19 buoni motivi per essere un papà organizzato | Mammeacrobate

Soprattutto se vivi in una famiglia allargata, dove il caos e l’improvvisazione – spesso – regnano sovrani.

La vita delle famiglie allargate può essere molto articolata. Weekend e vacanze alternati, giorni di visita infrasettimanale, doppi armadi e doppi spazzolini sono solo alcuni iconici esempi di “potenziale stress” da organizzazione che tutti gli adulti di questo tipo di famiglie a geometria variabile ben conoscono (e a cascata anche i bambini e ragazzi che vivono assieme a questi adulti).

Se a questa miscela esplosiva aggiungiamo anche le “normali” incombenze di tutte le famiglie: fare la spesa, le pulizie di casa, organizzare una vacanza, seguire il calendario scolastico, invitare gli amici dei figli a casa, partecipare ai saggi di fine anno, ritagliarsi uno spazio per un aperitivo o un corso di canto o di nuoto, è probabile che nemmeno l’algoritmo di Google e Facebook messi assieme siano in grado di sfornare una formula di sopravvivenza vincente.

La prima regola di qualunque famiglia, di qualunque forma geometrica sia, dovrebbe essere: collaborazione e condivisione delle incombenze. Eppure spesso donne, madri e mamme matrigne denunciano di avere il carico di gestione famigliare totalmente sulle proprie spalle. Con questo articolo non vogliamo entrare in una disputa che rischierebbe di aprire una voragine di polemiche, al contrario ci piacerebbe lanciare una proposta.

Il 19 marzo cade la ricorrenza della Festa del Papà, perché non invitare tutti gli uomini, padri e papà patrigni a considerare i 19 motivi per cui vale la pena essere organizzati? Scopriranno, infatti, che se l’organizzazione familiare scivola via liscia come una barca vela con un bel vento in poppa, avranno notevoli vantaggi e crescente benessere anche loro. Se non altro, non sentiranno più “le lamentele” quotidiane delle loro compagne!

19 futili e meno futili motivi per cui vale la pena essere organizzati

Per farti i muscoli in palestra

Per giocare con i tuoi figli

Per andare a giocare a calcetto con gli amici

Per portare fuori il cane

Per leggere di più

Per avere i documenti in ordine

Per dormire di più

Per evitare di pagare le multe

Per dare il buon esempio

Per sentirti libero

Per trovare le informazioni importanti

Per andare al cinema

Per trovare il tempo per un week end romantico

Per essere più soddisfatto a fine giornata

Per migliorare la qualità del tuo lavoro

Per trovare subito chiavi e portafoglio

Per fare bella figura con gli amici

Per passare più tempo in famiglia

Per fare un bel giro in bici o in moto

L’organizzazione è come la vita: si impara a vivere, ma si impara anche ad essere organizzati. A Milano, che è sicuramente la città d’Italia dove si vive a maggior tasso di stress, è nata un’organizzazione che mette a disposizione proprio tutto un know how per imparare a organizzarsi. Si chiama Organizzatessen ed è composto da un team di quattro Professional Organizer. Io le chiamo le Marie Kondo nostrane.

Cosa fa https://organizzatessen.it/? Organizza corsi di organizzazione (bellissima allitterazione). Se andate sul loro sito ne scoprirete di ogni genere e foggia, fisici e virtuali su Skype, focalizzati sull’organizzazione domestica o su quella lavorativa.

Ma soprattutto, in occasione della Festa del Papà, Organizzatessen ha immaginato un corso dedicato tutto a loro. E per motivarli a partecipare, oltre ai 19 motivi per cui vale la pena essere organizzati, ha stilato anche un elenco dei 19 vantaggi che derivano da una maggiore organizzazione.

Hai più energia

Hai più chiarezza mentale

Ti riesce facile selezionare

Sei meno stressato

Ti senti più libero

Sei più creativo

Hai priorità chiare

Decidi con più facilità

Ti senti più autorevole

Hai più fiducia in te stesso e negli altri

Impari a delegare

Sei più ottimista

Hai più tempo libero

Risparmi tempo, soldi e energie

Prevedi gli imprevisti

Fai meno e fai meglio

Dai importanza ai sogni

E impari a realizzarli

Insomma, sei più figo!

Voi, che ne dite? Vi sentite sufficientemente organizzate? Come sono i vostri compagni: aiutano in casa e fuori, oppure vi sentite ancora mamme eroine che fanno tutto da sole? Fateci sapere e buona organizzazione!

Author

Giornalista-blogger e mamma-matrigna. Questa sono io. Con il blog mammamatrigna cerco di raccontare gli scuotimenti e le difficoltà di questo doppio ruolo. Lo faccio perché fa bene a me e spero porti sollievo anche a chi mi legge. La famiglia allargata è complessa ma non impossibile. Ci vuole coraggio, amore e pazienza. E un pizzico di ironia. Un pizzico, eh!!