5 giochi per bambini da 1 a 6 anni

0
Tweet about this on TwitterShare on Facebook2Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Google+0Share on Tumblr0Email this to someonePrint this page

Cosa hanno chiesto i vostri bambini a Babbo Natale? Crediamo che la risposta  sia soprattutto una… giochi! C’è chi si è contenuto, limitandosi a uno o due e chi invece si è lanciato in un chilometrico elenco. Chissà se i loro desideri verranno esauditi… ma ora davvero manca poco per scoprirlo!

Anche noi oggi, come i più piccoli, pensiamo ai giochi e lo facciamo condividendo con voi una piccola wishlist per diverse età, sbirciando tra le proposte di un brand che accompagna i bambini ormai da decenni, sin dalle prime tappe della loro vita. Parliamo di Chicco che, anche per questo Natale, offre un’ampissima scelta… belle idee da far trovare sotto l’Albero!

5 giochi per bambini da 1 a 6 anni

Baby Rodeo (12-36 mesi)

Chi non ricorda Rodeo, la storica icona di Chicco? Oggi lo ritroviamo in una nuova versione interattiva, pronto per partire a conoscere il mondo! Baby Rodeo è 3 giochi in 1, infatti, rimuovendo la base di cui è dotato, si trasforma facilmente da dondolo a cavalcabile, ma è anche un centro attività elettronico. Due pulsanti, permetteranno di attivare coinvolgenti suoni e luci e in più, è un grande amante delle coccole… Basta fargli una carezza sul muso e lui risponderà nitrendo e muovendo gli occhietti. Un simpatico amico in più!

Giochi per bambini da 1 a 6 anni

Tavolo cresci e impara (12mesi-4anni)

Un tavolo bilingue (italiano e inglese) che permette ai più piccoli di imitare le attività degli adulti e imparare divertendosi. Parole, melodie ed effetti sonori per 4 aree gioco, ognuna dedicata a un diverso hobby: dalla cucina, con sale, pepe e olio da incastrare nella giusta formina ed effetti sonori che simulano quelli reali, al giardino dove carota e pomodoro aspettano solo di essere messi in pentola, oltre a 5 pulsanti interattivi con cui scoprire tante cose nuove. E poi ancora, a tutta musica con tasti speciali e un pentagramma da sfogliare e per finire, un salto nel mondo dell’arte con una lavagna magica per disegnare, scrivere, cancellare e ricominciare!

Giochi per bambini da 1 a 6 anni

Jungle Rugby (18mesi-5anni)

Chi ha voglia di una sfida a rugby? Con questo gioco della Linea Fit&Fun la parola d’ordine è movimento! Un giocattolo modulabile con cui allenarsi superando gli ostacoli o cimentarsi in una in una vera partita – ha anche un apposito sensore in grado di registrare il passaggio della palla – segnando i punti.  Ma se si preferisce, si può anche tenere le manine in movimento con i 12 pezzi di cui si compone, impilandoli per dare vita a una simpatica e curiosa giraffa. Per giocare sia da soli che in compagnia, affrontandosi tra 2 squadre.

Giochi per bambini da 1 a 6 anni

Simulatore di guida Fiat 500 (2-5 Anni)

Un gioco per piccoli piloti alla riscossa! Un volante regolabile che è un appassionante centro di attività elettronico con una vera pista animata a 2 velocità, una leva del cambio e una pedaliera – con acceleratore e freno – per un simulatore  di guida con cui viaggiare alla scoperta di nuovi posti.

Non mancano poi luci e suoni, come quello dell’ambulanza, della polizia e dei vigili del fuoco, senza poi dimenticare il clacson! Chi sale a bordo?

Giochi per bambini da 1 a 6 anni

RoboChicco (2-6anni)

Avanti, indietro, a destra e a sinistra RoboChicco non riesce proprio a stare fermo! Si può usare come macchinina da radiocomandare, ma anche trasformare in un vero robot con 3 semplici gesti manuali per allenare la coordinazione dei piccoli. In più con il radiocomando, oltre alle direzioni è possibile controllare luci e suoni per vivere tante avventure!

Giochi per bambini da 1 a 6 anni

Ora non resta che aspettare l’arrivo del nostro amico in rosso… e Buon Natale!

Post in collaborazione con Chicco


Autore del post

Mammeacrobate.com è un portale di informazione e confronto su maternità e genitorialità, uno spazio nel quale le mamme si raccontano e si scambiano consigli, racconti ed esperienze di vita grazie alla collaborazione con professioniste che mettono a disposizione di altre mamme e donne le loro competenze e grazie a mamme che si raccontano per socializzare problematiche o stralci di quotidianità.