Chicco e Samsung lanciano due soluzioni innovative per la sicurezza dei bambini

0
Tweet about this on TwitterShare on Facebook117Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

Abbiamo avuto il piacere di partecipare al lancio di una grande innovazione che da tempo molto genitori aspettavano. Samsung e Chicco, due aziende leader nei rispettivi settori, hanno lanciato BebèCare, il primo innovativo sistema sviluppato in Italia che permette di rilevare, dentro e fuori casa, i movimenti del bambino e di inviare notifiche ai genitori attraverso i device dell’ecosistema Samsung.

Siamo sempre più tecnologici e connessi, noi genitori, questo è quanto è emerso anche da una recente indagine Istat ed è quello che possiamo constatare ogni giorno, guardandoci intorno e analizzando le nostre abitudini. Smartphone sempre a portata di mano, pc e tablet perennemente connessi a internet, utilizziamo la Rete per rimanere informati, per svagarci, per trovare risposta alle nostre domande o condividere esperienze, per placare i nostri dubbi. Wi-fi e Bluetooth sono termini che conosciamo molto bene.

Ma l’innovazione ha come obiettivo principale quello di semplificare la vita delle persone e questo, se possibile, ha una ricaduta ancor maggiore su chi è genitore. Le mamme e i papà sono alle prese ogni giorno con acrobazie varie, stress, spostamenti frenetici, ecco allora che la tecnologia diventa un aiuto prezioso per organizzare al meglio le giornate e prendersi cura dei propri bambini.

Questo pensiero ovvero aiutare i genitori nel loro compito principale – crescere i figli – e semplificare il più possibile la loro vita è stato il motivo principale che ha spinto due grande aziende come Chicco e Samsung a collaborare per realizzare insieme qualcosa di utile. Qualcosa che, anche a seguito di alcuni fatti di cronaca a cui nessuno è riuscito a rimanere indifferente, molti genitori aspettavano da tempo.

BebèCare: come funziona

Il sistema BebèCare si compone di due soluzioni: Out of Home e In Home. La soluzione “Out of home” consiste in sensori, integrati nei seggiolini auto modello Oasys 0+ e Around U, in grado di rilevare i movimenti del bambino e inviare notifiche agli smartphone dei genitori, tramite l’apposita App BebèCare. I sensori BebèCare sono stati inseriti all’interno dei seggiolini per non comprometterne le performance di sicurezza.

Nella soluzione “In Home”, invece, i sensori BebèCare, collegati alla Samsung Gear 360, inviano notifiche ai genitori in caso di movimento o pianto del bambino, così le mamme e i papà potranno godersi i momenti di relax con maggiore tranquillità e con la consapevolezza di avere un alleato vicino ai loro bimbi.

“La gestione della routine di tutti i giorni è sempre più una sfida per le famiglie e per questo abbiamo dato vita, con passione, a questo progetto in cui crediamo molto. Abbiamo pertanto scelto di collaborare con Chicco, azienda leader nel mondo del bambino che, grazie alla sua esperienza, tradizione e competenza, rappresenta il partner ideale” afferma Francesco Cordani, Head of Marcom di Samsung Electronics Italia. “In Samsung crediamo che la cultura dell’innovazione debba guidarci verso progetti e tecnologie rivoluzionari, che abbiano un impatto positivo e diretto sulla vita quotidiana.”

bebecare_chicco_samsung

“Siamo orgogliosi ed entusiasti della collaborazione con Samsung Italia – afferma Marco Schiavon, Vice President Chicco Italia, Spagna e Portogallo –. Per Chicco è fondamentale semplificare la vita di tutte le mamme e i papà, attraverso soluzioni che garantiscano ai genitori tutto il supporto necessario. Siamo da sempre impegnati a offrire la risposta migliore possibile a dei bisogni attuali e la collaborazione con Samsung è frutto di questa attenzione costante rivolta alle famiglie. In questa partnership abbiamo messo in campo le rispettive esperienze e competenze per essere sempre al fianco di genitori e bambini, in ogni momento, fornendo un supporto concreto.”

BebèCare sarà disponibile sul mercato entro il 2018, con la soluzione out of home e successivamente anche con quella in home.


Autore del post

Digital Lover e socialmediaholic, da sempre web addicted e dal 2007 anche mamma (acrobata) di Arianna e dal 2012 di Micol. Mammeacrobate è la mia terza creatura! Qualcosa di me la trovi anche qui www.manuelacervetti.com