10 cose da sapere per scegliere un buon materasso

Sapevate che dormire bene significa anche scegliere un buon materasso? E questo vale anche per i bambini!

Io personalmente non mi sono posta molte domande quando ho acquistato il materasso per le mie bimbe eppure ha un ruolo fondamentale nel garantire un buon riposo… soprattutto a genitori assonnati ma anche ai piccoli!

Pensate che i risultati di una ricerca** hanno evidenziato che con un materasso nuovo si dorme di più (53 minuti per notte!), ci si addormenta prima (20 minuti prima!), ci si risveglia per periodi più brevi.

Diciamo che solo questo potrebbe essere di incentivo per acquistare con più attenzione!

Ecco 10 cose da sapere per scegliere un buon materasso (e dormire meglio)

  1. Un buon materasso non deve essere né troppo duro né troppo morbido ma deve sostenere correttamente la schiena e non creare tensioni muscolari.
  2. Certificazioni: su ogni materasso devono essere riportati i codici che indicano le varie certificazioni necessarie per stabilire l’effettiva qualità e sicurezza di un materasso e che sono UNI EN 1334 (normative dimensionali), UNI EN 1957 (normative prestazionali), UNI 10707 (normative sicurezza per prodotti adulti) e UNI 11036 (normative sicurezza per prodotti neonati e bambini)
  3. Marchio di Qualità: una ulteriore garanzia è rappresentata dalla presenza sul materasso del Marchio di Qualità che ne garantisce l’origine, la natura e la qualità dei prodotti e che viene rilasciata dal Consorzio Produttori Italiani Materassi di Qualità.
  4. Il materasso va provato, che detto così fa sorridere perché già immagino genitori in carenza di sonno che con la scusa del “devo provare prima di comprare” si fanno pennichelle di 3 ore abbondanti! Però è così, magari non 3 ore, ma qualche minuto distesi sul materasso per capire se si conforma bene rispetto al vostro corpo è assolutamente consigliato.
  5. Il materasso NON dura una vita, è bene saperlo subito. Il suo ciclo vitale, per questioni igieniche e batteriologiche, è di circa 7/10 anni poi va cambiato.
  6. Allergia agli acari: esiste un tessuto chiamato X-Static in fibra d’argento in grado di impedire il proliferare dei batteri, nutrimento degli acari. In questo modo gli acari non riescono a sopravvivere e la loro presenza nei materassi realizzati con questo tessuto si riduce del 94,1% .
  7. Il materasso andrebbe lasciato scoperto ogni mattina per almeno 20 minuti, soprattutto se poggia su un cassone o piano rigido, quindi senza areazione naturale, e se è in lattice. Inoltre, periodicamente, andrebbe ruotato testa-piedi e sottosopra.
  8. MAI lavare o bagnare un materasso per pulirlo, né utilizzare elettrodomestici a vapore: negli strati interni si creerebbe una condizione di umidità che faciliterebbe il proliferare di batteri e acari.
  9. Esistono diversi tipi di cuscini o guanciali, compreso quello anti rigurgito, con una inclinazione di 30°, che facilita la respirazione del bebé, gli impedisce di girarsi a pancia in giù e riduce i rischi di rigurgito, facilitando anche la digestione. Molto utile anche per i bimbi che soffrono di reflusso gastroesofageo.
  10. Meglio non riutilizzare il materassino usano per il primo figlio anche con il secondo, infatti sudore e liquidi corporei si depositano negli strati interni del materasso creando terreno fertile per acari e batteri perdendo in igiene.

ALTRE CURIOSITA’

La Simam – azienda italiana di materassi specializzata nella realizzazione di materassi per grandi e bambini attiva dal 1961 – produce materassi per bambini realizzati con materiali davvero originali, tutti certificati naturalmente:

Tessuto Aloe Vera: sul tessuto sono state applicate milioni di microcapsule, infinitamente piccole che si sprigionano attraverso i movimenti effettuati sul materasso. Le proprietà dell’Aloe Vera sono antinfiammatorie, fungifughe, antibiotiche, purificatrici, rinforzatrici per il sistema immunitario.

Tessuto alla Camomilla: il principio di realizzazione è lo stesso descritto qui sopra, in questo caso la camomilla, come ben sappiamo, ha proprietà distensive e rilassanti che dovrebbero favorire (e se è davvero così ne ordiniamo tutte una bella scorta) il sonno del bambino.

Tessuto Antizanzara alla Citronella: questo è davvero unico nel suo genere, un tessuto che grazie alle microcapsule contenenti citronella (sostanza naturale) aiuta a tenere lontane le zanzare (e anche altri tipi di insetti e acari).

Tutti questi tessuti sono stati naturalmente studiati in laboratorio e hanno ottenuto la certificazione e il marchio di qualità.

Questo post è stato scritto grazie all’azienda Simam e a QuiMamme 

** Centro Universitario ospedaliero di Montpellier, professor J. Touchon

Materassi Simam per bambini
Materassi Simam per bambini

 

Author

Digital Lover e socialmediaholic, da sempre web addicted e dal 2007 anche mamma (acrobata) di Arianna e dal 2012 di Micol. Mammeacrobate è la mia terza creatura! Qualcosa di me la trovi anche qui www.manuelacervetti.com