Vietato perdere il doudou!

Molti bambini hanno un oggetto preferito da cui non vorrebbero mai separarsi. Che sia una macchinina, un peluche o un doudou, poco importa, in ogni caso si tratta di “un amico” che rassicura e conforta nei momenti di stanchezza o di nervosismo.

I vostri figli ne hanno uno? Beh provate a toglierglielo e in un nanosecondo vi accorgerete delle conseguenze…urla e pianti che neanche sotto tortura.

Ogni tanto poi, succede che ci si mette il destino – o la sfortuna, chiamatela un po’ come volete – e questo caro amico sparisce magicamente nel nulla, con grande disperazione dei nostri piccoli.

Ma questo non accade quando siamo in un momento di tranquillità. No. Il più delle volte succede nelle occasioni peggiori!

Quando? Ad esempio quando siamo in cassa al supermercato e nostro figlio, sfinito anche lui dall’ennesima giornata acrobatica, si lancia in urla disumane che attireranno gli sguardi inquisitori di TUTTE le persone presenti nel raggio di 100 metri. E noi, vergognandoci come non mai, ci appelleremo a Sant’Antonio – il santo delle cose perse – implorandolo di farcelo ritrovare seduta stante tra borse e sacchetti vari. Ma il più delle volte la nostra preghiera resterà inascoltata.

Oppure, arrivato il momento di andare a nanna, ci accorgeremo che il suo doudou preferito – sì, proprio quello senza cui non si addormenta MAI – non è dove l’avevamo lasciato la sera prima. Ribalteremo casa, guarderemo in ogni angolo, prefigurandoci già quanto ci metteremo a farlo addormentare.

Sì, perché siamo oramai arrivate alla convinzione che se la famosa legge di Murphy vale per tutti, vale ancora di più per le mamme… come se di cose da fare, non ne avessimo già abbastanza.

Di fronte a questi scenari, l’imperativo da darsi è quindi… vietato perdere il doudou! Perché, se per noi è un oggetto come un altro, per i nostri bambini ha una valenza emotiva molto forte, perché sa di casa, di mamma e rappresenta un legame insostituibile.

Ma, anche se da mamme virtuose studieremo mille stratagemmi per non perderlo – come lasciarlo sempre nello stesso posto, segnarsi su un post-it sul frigo dove l’abbiamo messo l’ultima volta – siamo pur certe che sarà inutile.

Nei casi più fortuiti si tratterà di una sparizione temporanea, ma in altri non si troverà davvero più!

Proprio per questo, Noukie’s ha pensato a SOS Noukie’s, un servizio che vi permetterà di trovare e farvi spedire a casa la copia esatta del vostro noukie’s preferito. Stesso materiale, stesso personaggio, stesso tutto! Basterà inviare una mail all’indirizzo sosnoukies@noukies.com, indicando modello e colore o recarsi presso uno dei negozi autorizzati Noukie’s e richiederlo. Noukie’s conserva per almeno 2 anni la maggior parte dei peluche, anche dopo l’interruzione della produzione.

I nostri bambini ne saranno felici e anche noi mamme che potremo tirare un sospiro di sollievo, ringrazieremo!

Queste sono alcune foto inviateci dalle mamme tester che nel corso di questi mesi ci hanno accompagnato nel nostro percorso con Noukie’s… senza Doudou non si può proprio stare!

Post sponsorizzato

Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.