Come vestire i bambini d’estate | Mammeacrobate

D’estate si pone il classico dilemma: ma come lo vesto? Avrà caldo? Avrà freddo? Il body glielo metto? E che tessuti è meglio preferire per vestirlo?

Come per la questione su come far dormire i bimbi d’estate vale innanzitutto lo stesso consiglio base: il bambino sente il caldo o il freddo nello stesso modo in cui lo sentiamo noi adulti. Quindi se fuori ci sono 30° una canotta e un pantaloncino andranno benissimo!

COSA NON PUO’ MANCARE

Per non sbagliare, in quelle giornate in cui la temperatura è variabile e il temporale è dietro l’angolo, uno dei classici consigli è quello di vestire i bambini a strati, per poterli coprire o alleggerire con facilità.

Magliette o t-shirts a manica corta, shorts o gonnelline, vestitini o camiciole sono l’abbigliamento ideale e comodo per una giornata di caldo e sole.

Il golfino di cotone è un capo essenziale d’estate, soprattutto quando si entra ed esce da luoghi con aria condizionata, come bar, supermercati, negozi o anche la propria casa. È risaputo infatti che i comuni malanni di norma vengono per improvvisi sbalzi di temperatura, che è sempre bene cercare di evitare.

Da non dimenticare mai, specie per neonati e bimbi piccoli, il cappellino per proteggere testa e viso dal sole e dal caldo eccessivo.

BODY Sì O BODY NO?

Il body, così come l’intramontabile canottiera, ha uno scopo ben preciso: aderendo maggiormente al corpo, ed essendo quasi sempre realizzata in materiali naturali, ha il compito di proteggere da colpi d’aria e freddo e di assorbire il sudore, favorendo il mantenimento di una temperatura costante tra pelle e ambiente, così da essere un alleata fondamentale per prevenire l’insorgenza di malanni di stagione o raffreddori. Quindi, body sì o body no? Se la giornata presenta una temperatura stabile e molto calda, possiamo anche tranquillamente pensare di non mettere il body al nostro bambino. In caso contrario, o se resteremo fuori casa per un tempo lungo passando dalle calde ore del pomeriggio al freschino della sera, un body di cotone o una canottiera leggera sono consigliati.

I TESSUTI

La preferenza nella scelta dei tessuti per l’abbigliamento dei più piccoli è bene che ricada sempre su tessuti naturali come cotone, lino, seta.

Uno dei consigli per prevenire il colpo di calore nei bambini è proprio quello di vestirli con capi leggeri e di fibre naturali, in grado di favorire la traspirazione della pelle ed evitare l’accumulo di calore.

IDEE E ISPIRAZIONI ALLA MODA

La comodità dell’abbigliamento e la qualità dei tessuti sono importanti, in particolar modo quando si tratta dei più piccoli. Abbiamo avuto modo di provare i capi del brand Noukie’s e di farli provare anche ad alcune mamme della community.

Ecco qualche ispirazione dalla collezione PE 2014 di Noukie’s per un abbigliamento comodo, fresco perché realizzato con tessuti naturali, ideale per una giornata al parco o un pomeriggio all’aria aperta!

ACCESSORI

Oltre a quanto suggerito in fatto di abbigliamento, d’estate è bene utilizzare anche per i più piccoli gli occhiali da sole per proteggere i loro occhi dalla luce intensa ricca di raggi UV, dal riverbero dell’acqua, dal vento e dalla sabbia se siamo al mare.

Per i neonati, invece, il consiglio è quello di portare sempre con sé una copertina leggera di cotone da adagiare nella carrozzina durante la nanna o sempre nei passaggi tra luoghi aperti e chiusi o quando inizia a soffiare l’arietta serale.

Ci racconta una mamma

Quando ancora non ero mamma e mi parlavano di questa strana fase chiamata Terrible Two sgranavo sempre gli occhio e mi chiedevo, tra me e me: ma questa mamma non starà esagerando? Mica si può trasformare un figlio, da angioletto a diavolo! Ecco, ora so che mi sbagliavo io e che aveva ragione quella mamma. Mia figlia ha da poco compiuto 2 anni e la sua giornata inizia al mattina con un NO e finisce la sera (sempre troppo tardi….) con un ennesimo NO. Tutto non va più bene, dal cibo che le proponiamo a pranzo e cena fino ai vestiti da mettersi per uscire. No questo, no quello, la gonna non le piace, il pantalone è troppo stretto, la camiciola le stringe sul braccino. Un disastro ogni volta! Per fortuna, almeno per andare al picnic, si è lasciata vestire senza opporsi, saranno stati i fiorellini o i pois, non lo so ma fatto sta che guardandosi allo specchio ha detto “soo bella mamma”. E io, da mamma, oltre alla piacevolezza estetica dei capi Noukie’s, ho apprezzato molto i tessuti, leggeri e traspiranti, un cotone fresco e morbido, ideale per il caldo estivo e facile da lavare e asciugare (anche senza accendere il ferro da stiro… che d’estate è un gran vantaggio!)

Camicia da bimba a pois by Noukie's
Camicia da bimba a pois by Noukie’s

 

Questo post è stato scritto in collaborazione con Noukie’s: vuoi diventare tester dei prodotti Noukie’s? Compila questo form

Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.