Rugby nelle scuole: fair play, squadra e condivisione!

Gli effetti benefici dell’attività fisica sulla salute sono noti a tutti. Ma lo sport non è importante solo da un punto di vista corporeo, è molto di più, soprattutto per quanto riguarda i più piccoli.

Attraverso lo sport, infatti, i bambini imparano a mettersi alla prova, a rispettare gli altri e le regole e, in particolar modo quando si tratta di sport di squadra, a cooperare, a condividere con l’obiettivo di raggiungere un fine comune.

Valori che, se acquisiti sin da piccoli, ci accompagneranno per il resto della nostra vita.

Gli stessi valori che caratterizzano un progetto che ci piace molto e che oggi vogliamo condividere con voi. Si tratta de #labuonascuola, un’iniziativa promossa da Edison – tra i principali operatori in Italia ed Europa nei settori energia elettrica, gas e petrolio – e la Federazione Italiana Rugby (FIR) a sostegno del programma di rinnovamento del sistema educativo italiano voluto dal Governo.

rugby-scuole-napoli

L’obiettivo di questo progetto è di portare tra i banchi valori fondamentali quali fair play, senso del gruppo, integrità, passione, spirito di sacrificio, tutti principi ben identificati dal rugby, uno sport sempre più amato e diffuso nel nostro Paese, per offrire a ragazzi e ragazze la possibilità di conoscerlo più da vicino e soprattutto imparare a lavorare in squadra rispettando regole e avversari, sotto la preziosa guida dei tecnici della FIR, che fino ad oggi hanno coinvolto oltre 600 mila giovani di 2300 scuole italiane.

Il benessere dei ragazzi al centro di tutto, con una preparazione sportiva che si affianca però anche a un progetto educativo che punta a stimolare i giovani a esprimere la propria energia trovando un modo sano e positivo per farlo.

Il progetto, attraverso gli allenamenti che preparano ai tornei studenteschi Under 10, Under 11 e Under 12 miste, Under 14 e Under 16 maschili o femminili si rivolge al mondo della scuola come motore del cambiamento, partendo proprio dalla funzione aggregativa e formativa dello sport.

rugby-scuole-udine

Il 9-10 maggio è stato il turno delle scuole di Calabria e Sicilia che si sono incontrate a Ragusa, seguite il 15-16 maggio dai giovani del Centro Italia riunitisi a Fano, e quelli delle regioni del Nord con un raduno a Jesolo il 19-20 maggio.

Il prossimo attesissimo appuntamento sarà a settembre a Salsomaggiore, con un evento organizzato direttamente dal Ministero dell’Istruzione, a cui prenderanno parte anche le squadre nate dal “Progetto Scuola” di FIR e Edison che vedrà sfidarsi le prime classificate di ogni regione.

Una vittoria è più bella se condivisa, così come una sconfitta è più facile da superare con il supporto dei compagni, per darsi la carica a vicenda e partire con una nuova sfida, insieme.

Se siete curiosi e vi piacerebbe saperne di più, per voi su Youtube un canale dedicato per  rivivere alcuni dei momenti più belli trascorsi dai ragazzi nelle palestre scolastiche e sui campi sportivi.

A noi non resta che augurare in bocca al lupo ai finalisti…e che vinca il migliore!

Author

Acrobata per vocazione, una laurea in Lingue e Comunicazione, da oltre 10 anni mi divido tra le mie due grandi passioni: educazione e comunicazione, convinta che le due cose insieme possano fare la differenza. Da sempre in prima linea accanto ai bambini, agli adolescenti, alle mamme e ai papà, a scuola e in famiglia, ho lavorato e lavoro per diverse realtà del terzo settore occupandomi di diritti dei minori, cittadinanza attiva, intercultura, disabilità e fragilità sociale con l’obiettivo di contribuire a diffondere una cultura dell’infanzia e dell’adolescenza. Il mio sogno? Mettere al servizio dei genitori le mie competenze e professionalità, per supportarli nel loro ruolo educativo.