessivo può alterare in maniera significativa i ritmi della respirazione.

Piumini e coperte

I piumini vanno scelti con molta cautela, perché possono causare un eccesso di calore e almeno nelle prime fasi, cioè quando i bambini sono in culla, sarebbe meglio evitarli o sceglierne di estremamente leggeri e traspiranti. Di solito, questi, riportano chiaramente sulla confezione la loro compatibilità con il riposo dei neonati. 

La copertura del materasso

Il lenzuolo per lettino che va di sotto, a contatto con il materasso, è disponibile in due tipologie differenti: con bordi elasticizzati o senza. Quello classico richiede un po’ di manualità per infilare gli angoli sotto il materasso, ma nel giro di pochi tentativi si riesce a montarlo senza che faccia le pieghe. In compenso quello elasticizzato si installa senza dover alzare i bordi del materasso.

Tra i due è sempre consigliabile il lenzuolo per lettino elasticizzato, perché non c’è il rischio che muovendosi il neonato possa trascinarselo dietro, causando incidenti anche pericolosi.

Immagine di copertina: Pixabay

Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.