Pidocchi e falsi miti: come prevenirli ed eliminarli?

0
Tweet about this on TwitterShare on Facebook3Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

Piccoli ma temutissimi, odiati da bambini e genitori. I pidocchi con il ritorno a scuola, tornano a bussare alla porta delle famiglie!

Come sappiamo, questi piccoli parassiti sono molto comuni tra i più piccoli – che stando a stretto contatto tra loro ne sono più soggetti degli adulti – provocando quel fastidioso prurito che ben conosciamo.

Un tempo era credenza diffusa che questi indesiderati ospiti fossero dovuti a una mancanza d’igiene, un falso mito che però è stato smentito, riducendo così lo stigma che li accompagnava. Resta però il fatto che si tratta di una presenza (chiamata anche pediculosi) molto fastidiosa, ma che può essere eliminata.

Vediamo quindi cosa dobbiamo fare (o non fare!)

Cosa fare contro i pidocchi?

1. In via preventiva, per creare un ambiente sfavorevole al loro insediamento, esistono diverse sostanze che possono darci una mano, sebbene non eliminino del tutto il rischio. Alcuni repellenti naturali da applicare sui capelli sono ad esempio gli estratti di origano, timo, cannella, olivo, rosmarino, menta, idraste, limone e salvia la cui profumazione è sgradita a questi antipatici parassiti e che sono utilizzati in svariate preparazioni fitoterapiche. Inoltre, se sono lunghi, meglio tenere i capelli legati in code o trecce.

2. Nel caso in cui i nostri bimbi li hanno presi, la parola d’ordine è niente panico! Per prima cosa è importante tranquillizzarli, dicendo loro che non è nulla di grave e che con un po’ di pazienza ce ne libereremo. Spieghiamo quello che faremo, passo dopo passo e che è una cosa che capita a molti coetanei, evitando così di alimentare paure ingiustificate. I bambini, se usiamo parole a loro misura, sono in grado di capire (e accettare) molte più cose di quelle che pensiamo. La fantasia si rivela poi sempre una grande alleata, una storia, una filastrocca per parlarne – come questa che vi proponiamo – può essere d’aiuto!

“ I pidocchi, quei birichini,
amano davvero molto i bambini,
e siccome gli piace stare in compagnia,
dalla loro testa non vorrebbero andar via.
Che fastidio, che prurito, ma noi facciamo una magia…
… e in un batter d’occhio li mandiamo via!

3. Non appena ce ne accorgiamo, comunichiamolo alle educatrici o alle insegnanti, in modo che possano avvertire a loro volta le altre famiglie e permettere anche a loro di controllare i propri figli. Banditi vergogna ed eccesivi allarmismi, perché chi a che fare con i bambini sa bene che si tratta di una questione di ordinaria amministrazione. Una cosa molto spiacevole è quella di andare alla ricerca “dell’untore”, non serve a nulla e non fa bene a nessuno!

4. Per la loro eliminazione, si possono utilizzare i tanti prodotti esistenti in commercio, meglio se composti da sostanze naturali. Efficaci sono il Tea Tree Oil, che scioglie la colla delle lendini (le uova), soffocando i pidocchi, l’Olio di Neem, che ne limita i movimenti come gli oli essenziali di lavanda, rosmarino, timo e salvia. La combinazione di queste sostanze, infatti, agisce sui capelli contribuendo a chiuderne le squame, lubrificandoli e impedendo così a lendini e pidocchi di rimanere attaccati. Dopo l’applicazione del trattamento, si può poi utilizzare un pettine a denti stretti (la cosiddetta rimozione meccanica) passandolo dalla radice alle punte per toglierli. A questi trattamenti si possono poi combinare lavaggi con uno shampoo specifico per completare l’azione di rimozione di lendini e pidocchi morti.

5. Infine, sempre meglio controllare che nessun altro in famiglia li abbia presi (mamma e papà inclusi) e lavare in lavatrice ad alte temperature gli indumenti o i tessuti con cui possono essere entrati in contatto (biancheria da letto e da bagno, giocattoli in tessuto etc.) e pettini, spazzole, elastici e altri accessori per capelli con acqua bollente.

Per la prevenzione e il trattamento della pediculosi, ESI – azienda che opera nel settore dei prodotti fitoterapici da 40 anni – ha pensato a Pid Block una linea dedicata ai più piccoli, composta da ingredienti naturali, di facile utilizzo e che riduce il rischio di irritazioni. Pid Block Lozione si spruzza direttamente sul cuoio capelluto e sui capelli asciutti, aiutandoli a proteggerli e mantenerli in buono stato, ostacolando la loro comparsa creando un ambiente a loro ostile e facilitando la rimozione meccanica con il pettine di eventuali lendini, grazie all’azione congiunta di origano, timo, cannella, olivo, rosmarino, menta, lavanda, idraste, limone, salvia, olio di Neem, Tea Tree Oil, Olio d’Argan e geraniolo. È priva di coloranti artificiali, parabeni, SLES e SLS.

pidocchipidocchi

Pid Block Shampoo è un detergente che contiene vari estratti vegetali e oli essenziali, ideale per l’uso combinato con prodotti anti-pediculosi. Utilizzato dopo il trattamento antipidocchi Pid Block Olio Spray Dispositivo Medico  ne facilita l’asportazione, rimuovendo sia le lendini che i pidocchi morti. Formulato per lavaggi frequenti, deterge la cute delicatamente in modo profondo, ma senza aggredire. Svolge inoltre un’azione idratante ed emolliente e gli estratti di limone e menta piperita presenti ne rendono gradevole l’utilizzo.

Battaglia contro i pidocchi… vinta! 😀

Post in collaborazione con ESI


Autore del post

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.