Vacanze con i bambini tra routine e novità: come aiutarli?

Le vacanze sono un’occasione non solo per staccare dal lavoro, dagli impegni quotidiani, ma anche per ritagliarsi del tempo esclusivo da trascorrere in famiglia, abbandonando i doveri e lasciandosi andare a quella leggerezza di cui tutti abbiamo bisogno.

Una voglia di libertà che riguarda grandi e piccoli e che porta noi genitori a diventare meno rigidi, più flessibili nelle regole familiari riguardanti ad esempio orari e abitudini. Tuttavia i bambini, abituati alla routine che scandisce le loro giornate, potrebbero far fatica di fronte ai nuovi ritmi e ai cambiamenti rispetto alla vita in città.

Noi ormai di vacanze con i bimbi ne abbiamo un po’ all’attivo e se c’è una cosa che abbiamo notato, è che, per quanto possibile, è meglio mantenere alcuni capisaldi della loro routine, per aiutarli a vivere serenamente l’esperienza delle vacanze.

Vacanze con i bambini: come non “sconvolgere” la loro routine?

L’orario dei pasti

Cerchiamo di mantenere il più possibile invariati gli orari di pranzo e cena (senza però essere eccessivamente inflessibili, se c’è qualche variazione, nulla di grave) ma sfruttiamo questa occasione anche per introdurre degli elementi di novità. In vacanza, infatti, spesso capita di mangiare fuori casa, in spiaggia, nei rifugi montani, al ristorante. Questa può essere l’occasione per provare cibi diversi, approfittando della dimensione del “tutto nuovo” per stimolarli.

Il pisolino

La nanna pomeridiana permette ai bambini di rilassarsi e recuperare le energie. Se sono quindi abituati a fare il riposino, è bene continuare, proprio per non sconvolgere troppo la loro routine. Il vantaggio è triplice perché, oltre ad essere un momento di ristoro, li terrà “impegnati” nelle ore più calde della giornata, quando le temperature si fanno più ostili e, soprattutto, ci permetteranno di goderci un po’ più a lungo le serate con bimbi più riposati e meno nervosi.

Lettino o lettone?

Il sonno notturno è uno dei momenti più legati alla routine. Se il nostro bimbo dorme nel lettone con noi, sarà difficile immaginarsi che proprio in vacanza, in un ambiente nuovo che non conosce e non avverte come “suo”, modifichi questa prassi. Se è da un po’ che stiamo pensando al passaggio nel lettino, forse è meglio rimandare i tentativi al rientro in città. 

Gli oggetti cari

Per i bambini – ma anche per gli adulti – avere con sé gli oggetti che fanno parte della vita quotidiana è fondamentale per sentirsi a casa. Ma, se è vero che per ovvi motivi non possiamo portarci dietro, appunto, “tutta la casa”, capiamo quali sono le cose che sono più importanti per loro: dal pigiamino preferito, ai giocattoli più amati, al libro che leggiamo tutte le sere, dalla copertina al doudou.

I vostri bimbi ne hanno uno? Un oggetto transizionale importante, un punto di riferimento che rassicura il bambino, lo aiuta a calmarsi quando è agitato o lo consola in caso di sconforto. Grazie alla sua morbidezza, lo abbraccia, lo bacia, lo succhia, attivando quei meccanismi tipici della suzione non nutritiva già presenti nella pancia della mamma, quando il piccolo si succhia il pollice.

E se ne hanno uno del cuore, da cui non si separano mai… guai a non metterlo in valigia!

E voi? Avete altri consigli per rendere le vacanze dei bambini (ma anche le nostre), il più serene e piacevoli possibile?

Noukie’s, brand belga specializzato nel mondo del bambino a 360° gradi propone tantissimi modelli di doudou, realizzati in tessuti morbidi, confortevoli e sicuri, con simpatici amici da stringere a sé che terranno compagnia ai bambini facendoli sentire protetti. In più i nuovi modelli sono dotati di tantissime etichette da tirare, succhiare per la gioia dei piccoli che sembrano davvero adorarle!

Sapevate poi che Noukie’s ha pensato a SOS Noukie’s, un servizio che vi permetterà di trovare e farvi spedire a casa la copia esatta del vostro doudou preferito? Stesso materiale, stesso personaggio, stesso tutto! Basterà inviare una mail all’indirizzo sosnoukies@noukies.com, indicando modello e colore o recarsi presso uno dei negozi autorizzati Noukie’s e richiederlo. Noukie’s conserva per almeno 2 anni la maggior parte dei peluche, anche dopo l’interruzione della produzione. Così, nel caso dovessimo perderlo… siamo salvi! 🙂

Post in collaborazione con Noukie’s

Author

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.