Seggiolini auto e sicurezza bambini: cosa cambia dal 2017

0
Tweet about this on TwitterShare on Facebook292Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

Significative le novità introdotte dal Codice della Strada in merito al corretto trasporto in auto dei bambini. Vi spieghiamo nel dettaglio cosa cambia dall’1 gennaio 2017 e tutto quello che dobbiamo sapere noi genitori per trasportare in macchina i nostri figli nella più completa sicurezza.

Le normative che attualmente riguardano il trasporto in sicurezza di bambini in auto sono la R44/04 e la più recente R129 (i-Size) che si compone di 3 fasi, di cui la prima è entrata in vigore alla fine del 2013 e ha introdotto l’obbligatorietà dei seggiolini auto con installazione ISOFIX dalla nascita del bambino fino ai 105 cm di altezza. Nell’estate del 2017 entrerà in vigore la seconda fase della R129.

Vediamo ora come queste 2 normative si modificheranno in questo 2017.

Seggiolini con schienale per bambini fino a 125 cm di altezza

Questa la prima novità che riguarda i rialzi per auto e che è già entrata in vigore oggi, 1 gennaio 2017.

Cosa cambia? Dal 1 gennaio 2017, infatti, i rialzi senza schienale saranno consentiti solo per i bambini sopra i 125 cm. I modelli di rialzi senza schienale per bambini sotto i 125 cm già disponibili sul mercato resteranno ancora in vendita, ma solo fino a questa estate, quando diventeranno “fuorilegge”.

Tutti i bambini al di sotto dei 125cm di altezza, quindi, dovranno utilizzare un seggiolino con schienale che garantisce un miglior posizionamento della cintura sulle spalle del bambino e una maggiore protezione in caso d’impatto laterale.

Estate 2017: al via la Fase 2 della R129 

La R129, come dicevamo, è la più recente normativa europea introdotta per garantire una migliore sicurezza nel trasporto dei bambini in macchina. A fine 2013 è entrata in vigore la prima delle 3 fasi della R129, chiamata anche i-Size e riguardante i seggiolini con installazione ISOFIX dalla nascita fino a 105 cm. Tra pochi mesi, nell’estate del 2017, verrà introdotta la seconda fase di questa importante normativa: sarà vietata la vendita di seggiolini auto senza schienale, i modelli booster per intenderci.
Mentre i seggiolini auto per bambini da 100 a 150 cm di altezza potranno o meno essere dotati del sistema ISOFIX. Resta invece obbligatorio, come introdotto dalla fase 1, l’utilizzo del sistema ISOFIX per i seggiolini fino a 105 cm.

Perché esistono 2 normative diverse? Quale bisogna seguire?

Le normative europee in materia di seggiolini e sicurezza in auto durante il trasporto dei bambini sono due e coesistono insieme. Prendono in considerazione 2 parametri differenti: la R44/04 si basa sul peso mentre la R129 sull’altezza.
Il consiglio per noi genitori è di fare riferimento sempre alla normativa più recente e acquistare solo seggiolini omologati e certificati.

In Italia fino a quando si devono usare seggiolini e rialzi?

Questa indicazione nel nostro Paese rimane invariata, in Italia i bambini devono utilizzare un seggiolino auto o un rialzo con schienale fino al raggiungimento dei 150 cm di altezza.

Mai senza cinture allacciate

Questo vale per i bambini ma anche per gli adulti. In auto si deve viaggiare sicuri, con le cinture allacciate e con seggiolini e rialzi omologati secondo le più recenti normative.

Con la vita dei nostri figli, e con la nostra, non si scherza! Ricordiamocelo sempre.

 

Diritto d’autore: tomsickova / 123RF Archivio Fotografico


Autore del post

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.