Come trascorrere una giornata in giro per Milano con i bambini (senza impazzire!)

0

Milano per noi è sempre bella (sì lo ammettiamo, siamo di parte), ma mai quanto nel periodo natalizio. È che improvvisamente la città si colora e si riscalda, e basta fare un giro per le vie decorate, sui Navigli con tutte quelle lucine che si riflettono nell’acqua o in Piazza del Duomo con l’enorme albero  per accorgersene.

Un’atmosfera che notano tutti, grandi e piccoli! E per viverla a pieno, cosa ne dite di un’intera giornata in giro con i bambini, tra shopping, posti da vedere e attività da fare insieme?

No, non è un invito al massacro…con un po’ di organizzazione e qualche dritta potrebbe trasformarsi in bellissima giornata (e senza impazzire!).

Ore 10:00

Si presuppone che oramai a quest’ora siate sveglie già da un pò e che abbiate già fatto colazione, ma se siete tra quelle che amano farla fuori casa, prendetevela comoda e regalatevene una seconda dove più  vi piace. E per scoprire i migliori posticini? Tanti suggerimenti su The Breakfast Review, con proposte per tutti dal dolce al salato, in piedi o seduti e un’App dedicata.

Ore 11:00

Chi usa i mezzi pubblici sa che spesso spostarsi con un passeggino al seguito non è sempre agevole, soprattutto sotto le feste, quando sono particolarmente affollati. Se siete diretti in centro, una soluzione potrebbe essere quella di noleggiarlo. Presso i negozi Chicco di Corso Buenos Aires 75, Corso Vercelli- Largo Settimio Severo 2 e Via Dante 6, fino a fine dicembre è possibile richiedere un passeggino di cortesia gratuito, per muoversi in città in comodità, ma più leggeri.

giornata milano bambini 02

Ore 12:30

Siete in giro già da un po’ e magari anche riuscite a fare una capatina in qualche negozio? Bene, la resistenza è stata anche troppa, è ora di fare una sosta. Se siete in Zona Garibaldi e cercate un posto family friendly, anche da  Eataly Chicco ha pensato alcuni servizi per la pausa dei più piccoli: un’area Nursery, con tutto il necessario per il cambio e l’allattamento, seggioloni, scalda biberon e scalda pappa, oltre al servizio noleggio passeggini, prenotabili anche online.

Ore 14:30

Come siamo messi ad energia? Se la pausa vi ha ricaricato e avete voglia di un attività tutta per voi, Milano è pronta ad essere scoperta.

Per chi ha l’indole dell’esploratore basterà farsi guidare da un mappa della città, ma non una qualsiasi, meglio una pensata per i più piccoli, come la Mappa di Milano di ItalyForKids, per orientarsi  nel paesaggio illustrato da Mattia Cerato fatto di palazzi, tram, fontanelle, mercati, navigli, stazioni, grattacieli, adulti, bambini e personaggi famosi, con un approccio giocoso e divertente. La mappa – disponibile in italiano e inglese – oltre a giochi e curiosità, contiene anche indicazioni sui Musei preferiti dai bambini e una selezione di 10 cose da fare per cercare l’avventura tra le vie di una città come Milano.

giornata milano bambini 03

Per i più digital, invece,  c’è GoBimbo, un’applicazione gratuita disponibile per Android e iPhone che  aiuta a trovare proposte per bambini da 0 a 10 anni, scremando già le informazioni in base al tipo di ricerca fatta dall’utente. Basterà inserire l’età del bambino e il sistema identifica in automatico l’orario e la posizione di chi si è connesso, indicando  tutte le proposte nelle vicinanze – teatri, laboratori, gite in cascina, musei, luoghi di incontro per genitori –  adatte all’età indicata. I risultati vengono visualizzati sia su mappa, sia elencati in categorie con relativa indicazione della distanza, e se serve c’è anche il navigatore che mostra la strada.

giornata milano bambini 04

Visto che dopo le attività pomeridiane i livelli di stanchezza generali (di grandi e piccoli) saranno alle stelle, diremmo che il nostro planning giornaliero finisce qui.

Ora tutti a casa! (E ricordatevi di restituire il passeggino 🙂 )

cover photo credit: pixabay


Autore del post

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.