12 frasi assurde che dicono le mamme in travaglio

2

Mamme in travaglio: che ridere! – Un dolore che si dimentica. A sentire molte mamme quello del travaglio è un momento talmente emozionante da far scomparire tutto il resto. Peccato però,  che si tratti quasi sempre di una risposta a posteriori, quando il peggio è passato e forse abbiamo dimenticato – o volutamente rimosso – qualche piccolo dettaglio, ma giusto qualche.

Provate a entrare in una sala travaglio e chiedete alle future mamme come si sentono in quell’istante…ve ne accorgerete! Sì, perché nei momenti che precedono il parto, riusciamo a dare il meglio (o il peggio, vedete voi), anche se abbiamo i nostri buoni motivi e sfidiamo chiunque a sostenere il contrario!

Ed è così, che da tenere e amorevoli gestanti, siamo capaci di trasformarci in un modo che neanche il regista di Riposseduta poteva prevedere…e le frasi che rischiano di uscire dalla nostra bocca, ne sono la prova, soprattutto quando la gente attorno inizia ad essere troppa!

mamme in travaglio 02

Le 12 frasi più assurde che dicono le mamme in travaglio

1. Come ancora 10 minuti e ce l’abbiamo fatta??? L’ha detto anche un’ora fa! Non le credo piùùù…

Mai dare false speranze a una donna che sta per partorire, mai!

2. Rimandatemi a casa, vi sbagliate, non sono incinta… ho solo mangiato un cocomero!

Negare, fortemente negare e tutto andrà bene… o quasi!

3. TU (rivolgendosi al marito) ti giuro che quando torniamo a casa te la faccio pagare questa!

Questa è una di quelle volte che forse per i papà non è il caso di stare in sala parto.

4. Voglio la mammaaaaa, vi prego datemi… la mia mammaaaaa!

Perché la mamma è sempre la mamma, anche quando lo stai per diventare anche tu…

5. Come lo voglio chiamare? Ma lo volete sapere proprio oraaaaa (contrazione)? Allora, Attila il flagello di Dio!

Dai questa è una vera e propria provocazione, un’altra domanda no eh?

6. Dammi la mano (sempre rivolta al marito), te la devo rompere. È tutta colpa tua!

Idem come prima, cari neo papà scappate finché potete che qui si mette male.

7. Mai più. Mai più, lo giuro… non te la darò MAI più!!!

Ehm… questa promessa non ci convince poi molto 🙂

8. Basta, non se ne fa più niente. Ho cambiato idea… voglio andare a casa mia!

Perché quando è troppo, è troppo, non se ne fa più niente allora!

9. Avete finito di far casino (di fronte all’equipe medica che discute)? Qui c’è gente che cerca di partorire!

Quella lucidità mista a rabbia funesta che ti prende sempre nei momenti migliori!

10. In che senso “vede la testa”? No, non sono pronta, ho pauraaaa, ributtatela dentro!

Classico ripensamento dell’ultimo minuto… ora chi glielo spiega che l’unica strada possibile è andare fino in fondo?

11. Non sono incinta, no no, vi state sbagliando!

Quando la mente gioca brutti scherzi… si chiama anche “istinto di sopravvivenza”

12. Non è tuo figliooo!

Ops… pare capiti anche questo durante un travaglio doloroso, ostetriche all’ascolto confermate?!

 

Come dargli torto? E voi, avete altre perle da aggiungere alla lista?

 

photo credit: immagini tratte dal film Molto incinta, 2007 

 


Autore del post

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.