Iscrizioni Scuola 2017/2018: dal 9 gennaio al via le registrazioni sul sito

1

Ci siamo anche quest’anno, per chi ha figli che inizieranno il prossimo settembre le classi prime delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado il momento per pensare alle iscrizioni è arrivato!

Dal 9 gennaio a partire dalle ore 9.00 è possibile registrarsi sul sito e richiedere così le credenziali per poter effettuare successivamente l’iscrizione online.

Ecco il link al sito per le iscrizioni all’anno scolastico 2017/2018 www.iscrizioni.istruzione.it

Da quest’anno è stata introdotta una novità: chi è già in possesso di un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potrà utilizzare quelle credenziali per accedere al portale delle iscrizioni senza effettuare prima la registrazione.

Dal 16 gennaio aperte le iscrizioni

Le iscrizioni vere e proprie saranno possibili dal 16 gennaio alle ore 8.00 fino alle ore 20.00 del 6 febbraio 2017, come stabilito dalla circolare del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e sono obbligatorie per le scuole statali mentre sono facoltative per le paritarie.

Non serve fare tutto di fretta, il MIUR precisa che non è prevista alcuna precedenza temporale, le domande di iscrizione arrivate per prime non avranno alcuna priorità.

Per chi dovesse aver bisogno di supporto per completare la procedura di iscrizioni online consigliamo di guardare il VIDEO TUTORIAL.

Ricordiamo, infine, che per la scuola dell’infanzia resta valida la procedura cartacea che potrà essere effettuata sempre dal 16 gennaio al 6 febbraio.

 

Diritto d’autore: wavebreakmediamicro / 123RF Archivio Fotografico


Autore del post

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.