La novità Chicco 2018 si chiama BebèCare

Presentato lo scorso anno come prototipo e adesso pronto per essere messo in commercio, Bebècare nasce dall’attenzione di Chicco e Samsung per la sicurezza dei bambini. Non è un caso se due brand così importanti e rinomati nei loro rispettivi settori hanno deciso di collaborare alla progettazione di un sistema che permetta a mamme e papà di sentirsi sicuri e sereni nella gestione degli spostamenti, anche brevi, con i loro bambini. Ma di cosa si tratta?


BebèCare e la sicurezza dei bambini in auto

BebèCare è il primo sistema in Europa che, attraverso sensori integrati nel seggiolino, avvisa della presenza del bambino in auto, grazie all’APP Chicco BebèCare.
Un vero e proprio alleato per garantire a tutta la famiglia la serenità di viaggiare senza preoccupazioni.
Il funzionamento è facile e intuitivo: basta connettere il seggiolino auto Chicco (dotato di sensori BebèCare) all’APP BebèCare. Se lo smartphone su cui è installata l’APP si allontana dall’auto con il bambino a bordo, si attiva un sistema di allarmi. 

bebecare chicco seggiolino auto

Come funziona l’account famiglia BebèCare?

– è possibile connettere il seggiolino auto con sensori BebèCare a un infinito numero di smartphone se dotati di APP BebèCare e di Bluetooth® e GPS, a patto che tutti accedano con lo stesso ‘account famiglia’;

– l’account famiglia può essere associato fino a un massimo di  3 seggiolini auto differenti, l’importante è che siano tutti dotati di sensori BebèCare.

– all’interno dell’account famiglia possono essere inseriti fino a un massimo di 5 numeri di emergenza (tutti presenti nella memoria della rubrica dello smartphone).

I primi due seggiolini auto dotati di sensori BebèCare sono in vendita da fine maggio e sono:

Chicco Oasys 0+ UP: omologato secondo la normativa ECE R44/04 per il trasporto in auto di bambini dalla nascita fino a 13 kg.

Chicco Oasys i-Size: omologato secondo la normativa i-Size (ECE R129) per il trasporto in auto di bambini con un’altezza compresa tra 40 e 78 cm (max 13 kg).

Se volete sapere di più in merito alle normative, ecco un’infografica che ne spiega le differenze.


Per maggiori informazioni sul funzionamento di BebèCare, ecco un video:

Sicurezza in auto: quale seggiolino scegliere?

La prima preoccupazione delle mamme e dei papà, quando si mettono alla guida per brevi tratti o per un viaggio più lungo, deve essere la sicurezza dei propri bambini. Seguire le regole dettate dal codice stradale è molto importante: ancora oggi, purtroppo, il 60% dei genitori non utilizza sistemi per assicurare i figli. Eppure secondo l’art. 172 del Codice della Strada è obbligatorio, tanto che sono previste multe da 80 a 323 euro.

Dove posizionare il seggiolino?

Secondo diverse statistiche, il posto centrale posteriore è il migliore. Se l’auto però non è dotata di tre cinture, va bene anche quello destro. I bambini dunque possono stare in un qualsiasi posto riservato ai passeggeri, sia davanti sia dietro. La legge vieta il trasporto dei bambini su un seggiolino in contromarcia, in un posto che preveda l’airbag. Ricordatevi dunque, se vostro figlio starà accanto a voi nel sedile del passeggero anteriore, di disattivarlo. Fino ai 15 mesi nel caso dell’i-Size è obbligatorio il trasporto in senso contrario a quello di marcia.   

L’uso del seggiolino auto riduce il rischio di lesioni gravi fino al 90%, morte fino al 70% sotto l’anno, morte fino al 50% da 1 a 4 anni.

Come si monta un seggiolino?

Seguire le istruzioni della casa di produzione del seggiolino per garantire la piena sicurezza dei nostri bambini è indispensabile. Se le regole sono universali quasi per tutti i modelli, non è detto che ci possano essere delle eccezioni. In tutti i casi comunque le cinture devono essere tese, senza comprimere sul torace del piccolo.

Che cos’è l’Isofix?

È un sistema che permette di fissare il seggiolino senza cinture, direttamente all’auto, rendendo così l’installazione più facile e soprattutto sicura perché prevede un collegamento diretto tra seggiolino e telaio. Dal febbraio 2006, secondo una normativa, tutte le vetture omologate hanno dei ganci con i quali installare i seggiolini Isofix.

Siete pronti a partire? Ricordate: non conta solo la destinazione, ma il viaggio. Buone vacanze!


Author

Innamorata della vita, dei viaggi, della buona cucina. Smanettona, amo i social e la condivisione, più offline che online: le lunghe tavolate, le domeniche in famiglia, la risate esagerate. Freelance per vocazione, lavoro sul web dal 2009, nel 2013 divento co-founder di PaperProject.it. Nel 2016 realizzo il mio più grande sogno: diventare la mamma di Giacomo.