Quanto costa una baby sitter?

0
Tweet about this on TwitterShare on Facebook32Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

La baby sitter è un valoroso sostegno e supporto per quei genitori che non hanno la possibilità di contare su di un aiuto all’interno della famiglia. Trovo quindi molto interessante soffermarsi a ragionare su come questa figura sia con gli anni divenuta sempre più centrale ed essenziale per moltissime famiglie e sulla questione relativa al costo orario di una baby sitter.

Perché cercare una baby sitter?

Rispetto al passato sono sempre di più le famiglie che spesso si trovano sprovviste di un supporto nella gestione quotidiana o anche straordinaria dei propri bimbi; i motivi sono molte volte dati dall’età dei nonni, ancora inseriti nel mondo del lavoro, o dal trasferimento della coppia in un’altra città per motivi lavorativi e quindi lontana da ambedue le famiglie di origine.

In queste situazioni, e con entrambi i genitori che lavorano, ricorrere alla baby sitter è d’obbligo. Si ha la necessità di trovare una persona che aiuti la famiglia nella gestione dei bimbi, ritiro da scuola, accompagnamento alle attività post scolastiche, aiuto compiti, aiuto bagnetto e preparazione della cena.

Come deve essere la baby sitter ideale?

Ovviamente, è facile da immaginare, la persona che si occuperà dei nostri figli dovrà essere attentamente valutata e dovrà avere la nostra fiducia. Diciamocelo chiaramente, passerà con i nostri bimbi davvero molto tempo e quindi non c’è nulla di meglio che un rapporto di totale stima e trasparenza.
Molti di voi si staranno chiedendo come si può scegliere la persona più giusta per i propri bimbi e soprattutto come fidarsi di lei, certi di fare la cosa giusta.

Prima di tutto il passaparola con gli altri genitori, ovvero le vecchie REFERENZE, potranno essere un valido strumento per avere una garanzia in più sulla professionalità e serietà della persona in questione.

In secondo luogo, un colloquio conoscitivo nel quale chiedere tutte le informazioni che ritenete più utili è un altro importantissimo momento. Potrete informarvi sulla vita dell’aspirante baby sitter e sulle sue abitudini oltre all’ eventuale formazione scolastica di quest’ultima. E poi si sa non c’è miglior cosa della sensazione “a pelle” che una persona ci può dare.

Potrebbe interessarti >> Cosa cercano i genitori in una baby sitter?

Ma quanto costa all’ora una baby sitter?

Ma arriviamo anche ad un altro importantissimo aspetto, che vincola spesso la scelta della propria baby sitter, ovvero quanto pagarla ?

Partendo dal presupposto che non tutte le famiglie possono permettersi lo stesso tipo di investimento, che sia orario o a forfait, è davvero molto importante riuscire a stabilire un costo, ideale e soddisfacente per ambedue le parti.
Da una ricerca condotta da Sitter Italia su un campione di 150 mila baby sitter iscritte sono emersi dati molto interessanti e anche inaspettati.

Nelle grandi città, Roma e Milano le baby sitter non sono risultate troppo pretenziose, infatti richiedono rispettivamente 8,2 e 8,4 euro l’ora. A Bologna troviamo una media di 8,01 euro, a Venezia 7,97, a Trento 7,98, Sassari 7,78.
Si inizia a scendere di prezzo a Torino con 7,65 euro l’ora, Ferrara 7,65, Palermo 7,29, Napoli 7,12. Le tate di Bari risultano essere le più economiche, tra i capoluoghi, con una richiesta di 6,84 euro.
Tra le città prese in considerazione la media oraria risulta essere di 7,72 euro.
A Fontanafredda vicino a Padova e in provincia di Lecce si arrivano a registrare 3 euro l’ora, mentre in Sardegna, in provincia di Rimini e in Liguria anche 12 euro.

Abbiamo voluto condividere con voi questi dati interessanti per offrire delle stime di massima, città per città, e aiutare le famiglie a trovare il giusto accordo, anche economico, con la persona alla quale affidare i propri bimbi.

 

Post in collaborazione con Sitter-Italia

Diritto d’autore: marysmn / 123RF Archivio Fotografico


Autore del post

Sono un'educatrice con la passione per il mio lavoro, amo occuparmi di educazione e trasmettere la voglia di leggerezza e libertà ai più piccoli, mi piace pensare che in questo modo potranno essere adulti più felici. Ho sempre fatto tante cose insieme, insomma, non sono capace di star ferma! Mi affascina sperimentare continuamente e fare in modo che ogni giorno sia diverso dall'altro con nuovi stimoli e obiettivi da raggiungere. La routine mi annoia, infatti chi mi conosce sa che sono sempre in pista!