4 modi fantasiosi per giocare con le figurine doppie!

Tutti amano i cartoni animati. Nessun escluso. Possiamo avere 4 come 40 anni, ma poco importa, riusciamo sempre a farci coinvolgere e appassionare.

“Lo guardo perché piace a mio figlio” è la scusa con la quale ci giustifichiamo più spesso. Ma la verità è che, in fondo in fondo, piacciono anche a noi!

Io sono la riprova, l’amore per i cartoni animati è iniziato quando ero piccolissima e non mi ha mai abbandonato e spesso, nel mio lavoro di educatrice, li ho usati come spunto per affrontare determinati temi o avviare delle attività.

Tra i miei preferiti? Tutti! Partendo dai classici, fino ad arrivare a quelli più moderni, amatissimi dai bambini, che seguono le vicende dei loro personaggi preferiti immaginando di emularne le avventure.

I protagonisti di queste storie poi, entrano nella vita dei più piccoli non solo attraverso lo schermo, ma anche con i giocattoli, il materiale scolastico – con tante diverse linee dedicate – ma anche con un altro tra i passatempi più amati da sempre…le figurine!

Panini, infatti, ha pensato una collezione di figurine proprio dedicata ai personaggi Disney Junior:  La casa di Topolino, Jake e i pirati dell’isola che non c’è, la principessa Sofia, la dottoressa Peluche e Manny Tuttofare…non manca nessuno!

figurine-panini-disney-junior3

L’attesa della mamma o del papà all’uscita della scuola con una nuova bustina, l’emozione nel capire cosa ci è capitato, se già ce l’abbiamo o se ci ritroveremo con un doppione, le trattative per gli scambi…ve li ricordate?

Un passatempo che non passa mai di moda!

Il coloratissimo album Disney Junior è composto  da 40 pagine su cui scrivere e disegnare, un maxi poster dedicato alla simpatica serie di Henry Mostriciattoli,  oltre 200 figurine da attaccare e le specialissime olografiche glitterate e con inchiostro “lavagna”, sulle quali i bambini potranno divertirsi a scrivere e disegnare con i gessetti.

figurine-panini-disney-junior2

figurine-panini-disney-junior4

Con questi personaggi, i bambini potranno divertirsi alla scoperta di numeri, colori, forme, parole e animali, con tanti giochi per iniziare a scrivere, contare e osservare.

E cosa fare delle figurine doppie quando non riusciamo a scambiarle? Qui conosciamo qualche modo un po’  insolito per divertirsi!

Scopriamoli insieme…

  • Una storia a modo mio! È semplicissimo, basta procurarsi delle  figurine con personaggi diversi, meglio ancora se di cartoni differenti, riunirle in un mazzo e…dare libero sfogo alla fantasia! I partecipanti a turno, dovranno pescare una figurina e dare nuova vita al personaggio che gli è capitato, inventando una storia. Ognuno, partendo dalla propria figurina dovrà aggiungere un proprio pezzo senza mai fermarsi. Vietato ispirarsi alle versioni originali!
  • Indovina chi è? Ogni partecipante a turno, prende una figurina senza guardarla e se l’appiccica sulla fronte. Per scoprire quale personaggio è raffigurato, il giocatore farà una serie di domande agli altri partecipanti, che potranno rispondere solo sì è no…senza svelare altri dettagli. Vince chi riuscirà a indovinare il personaggio misterioso con meno domande possibili.
  • Memory. Basta avere a disposizione un po’ di figurine uguali tra loro – il numero è da decidere in base all’età e quindi al grado di complessità del gioco – posizionarle sul tavolo con l’immagine rivolta verso il basso (ricordate però di coprire i numeri sul dorso, altrimenti è troppo facile!) e iniziare a cercare le coppie. Chi se ne aggiudicherà di più, sarà il vincitore.
  •  Il teatro della fantasia. Per questa attività è necessario munirsi di fogli, colori, una scatola da scarpe,  bastoncini da ghiacciolo e tutti i materiali da riciclo che vogliamo. Il primo passo è scegliere una o più figurine con il personaggio Disney Junior che ci piace di più, ritagliarne la sagoma e appiccicarla sul fondo del bastoncino, per creare delle specie di marionette. Su dei fogli – che dovranno essere della stessa misura del fondo della scatole di scarpe –  inizieremo a disegnare e costruire le ambientazioni che preferiamo: un nuovo studio per la dottoressa Peluche, in cui mandare Jake e tutti i pirati a fare una visitina o una giungla intricatissima per Manny Tuttofare e la Principessa Sofia che dovranno cercare un tesoro nascosto. Non c’è limite, più ambientazioni realizzeremo…più storie potremo mettere in scena, cambiando di volta involta lo sfondo della nostra scatola. Poi, facciamo un taglio per tutta la lunghezza della scatola – su quello che dovrebbe essere il soffitto del nostro teatro, per capirci – in modo da poter infilare e far muovere le marionette dall’alto. Tutto pronto? Che lo spettacolo abbia inizio!

Qualunque sia il modo con cui giochiamo con le figurine, il risultato non cambia…sono sempre divertenti! Allora, oggi a cosa giochiamo?

Author

Acrobata per vocazione, una laurea in Lingue e Comunicazione, da oltre 10 anni mi divido tra le mie due grandi passioni: educazione e comunicazione, convinta che le due cose insieme possano fare la differenza. Da sempre in prima linea accanto ai bambini, agli adolescenti, alle mamme e ai papà, a scuola e in famiglia, ho lavorato e lavoro per diverse realtà del terzo settore occupandomi di diritti dei minori, cittadinanza attiva, intercultura, disabilità e fragilità sociale con l’obiettivo di contribuire a diffondere una cultura dell’infanzia e dell’adolescenza. Il mio sogno? Mettere al servizio dei genitori le mie competenze e professionalità, per supportarli nel loro ruolo educativo.