Vacanze in Calabria con i bambini: 11 cose da vedere o fare

0
Tweet about this on TwitterShare on Facebook57Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

L’Italia è uno dei Paesi più belli e affascinanti del mondo e fino a qui siamo tutti d’accordo?
Ma quanto più colpisce dell’Italia è proprio l’abbondanza della sua ricchezza storica e artistica.
In ogni regione si trovano delle meraviglie da visitare, vedere e godere, e la Calabria non è seconda a nessuno.

Le vacanze in Calabria risultano quindi un’idea perfetta per chi vuole muoversi con la famiglia all’insegna del mare, dell’arte, della bellezza e naturalmente dell’ottimo cibo.

Consigli per la logistica

VIAGGIO
Il mezzo migliore per muoversi e girare in Calabria è sicuramente l’automobile. Ideale poter caricare tutto direttamente nel bagagliaio e partire alla volta della Calabria. Se provenite dal nord Italia state solo attenti a partire fuori dai momenti “bollino rosso” e cercate di dividere il viaggio in più tappe, di cose da vedere ce ne sono davvero tante anche lungo il tragitto.

DORMIRE
Per dormire potete scegliere invece di prenotare comodamente un appartamento su Holidu che ne offre numerosi e potete così valutare attraverso le foto e la descrizione quale fa al caso vostro.

DOCUMENTI
Anche se siamo in Italia, spesso si dimentica tutto quello che serve per i più piccoli di casa, ma prima di partire meglio fare un check sui documenti obbligatori o utili da avere sempre dietro. Anche in Calabria.

Cosa vedere assolutamente in Calabria con i bambini

1. I bronzi di Riace – Reggio Calabria

Per forza di cose non si può non fissare come prima cosa da vedere questa meraviglia dell’arte antica capace di rendere la Calabria, già solo per questo, un posto da vedere! I bambini solitamente ne restano affascinati per l’imponenza e la storia misteriosa: ancora non si sa con certezza a chi possano essere attribuiti e il loro ritrovamento è degno di un film di avventura. Fu infatti un giovane sub che del tutto casualmente li trovò nel 1972. La storia da raccontare sarà sicuramente avvincente.

2. Tropea

Questa è la località più ricercata e amata in Calabria, e solo a vedere le foto la ragione è chiara: che colore ha il mare? Decisamente un paradiso terrestre con una disposizione naturalistica capace di renderla unica. Non a caso è chiamata la perla del Tirreno.
Imperdibile qui il suo Santuario arroccato e il suo centro storico, ma anche le spiagge e tutta la zona attorno… merita del tempo.

3. Scogli di Scilla – Scilla

Se per i bambini si tratta di un altro splendido posto di mare dove trascorrere il tempo tra giochi in spiaggia e bagni nella acque trasparenti del mare, per voi adulti è molto di più. Da qui passò Ulisse e da qui si vedono in lontananza le isole Eolie. Il borgo di Scilla merita una visita, ma anche stando comodamente stesi sul lettino in spiaggia si trova di fronte uno scenario suggestivo: due imponenti costoni di roccia delimitano la spiaggia.

4. Parco Naturale della Silla

Tra Catanzaro, Cosenza e Crotone, parliamo di una bellezza naturalistica. Se volete fare un viaggio solo mare, forse non vi interesserà, ma pensando a chi ama variare, qui si possono fare delle splendide escursioni o passeggiate adatte a tutta la famiglia.

5. Parco Nazionale del Pollino

Tra la Basilicata e la Calabria, questo è uno dei Parchi ritenuti Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco!

6. Capo Vaticano – Ricadi

Ritenuta una delle spiagge più belle d’Italia, si parla di mare cristallino e azzurro intenso, di promontorio a fare da scenografia, spiaggia e ogni meraviglia tutta Mediterranea. Essendo molto amata serve prestare attenzione e sarebbe consigliabile evitare la domenica o andare in periodi meno affollati come giugno e luglio. Se non potete fare diversamente però, ne vale ugualmente la pena.

7. Pentedattilo – Reggio Calabria

Un borgo arroccato e capace di interessare anche i più piccoli della famiglia: questo borgo è noto per risalire al 600 a.C. ed essere stato costruito con un forma che ricorda le 5 dita della mano… Non solo: il paese è stato abbandonato e oggi assume anche un’aria fascinosa quanto desolante. Da qui il crearsi di numerose leggende, ma la realtà vide la popolazione allontanarsi dal borgo a causa anche delle continue calamità naturali di questa zona.

8. Amantea – Cosenza

Da qui si può partire per le isole Eolie in traghetto, ma Amantea merita uno spazio in più vista la bellezza del suo borgo. Il centro medievale la caratterizza molto e offre ai chi la visita arte e storia, ma al contempo sono tantissime le sagre e le feste moderne che si organizzano qui.

9. Isola di Dino e le sue grotte

Un’escursione che sicuramente piacerà a tutta la famiglia: circumnavigare l’isola di Dino e visitare le sue grotte in motonave. Il mare è particolarmente cristallino e ha reso celebre la “Grotta Azzurra”, ritenuta la più bella per la trasparenza e il colore dell’acqua. Le grotte però che si incontrano sono numerose e il giro merita davvero.

10. Castello Ducale di Corigliano Calabro – Cosenza

Una visita a uno dei castelli ritenuti tra i più belli d’Italia voluto proprio da Roberto D’Altavilla, il re normanno, nel XI secolo.

11. Arco Magno

Lo spettacolo della natura in Calabria non stanca mai grazie alle numerose declinazioni che si trovano qui. E siccome si parla di mare e vacanza, anche questo è un altro angolo di paradiso raggiungibile in pedalò… I bambini apprezzeranno sicuramente il tragitto, voi lo scenario unico. Si può raggiungere se no anche via terra.

 

Copertina
Diritto d’autore: pitrs / 123RF Archivio Fotografico

Tramonto in Calabria
Diritto d’autore: samot / 123RF Archivio Fotografico

Scogli di Scilla
Diritto d’autore: gurgenb / 123RF Archivio Fotografico

Borgo di Pentedattilo
Diritto d’autore: mikphoto / 123RF Archivio Fotografico


Autore del post

Giornalista e blogger, in sintesi quando non parlo, scrivo. Ho creato un mio blog di viaggi chiamato Fringeintravel perché amo andare. Fosse per me sarei sempre in mezzo alla natura, ma la realtà è che vivo a Milano, scrivo di moda, benessere, viaggi e senza piastra per i capelli non mi muovo! La contraddizione fa parte di me… E quella citazione "Non si è mai tanto sinceri come quando si è incoerenti" è decisamente la mia preferita.