Bambini e cerimonie: 5 utilissimi consigli di sopravvivenza

Ci siamo, tra pochi giorni sarà Pasqua e da lì in poi inizierà un susseguirsi di feste, cerimonie e occasioni speciali: battesimi, cresime, comunioni, matrimoni, anniversari, feste di fine anno, compleanni all’aria aperta, pranzi domenicali con il parentado e via così, fino alla tanto agognata partenza per le vacanze.

Ma chi ha dei bambini piccoli lo sa, sa quanto queste occasioni di festa siano particolarmente impegnative per i più piccolini, magari costretti a orari e ritmi non consueti, a rispettare regole di “buone maniere” più rigide del solito, a vestirsi con abiti eleganti e spesso poco pratici.

Ma sopravvivere è possibile, e perché no, anche godersi la festa tutti insieme! L’importante è limitare al minimo le fonti di stress per i nostri bambini, ecco i nostri consigli, tutti testati e… quasi sempre hanno funzionato!

bambini-cerimonie-outfit-2

  1. Pazienza

Regola numero 1: portate pazienza, molta pazienza! Per vari motivi, sia per sopportare con classe la vecchia zia logorroica che non vedete dall’ultimo matrimonio, sia per mantenere un atteggiamento calmo e misurato e infondere anche a vostro figlio tanta serenità, alla faccia degli isterismi che di solito caratterizzano la maggior parte delle cerimonie!

  1. Orari

I bambini sono abitudinari, ormai dovreste averlo capito bene, quindi fate in modo di rispettare al meglio delle vostre possibilità l’orario del pasto di vostro figlio portando con voi qualche spuntino, un pasto al sacco (per quelle cerimonie che iniziano alle 11 e alle 14 siete ancora di fronte alla chiesa a far foto), acqua in bottiglietta e un po’ di frutta.

  1. Cibo

Finalmente la cerimonia è terminata e ci si dirige verso il ristorante, probabilmente ci avrà già pensato qualcuno o il locale stesso a preparare anche un menù adatto ai più piccoli, nel caso sarà la prima cosa che chiederete appena arrivate. In extremis una pasta al pomodoro e una bistecchina potranno prepararla al volo, ricordando sempre che i bimbi dovrebbero avere la precedenza!

  1. Sonno

Altro tasto dolente, garantire il momento del sonnellino, sarà essenziale per i piccolini ma anche per voi che tirerete il fiato un attimo! Cercate di rispettare il suo orario e anzi, magari anticipatelo un pochino dato che lo stress della giornata lo avrà stancato più del solito.

  1. Abbigliamento

La parola d’ordine è solo una: comodità! I bimbi vestiti da bomboniera saranno anche carini ma avranno una crisi di nervi dopo pochi minuti o alla peggio, per ripicca, inizieranno a rotolarsi nel fango o nell’erba. Si può scegliere però di vestirli con capi eleganti ma comodi e su quest’ultimo punto possiamo esservi di aiuto facendovi conoscere la nuova collezione moda primavera estate di Noukie’s, brand che amiamo molto e di cui abbiamo avuto già modo di raccontarvi.

Questi i capi che abbiamo scelto per vestire i bimbi “per le feste”, abiti in tessuti naturali, con tagli lineari e una vestibilità molto confortevole, per permettere ai più piccolini di giocare e divertirsi in libertà senza la costrizione di capi troppo ingessati. Vestiti eleganti e pratici allo stesso tempo per godersi davvero la festa!

 

photo credits: Noukie’s

Post sponsorizzato

Author

Digital Lover e socialmediaholic, da sempre web addicted e dal 2007 anche mamma (acrobata) di Arianna e dal 2012 di Micol. Mammeacrobate è la mia terza creatura! Qualcosa di me la trovi anche qui www.manuelacervetti.com