Un pranzo facile e veloce con SecondChef: la mia esperienza

0
Tweet about this on TwitterShare on Facebook1Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

Diciamo la verità: da quando siamo diventate mamme il tempo di trasformare il momento ai fornelli in un piacere è davvero difficile da trovare. Io, ad esempio, ho sempre amato cucinare. Prima di Giacomo stavo ore a sfogliare riviste di ricette, adoravo scoprire le tradizioni che si nascondono dietro agli ingredienti, perdermi nella preparazione di piatti elaborati ed esperimenti creativi. Poi, con la sua nascita, il tempo si è trasformato in un tiranno, le giornate scorrono veloci e non riesco mai a fare tutto ciò che voglio, soprattutto in cucina. La cosa che più mi pesa? Trovare il tempo di fare la spesa per variare il menù della famiglia!

Ho provato SecondChef e ve lo racconto

Sarebbe più facile avere tutto già in dispensa e ritagliarsi poi dei momenti per dedicarsi alla preparazione, no? Ecco, credo che l’idea alla base di SecondChef sia proprio azzeccata per questo motivo. È un servizio davvero innovativo.

Vi spiego come funziona: basta collegarsi al sito www.secondchef.it, qui potrete scegliere tra tante ricette del periodo ideate da chef professionisti, selezionare quanti pasti volete preparare, quante persone avrete a tavola e il vostro indirizzo. A casa riceverete una scatola al cui interno ci saranno tutti gli ingredienti per preparare le ricette selezionate, le schede con le indicazioni passo passo per completare i piatti, e gli ingredienti saranno già porzionati e selezionati. Più facile di così!

Il mio pranzo della domenica con SecondChef

Ho deciso di mettermi alla prova e preparare il pranzo della domenica per tutta la famiglia. Nel mio box c’erano tre ricette, tutte di stagione naturalmente: caserecce al tonno fresco con fagiolini e polvere di limone, cartoccio di branzino con taccole e pesche, involtini di carpaccio tiepido allo speck.

SecondChef la nostra esperienza

Sentite già il profumino? Ho calcolato quanto tempo ho impiegato a preparare tutte e tre le ricette, dal momento esatto in cui ho aperto la scatola. Un’ora! Non ce l’avrei mai fatta, se ci pensate, tra spesa, scelta degli ingredienti, misurazione delle porzioni ecc a fare tutto in così breve tempo. E poi… ho fatto un figurone!

Cartoccio di branzino, la ricetta con SecondChef

Delle tre ricette ve ne voglio raccontare una in particolare, che mi ha sorpreso piacevolmente per la sua delicatezza e freschezza: il cartoccio di branzino, che Giacomo si è spazzolato in un secondo!

Per prepararlo, nel box di SecondChef ho trovato dei filetti di branzino, una pesca e le taccole. Se penso che a volte evito di acquistare il pesce perché temo sia troppo complesso, beh, questa ricetta è la riprova che proprio non è così: il procedimento è facilissimo.

branzino cartoccio secondchef ingredienti

Si mette a marinare il branzino con olio extravergine d’oliva, sale e pepe. Nel frattempo si sbollentano le taccole private delle estremità. Si posizionano poi, tagliate a pezzetti, su un foglio di carta da forno già oleato, si appoggiano poi i filetti di branzino e si completa con altre taccole.

branzino cartoccio secondchef su teglia

Il tocco goloso è l’aggiunta di filettini di pesca. Si chiude poi il cartoccio e si inforna per 20 minuti a 180°C. Il risultato è davvero gustoso e la preparazione è rapidissima.

branzino cartoccio secondchef in tavola

Vi ho incuriositi? Date un’occhiata alle altre ricette che ho preparato!

caserecce al tonno secondchef

Caserecce al tonno

carpaccio tiepido secondchef ingredienti

Carpaccio tiepido allo speck

Se vi è venuto un certo languorino, correte su SecondChef.it per ordinare il vostro prossimo pranzetto!


Autore del post

Innamorata della vita, dei viaggi, della buona cucina. Smanettona, amo i social e la condivisione, più offline che online: le lunghe tavolate, le domeniche in famiglia, la risate esagerate. Freelance per vocazione, lavoro sul web dal 2009, nel 2013 divento co-founder di PaperProject.it. Nel 2016 realizzo il mio più grande sogno: diventare la mamma di Giacomo.